Sunday Premier League: non ci sono vincitori e nemmeno vinti, tre pareggi su tre

Domenica con tre scontri diretti (salvezza, centro-classifica, Europa), nei quali nessuno riesce a portare a casa tre punti.

Sunday Premier League: non ci sono vincitori e nemmeno vinti, tre pareggi su tre
Sunday Premier League

BURNLEY - WEST BROMWICH 2-2

11' Barnes, 32' Ings, 45' Brunt, 67' Ideye Brown

Burnley (4-4-2): Heaton; Trippier, Keane, Shackell, Mee; Boyd, Marney (46' Kightly), Jones, Arfield; Barnes, Ings. All.: S. Dyche.

West Bromwich (4-2-3-1): Foster; Baird (46' Ideye Brown), McAuley, Lescott, Dawson; Yacob, Fletcher; McManaman (82' Morrison), Sessegnon, Brunt; Anichebe (18' Berahino). All.: T. Pulis.

Termina con un pareggio la sfida-salvezza del Turf Moor tra Burnley West Bromwich. Sfida divertente e caratterizzata da diversi gol: il primo tempo è tutto di marca Clarets, che iniziano colpendo una traversa clamorosa con Arfield, ma c'è il tocco fondamentale di Foster. All'11' Ings lavora alla grande un pallone per il compagno d'attacco Barnes, che a centro area si fa trovare per l'incornata dell'1-0. L'autore dell'assist trova anche il gol al 32': ottimo il suo stacco a centro area sul cross al bacio di Boyd, scappato a destra. Nel recupero entra in campo il WBA: Brunt spunta sul secondo palo su un corner battuto da McManaman e realizza il 2-1. Completa la rimonta Ideye Brown, subentrato nell'intervallo, segnando il quarto gol di testa della partita, il secondo della squadra di Pulis su corner. Emozioni che continuano nel finale: prima Lescott salva sulla linea un colpo di testa di Keane, poi è Heaton a prodigarsi in un miracolo su Berahino. Il finale è di 2-2, un prezioso punto a testa per due squadre di bassa classifica.

NEWCASTLE - STOKE CITY 1-1

74' Colback, 90' Crouch

Newcastle (4-2-3-1): Krul; Janmaat, Coloccini, Williamson, Haidara; Anita (65' Cissé), Colback; Cabella (69' Obertan), Sissoko, Ameobi (86' Abeid); Ayozè Perez. All.: J. Carver.

Stoke City (4-2-3-1): Begovic; Bardsley, Wollscheid, Wilson (51' Cameron), Muniesa; N'Zonzi, Whelan; Walters, Ireland (82' Crouch), Moses; Diouf. All.: M. Hughes.

Uno Stoke City parecchio sottotono rispetto al solito strappa un punto preziosissimo (e poco meritato) sul campo di un Newcastle apparso in ottima forma e che ha creato tantissimo concretizzando poco. Nel primo tempo Begovic è continuamente messo sotto pressione, ma in un modo o nell'altro se la cava sempre. Ha una grande occasione anche lo Stoke per andare in vantaggio, ma Krul è miracoloso. Nella ripresa non cambia la sostanza: entra però in campo Cissè, che insieme a Obertan cambia la partita. I due costruiscono il gol del vantaggio, concretizzato poi con un bel sinistro da appena dentro l'area di Colback. Reazione rabbiosa dei Potters, che si vedono prima annullare un gol (giustamente) per fuorigioco di Ireland, poi rischiano grossissimo in contropiede, sciupato da Obertan, e infine trovano l'insperato gol dell'1-1 con Crouch, anche lui subentrato a partita in corso, che di testa mette in porta un traversone dalla trequarti di Cameron. Pareggio che lascia rimpianti a Carver.

WEST HAM - MANCHESTER UNITED 1-1

49' Kouyaté, 90+2' Blind

West Ham (4-3-1-2): Adrian; Jenkinson, Kouyaté, Tomkins, Cresswell; Noble, Song, Nolan; Downing; Sakho, Valencia. All.: S. Allardyce.

Manchester United (4-1-3-2): De Gea; Valencia, Jones, Rojo, Shaw; Blind; Rooney, Di Maria, Januzaj (72' Fellaini); Van Persie, Falcao. All.: L. Van Gaal.

NOTE: espulso Shaw al 90+3' per doppia ammonizione.

Pareggiano anche West Ham Manchester United nella partita più attesa della domenica, quella che chiude il programma della 24esima giornata di Premier. Red Devils in difficoltà con una formazione molto offensiva, che soffre parecchio il gioco offensivo degli Hammers, che nel primo tempo si trovano di fronte un solito, grandissimo De Gea, che alza il muro e compie un paio di miracoli per tenere in vita i suoi. Il vantaggio del West Ham arriva comunque, ma in apertura di secondo tempo: sugli sviluppi di un calcio piazzato, Kouyaté a centro area controlla un paio di volte in palleggio, si gira e scarica un destro di potenza che trova una deviazione ravvicinata che mette fuori causa De Gea. Comincia a giocare leggermente meglio lo United, che non trova giocate decisive dai suoi campioni: le migliori occasioni capitano sul piede di Falcao, una in particolare è enorme, ma el Tigre solo davanti ad Adrian la mette fuori. Il pareggio, quasi insperato, arriva nel secondo dei 4 minuti di recupero: palla vagante al limite dell'area messa in porta da Blind con il mancino. Nel finale viene espulso Shaw per doppia ammonizione. Se la cava Van Gaal, che però deve rivedere decisamente i suoi.

Premier League