Il Burnley ferma il City, vincono Stoke City e Leicester. Pareggi per Aston Villa, Sunderland, QPR e Crystal Palace

Dopo il pareggio del Chelsea sul campo del Southampton, il City non riesce ad avere la meglio sul Burnley penultimo, e resta a 3 punti dalla capolista. Torna alla vittoria il Leicester, che non portava a casa i 3 punti addirittura da Settembre: finisce 0-1 sul campo dell'Hull City. Vittoria convincente dello Stoke City di Mark Hughes che ha la meglio sul WBA. Pareggiano invece Aston Villa - Sunderland e QPR - Crystal Palace

Il Burnley ferma il City, vincono Stoke City e Leicester. Pareggi per Aston Villa, Sunderland, QPR e Crystal Palace
Il Burnley ferma il City, vincono Stoke City e Leicester. Pareggi per Aston Villa, Sunderland, QPR e Crystal Palace

Bello e sorprendete pomeriggio di Premier League. Dopo il pareggio del Chelsea sul campo del Southampton, il Manchester City viene fermato sul 2-2 da un volenteroso Burnley, che riesce a rimontare nonostante il divario tecnico. Torna alla vittoria il Leicester, che non vinceva in Premier da ben 3 mesi; vince anche lo Stoke, che bissa il successo del Boxing Day e si porta così a 25 punti, lontano dalla zona retrocessione. Pareggi a reti inviolate tra QPR-Crystal Palace e Aston Villa-Sunderland. Questa la classifica al giro di boa della Premier League, in attesa del finale di Newcastle - Everton: 

Manchester City - Burnley 2-2: 23' Silva, 33' Fernandinho, 47' Boyd, 81' Barnes.

Pareggio che sa di sconfitta per il Manchester City, soprattutto per come è arrivato e per il pareggio del Chelsea. I Citizens avevano l'occasione di andare a -1 dai Blues, ma si sono fatti fermare ancora una volta dal Burnley, penultimo in classifica con 16 punti. Pellegrini prova a giocare con un 4-2-3-1 con Milner falso nueve, e l'esperimento porta i suoi frutti. 2-0 alla mezz'ora, con il City padrone del campo: reti di Silva e Fernandinho a dimostrare lo strapotere nella prima frazione. Ma nella ripresa si fa sentire la pressione di dover ottenere a tutti i costi i 3 punti, e Boyd accorcia le distanze al 47°minuto. A dieci minuti dalla fine, arriva l'inaspettato pareggio di Barnes, bravo a sfruttare il calcio piazzato battuto da Shackell. Nel finale tanto nervosismo tra le fila dei Citizens, ma non arriva il gol vittoria. Finisce 2-2 a City of Manchester Stadium.

Stoke City - WBA 2-0: 51' e 66' Diouf.

Lo Stoke vince e convince, avendo la meglio su un WBA ancora in crisi (4 punti conquistati nelle ultime 9 giornate), portandosi così a 25 punti. Hughes schiera il consueto 4-2-3-1, affidandosi a suoi uomini migliori, mentre Irvine lascia in panchina Berahino, preferendogli Ideye. Primo tempo abbastanza equilibrato, con i padroni di casa che non riescono ad impensieri più di tanto Forster; invece gli ospiti sono davvero insidioso, e Begovic deve impegnarsi per mantere in gara i suoi. Ma nella ripresa cambia la musica: la strigliata di Hughes sveglia i suoi, che passano in vantaggio con Diouf al 51°minuto. Ed è poi lo stesso attaccante senegalese a trovare il gol del raddoppio e a mettere fine alla contesa. Termina quindi 2-0 al Britannia Stadium un gradevole match tra Stoke City e West Brom.

Hull City - Leicester 0-1: 32'  Mahrez.

Torna a vincere il Leicester, e lo fa contro una diretta avversaria alla salvezza, l'Hull City. Erano addirittura 3 mesi che i ragazzi di Nigel Pearson non riuscivano a portare a casa i 3 punti: vittoria fondamentale soprattutto per il morale quindi. Hull City che invece non riesce a bissare il successo del Boxing Day, restando così a 16 punti. Tra lo scetticismo generale, Steve Bruce che lascia a sorpresa Jelvic ed Hernandez in panchina, decisivi a Santo Stefano. Partita abbastanza equilibrata al Kingston Communications Stadium, ma sono gli ospiti a crederci di più: infatti grazie ad un bel tiro di Mahrez passano meritatamente in vantaggio. Nella ripresa Bruce manda in campo i pezzi grossi, ma c'è troppa confusione in mezzo al campo, e vince l'agonismo. Il Leicester soffre ma riesce a difendersi a denti stretti. Nel finale espulsi Konchesky e Quinn.

Aston Villa - Sunderland 0-0.

Termina 0-0 una partita abbastanza equilibrata tra Aston Villa e Sunderland. Vince la paura di perdere, ed entrambe le squadre si accontentano del punto. Nella prima frazione le squadra si danno battaglia soprattutto a centrocampo, con i portieri impegnati in una sola parata per parte. Il secondo tempo inizia con l'episodio che potrebbe sbloccare la partita: Delph viene mandato anzitempo negli spogliatoi dal signor Atkinson, che gli sventola in faccia il rosso diretto. Il Sunderland si fa più propositivo con la superiorità numerica, ma il match non si sblocca. Finisce quindi 0-0 al Villa Park, con Aston Villa e Sunderland che chiudono questo 2014 rispettivamente al 13° e 14° posto.

QPR - Crystal Palace 0-0. 

Termina a reti inviolate il match salvezza tra QPR e Crystal Palace. Redknapp cambia ben 6 uomini rispetto al Boxing Day, mentre Millen si affida ai suoi 11 migliori. Nella prima frazione stenano ad arrivare le occasioni da gol, con le squadre che si fronteggiano soprattutto a centrocampo. Sono gli ospiti che fanno maggiormente capolino in area avversaria, ma Green è sempre attento. La ripresa si svolge sulla falsa riga del primo tempo, con entrambi gli schieramenti che si fronteggiano a metà campo, senza riuscire ad impesierire le difese avversarie. Vince il clima ancora natalizio, QPR e Crystal Palace si regalano un punticino a testa. 


Share on Facebook