Premier League: preview della diciottesima giornata

La Premier League non si ferma nemmeno il giorno di Natale, otto sfide in contemporanea alle 16.00. Apre il Chelsea alle 13.45, chiude l'Arsenal alle 18.30.

Premier League: preview della diciottesima giornata
Premier League: preview della diciottesima giornata

Tutti i campionati durante le festività natalizie si fermano. Ma la Premier League no, oltremanica si continua a giocare e a dare spettacolo. Anche nel giorno di Natale. La 18esima giornata della Premiership si apre alle 13.45, con il Chelsea che a Stamford Bridge ospiterà il West Ham di Sam Allerdyce, rivelazione del torneo. Gli Hammers occupano il quarto posto, valido per il preliminare di Champions League, a +2 dal Southampton. I blues di Josè Mourinho dal canto loro stanno macinando vittorie su vittorie, i 42 punti ottenuti in 17 match, ne sono la dimostrazione lampante. L’ottimo momento degli ospiti però, potrebbe giocare brutti scherzi ai padroni di casa. Il turno delle 16.00 ha in programma ben 8 sfide. Partiamo da quella che si disputerà al Turf Moor tra Burnley e Liverpool: i padroni di casa sono reduci dalla sconfitta subita a White Hart Lane contro il Tottenham, ed occupano la 18 posizione in classifica. La truppa di Brendan Rodgers deve ancora ssortire la bruciante sconfitta ad Anfield per 2 a 1 contro l’Arsenal, il momento, come tutto il campionato del resto, non è positivo, serve una scossa per tentare almeno una disperata qualificazione in Europa League. Interessante la sfida che vedrà fronteggiarsi Crystal Palace e Southampton. Se i primi nella scorsa partita sono dovuti capitolare per 3 a 0 all’Etihad contro i Citizens, i ragazzi di Koeman invece con lo stesso punteggio hanno spazzato via l’Everton, una vittoria oggi per Pellè e compagni è fondamentale, considerando il fatto che una sconfitta del West Ham contro il Chelsea potrebbe portare i bianco rossi al quarto posto. Ci spostiamo, direzione Liverpool. Al Goodison Park va in scena la partita tra Everton e Stoke City. I Toffes sono in serie difficoltà, l’undicesimo posto a 21 punti, non può soddisfare una squadra partita con ben altre aspettative ad inizio stagione. Lo Stoke City, che nel posticipo di lunedi ha perso per 2 a 0 contro il Chelsea, tenterà di rifarsi e provare il colpaccio, una vittoria gli permetterebbe di scavalcare la truppa di Martinez e portarsi a 22 punti.

 Il Tottenham di Pochettino fa visita al Leicester. Il fanalino di coda, necessita disperatamente di punti, la salvezza ne dista 5. Una vittoria degli ospiti serebbe importantissima, per non far scappare via il treno europeo. Passiamo ora alla sfida che forse può essere definita “di cartello”, quella ad Old Trafford tra Manchester United e Newcastle. La squadra di Van Gaal è in ripresa, il pareggio al Villa Park di sabato ha interrotto una sfilza di sei vittorie consecutive, i Red Devils non vogliono fermarsi certo ora che la stagione è entrata nel vivo, quasi impossibile però agganciare al secondo posto il City, che dista da quest’ultimi  7 punti. I bianconeri di Alan Pardew possono vantarsi del fatto di essere stati gli unici ad aver sconfitto il Chelsea di Mourinho, e vogliono continuare ed essere l’”ammazza grandi”. Allo Stadium of Light l’Hull City visita il Sunderland. I “Tigers” sono al penultimo  posto con 13 punti, i ragazzi di Steve Bruce devono reagire in fretta, per evitare di rendere ancor più drammatica una situazione ostica. Il Sunderland è in lenta ripresa, i 19 punti a +4 dalla zona calda sono un respiro di sollievo, dopo la sconfitta shok per 8 a 0 in casa contro il Southampton. In  terra gallese invece lo Swansea ospita l’Aston Villa, la squadra guidata da Terry Monk sta conducendo un’ottima stagione, occupando l’ottavo posto a 25 punti, a -4 dall’Europa. Non si può dire la stessa cosa dei Villans, che sono nel limbo della classifica, stagione anonima fino ad ora per gli uomini di Paul Lambert. L’ultimo incontro delle 16.00 presenta la sfida tra West Bromwich e Manchester City, i primi non possono concedersi passi falsi, visto che si trovano solo due lunghezze sopra la zona retrocessione, stessa cosa per il City, restare appaiati al Chelsea per evitare la fuga dei londinesi vuol dire solamente una cosa, vittoria. La giornata Natalizia si chiude alle 18.30, con l’Arsenal che accoglie all’Emirates il Queens Park Rangers. La squadra di Wenger, considerando gli ingenti investimenti degli ultimi due anni, non può accontentarsi dell’attuale sesto posto, serve una svolta. Gli uomini di Henry Redknapp sono nella stessa situazione del West Bromwich, a +2 dalla retrocessione, ma nell’ultima giornata hanno agganciato proprio i “Baggies”, vincendo per 3 a 2. 

Premier League