Premier League, il Leicester completa l'impresa. Sunderland, Hull e Newcastle si giocheranno tutto nell'ultima giornata

Giornata di verdetti in Premier League. ll Leicester di un monumentale Cambiasso completa l'impresa e si salva, impattando 0-0 sul campo del Sunderland, che ha altre due partite a disposizione per conquistare il punto che ne decreterà la salvezza. Il Newcastle e l'Hull City perdono rispettivamente contro Tottenham e QPR, e si giocheranno la permanenza in Premier all'ultima giornata di campionato. L'Everon espugna Boleyn Ground battendo 2-1 il West Ham, pareggio incolore tra Burnley e Stoke

Premier League, il Leicester completa l'impresa. Sunderland, Hull e Newcastle si giocheranno tutto nell'ultima giornata
Premier League, il Leicester completa l'impresa. Sunderland, Hull e Newcastle si giocheranno tutto nell'ultima giornata

Giornata di verdetti in Premier League. ll Leicester di un monumentale Cambiasso completa l'impresa e si salva, impattando 0-0 sul campo del Sunderland, che ha altre due partite a disposizione per conquistare il punto che ne decreterà la salvezza. Il Newcastle e l'Hull City perdono rispettivamente contro Tottenham e QPR, e si giocheranno la permanenza in Premier all'ultima giornata di campionato. In picchiata la squadra di Carver, che non sa più vincere. L'Everon espugna Boleyn Ground battendo 2-1 il West Ham, pareggio incolore tra Burnley e Stoke.

Sunderland - Leicester 0-0

Soltanto 10 giornate fa chiunque dava per spacciato il Leicester. Era normale leggere su tutti i quotidiano dei The Foxes come già retrocessi. Invece la squadra di Pearson, guidata da un monumentale Esteban Cambiasso (autentico leader, dentro e fuori dal campo), ha stupito tutti, andandosi a guadagnare la slavezza, addirittura ad una giornata dalla fine della Premier. Il punto che ne ha sancito la matematica permanenza nel massimo campionato inglese è arrivo questo pomeriggio sul campo del Sunderland, diretto concorrente nei bassi fondi della classifica. Il punto sta bene anche ai Black Cats di Advocaat, ai quali basterà guadagnare un punto nelle ultime due partite rimaste (il Sunderland deve recuperare una partita, ndr). La partita non ha offerto molti spunti, con entrambe le squadre molto compatte e che hanno badato soprattutto a non prenderle. Le occasioni migliori sono arrivate sui piedi di Kramaric e di Adam Johnson, che non hanno sfruttato l'assistenza dei loro compagni di squadra. 

QPR - Newcastle 2-1. Marcatori: Riviere (N), Phillips (Q), Fer (Q).

Il Newcastle non sa più vincere. I Magpies si arrendono anche al già retrocesso QPR, che nella riprese ribalta l'iniziale vantaggio bianconero di Riviere. La squadra di Carver adesso dovrà affrontare l'ultima giornata con lo spettro della Championship che incombe. Le squadre scendono in campo alquanto remissive, e ci vuole un'azione casuale per sbloccare la partita al Loftus Road. Su un rilancio lunghissimo di Krul, Riviere riesce ad anticipare Caulker e a battere Green con un potente destri che si infila all'incrocio. Il Newcastle, forte del vantaggio, prova a mettere la partita in ghiaccio, ma prima Sissoko, e poi Coloccini, falliscono due occasioni importantissime. Nella ripresa si vede tutto un altro QPR, che libero da pressioni inizia a giocare davvero un bel calcio. I risultati si vedono, e in appena 7 minuti il risultato è ribaltato. Al 54° Austin, capocannoniere dei bianco-blu, si traveste da assistman e mette al centro un cross perfetto che Phillips deve solo spingere alle spalle di Krul. Il gol del 2-1 è un capolavoro di Leroy Fer, che batte Krul con un missile terra-aria dai trenta metri che si spegne all'incrocio dei pali. Gol da vedere e rivedere quello del centrocampista olandese. Nel finale i Magpies provano a portare a casa almeno un punto, ma Sissoko è ancora una volta impreciso. Adesso il Newcastle dovrà conquistare i 3 punti in casa contro il West Ham nell'ultima giornata per poter stare tranquillo e rimanere in Premier League

Tottenham - Hull City 2-0. Marcatori: Chadli, Rose.

Il Tottenham fa il suo dovere e batte un precario Hull City, che ormai è a un passo dal baratro. Alla squadra di Steve Bruce potrebbe non bastare un successo nell'ultima giornata per conquistare la salvezza. Gli Spurs mantengono il punto di vantaggio sul Southampton, che ha battuto nel lunch-match l'Aston Villa. La prima frazione al White Hart Lane è molto equilibrata, con entrambe le formazioni che sfiorano il gol in più di un occasione. Per gli Spurs è Mason il più pericoloso, mentre tra le fila dei Tigers è Jelavic a farsi notare. Nella riprese invece esce allo scoperto il maggior tasso tecnico dei padroni di casa, che in poco più di 7 minuti, mettono in cassaforte la partita. Il gol dell'1-0 viene realizzato da Chadli su assist di Lamela, mentre il 2-0 è una perla di Rose, che dal dischetto con un pregevole destro al volo batte Harper. 

West Ham - Everton 1-2. Marcatori: Downing (W), Osman (E), Lukaku(E).

L'Everton si aggiudica il match di metà classifica, battendo per 2-1 il West Ham. Decisiva una rete nel finale di Romelu Lukaku. I padroni di casa si erano portati in vantaggio con Downing, bravo a battere Howard con un bel sinistro a giro. Il gol del pareggio dei Toffees è stato realizzato invece da Osman, autore di una pregevole sforbiciata dal centro dell'area di rigore degli Hammers. Ma la doccia fredda per la squadra di Big Sam Allardayce arriva al 93° minuto, con Lukaku, che sfrutta un perfetto crosso di McGeady, e di testa batte un incolpevole Howard.

Burnley - Stoke 0-0.