Benteke ferma il Manchester United: finisce 1-1 al Villa Park

Finisce 1-1 Aston Villa - Manchester United. Si ferma quindi a 6 vittorie consecutive il ruolino di marcia dei Red Devils, che, nonostante la superiorità numerica negli ultimi 25 minuti, non riescono ad avere la meglio sui Villans. Spettacolare l'1-0 di Benteke

Benteke ferma il Manchester United: finisce 1-1 al Villa Park
Aston Villa
1 1
Manchester United
Aston Villa: Guzan, Lowton, Vlaar (c), Okore, Clark, Cissokho (Bacuna), Sanchez, Delph, Weimann (N'Zogbia), Agbonlahor, Benteke
Manchester United: De Gea, Jones, Carrick, Evans, Valencia (Wilson), Fletcher (Blackett), Mata, Rooney, Young, Van Persie (Di Maria), Falcao
SCORE: 18' Benteke, 53' Falcao.
ARBITRO: L. Mason. Ammoniti: Blackett, Guzan. Espulso: Agbonlahor.
NOTE: Dal Villa Park diBirmingham 17^ Giornata di Premier League.

Un volitivo e quadrato Aston Villa ferma sull'1-1 un opaco Manchester United. Partita divertente al Villa Park, dove i padroni di casa giocano un ottimo primo tempo, trovando anche il vantaggio con uno strepitoso gol di Benteke. Nella ripresa lo United si sveglia dopo la strigliata nell'intervallo di Van Gaal e trova subito il pareggio con Falcao, ma poi, nonostante la superiorità numerica arrivata grazie ad un aiutino del signor Mason, non riesce a trovare il gol della vittoria. L'Aston Villa sale così a 20 punti, mentre lo United mantiene il terzo posto a quota 32 punti. Si ferma quindi a 6 vittorie consecutive il ruolino di marcia dei Red Devils.

Paul Lambert cambia 4 uomini rispetto alla sconfitta della scorsa giornata rimediata contro il WBA, e si affida al 4-3-3 con Benteke punta centrale e Agbonlahor e Weimann a suoi lati. In difesa torna titolare Vlaar, mentre a centrocampo si rivede Delph. Van Gaal, alla ricerca del settimo successo consecutivo, schiera per la seconda volta in stagione Radamel Falcao da titolare. In campo anche Rooney, Mata e Van Persie, con il capitano dei Red Devils che si abbassa a giocare quasi sulla mediana del campo. E' sempre un enigma capire lo schieramento tattico del guru olandese. 

Parte in sordina il match, con i Villans cauti e con lo United in difficoltà nel creare gioco. Strana la mossa di Van Gaal che schiera Rooney quasi a centrocampo. Al quarto d'ora il possesso palla è tutto a favore dei Red Devils, che però trovano ogni spazio intasato e non tirano mai verso la porta di Guzan. Ma quando meno te l'aspetti arriva il vantaggio dell'Aston Villa. Autentica prodezza di Benteke, che stoppa al limite, finta il tiro portandosi la palla sul sinistro e fa partire un tiro a giro che si insacca all'incrocio. Che gol dell'attaccante belga: 18° minuto ed 1-0 per i Villans. Ma il gol subito non sblocca il Manchester United, che continua a faticare nell'impostazione del gioco, e non si rende mai pericoloso in avanti nonostante i 4 attaccanti schierati contemporaneamente. Dopo 35 minuti di gioco il possesso palla è del 70% a favore dello United, ma i tiri verso lo specchio latitano. Il primo tempo termina con i Red Devils davvero abulici e con l'Aston Villa ben organizzato che non fatica a mantenere il vantaggio. 

Van Gaal inserisce Blackett per uno spento Fletcher, avanzando Carrick a centrocampo. Passano pochi minuti dall'inizio della ripresa e De Gea salva il risultato con una grande parata su Benteke. Ma è un altro United in campo in questa ripresa, e Van Persie sfiora il vantaggio. L'azione dell'attaccante olandese è il preludio al pareggio dei Red Devils. Young va via sulla fascia sinistra e mette al centro un cross perfetto, sul quale si fionda Falcao che di testa brucia Guzan. 1-1 al Villa Park. Pericolo adesso lo United, ma l'Aston Villa si ricompatta e si difende a denti stretti. Al 65° minuto di gioco l'arbitro Mason decide di aiutare lo United e butta fuori Agbonlahor, autore di un fallo su Young, ma non di certo meritevole del rosso. Chissà cosa ha visto l'arbitro inglese! Ma nonostante la superiorità numerica il Manchester United fatica a macinare gioco, d'altronde con un solo centrocampista di ruolo sarebbe difficile veder accadere il contrario. Intanto Van Gaal manda nella mischia Di Maria e Wilson, ma Rooney resta sempre troppo lontano dalla sua posizione naturale. Il gioco si fa duro e vengono ammoniti anche Blackett e Guzan, mentre Lambert manda in campo forze fresche: entrano N'Zogbia e Bacuna. Passano i minuti ma i Red Devils non sono pericolosi, anzi è Bacuna ad impensierire De Gea. Dopo 3 minuti di recupero il signor Mason fischia la fine del match. Finisce 1-1 al Villa Park un divertente match tra Aston Villa e Manchester United. Sugli altri campi importanti successi di Southampton, West Ham e Tottenham, mentre nel lunch match il City si era imposto per 3-0 sul Crystal Palace. Diamo un occhiata alla classifica:


Share on Facebook