Il Liverpool vuol tornare a vincere

La squadra inglese, dopo aver perso il giocatore più forte della rosa, comincia a costruire il proprio futuro.

Il Liverpool vuol tornare a vincere
Il Liverpool vuol tornare a vincere

Ufficializzata la cessione di Sterling al Manchester City per 70 milioni, il Liverpool comincia a concentrarsi su di sè, sul come può migliorare e dove può arrivare.

Rodgers in questa estate dovrà lavorare molto sul gioco e soprattutto sul modulo da adottare nella prossima stagione. Da qui nasce il primo interrogativo: chi sostituirà Sterling? I tifosi dopo l'enorme incasso si aspettano che quella cifra o parte di quella cifra venga reinvestita in qualche grande giocatore che sia all'altezza dell'ex Reds. Si è parlato di un possibile tentativo per Gonzalo Higuain, anche se l'argentino ha caratteristiche diverse rispetto all'inglese, ma proprio poche ore fa il suo fratello - agente ha confermato sia la clausola da 94 milioni, sia la sua incedibilità.

Per questo il manager nordirlandese si concentra per ora nel trovare soluzioni interne, come per esempio James Milner o l'altro neoarrivato Roberto Firmino. In realtà da un punto di vista tecnico - tattico il reale sostituto di Sterling, sia in un 4-3-3 sia in un 4-3-1-2, è Coutinho. Il fantasista brasiliano può agire tranquillamente sia da ala sinistra che da trequartista dietro le due punte. Un altro giocatore che potrebbe essere l'erede dell'ex n.31 è Adam Lallana, che tante volte l'anno scorso, si è ben comportato in quella posizione.

Le alternative per Rodgers non si fermano certo qui, infatti l'acquisto di Ings dal Burnley è stato fatto proprio allo scopo di dare respiro a Sterling. Anche il serbo Lazar Markovic è stato spesso impiegato nel ruolo di mezza punta così come quello di ala. Come ultima ipotesi ci sarebbe quella di promuovere il giovane di grandi prospettive Ibe, ma il manager nordirlandese non lo ritiene ancora pronto per caricarsi di così tante responsabilità.

A questo punto bisogna rispondere alla seconda domanda: dove si può arrivare? In molti dopo la cessione della stella della squadra, hanno pensato che il Liverpool si stesse ridimensionando ma non è assolutamente così. Il roster è completo in ogni ruolo e i giocatori hanno le caratteristiche adatte per eseguire le direttive del proprio allenatore. Piuttosto l'obbligo in casa Reds è quello di vendere, troppi 34 giocatori ed allora sulla lista dei partenti oltre ai tanti giovani ritroviamo anche gli italiani Balotelli Borini. Di certo le offerte per loro non mancano, soprattutto dall'Italia, ed il Liverpool ha tutto l'interesse ad incassare quanto più possibile per poi reinvestire quanto ottenuto in giocatori giovani, futuribili e che si integrino alla perfezione negli schemi di Rodgers.

Intanto dalla Thailandia, dove il team inglese è in ritiro, arrivano le parole del manager del Liverpool sul tour e su Sterling: sulla tournee thailandese si è espresso in toni molti entusiastici dato il ritorno d'immagine e considerato il successo avuto lo scorso anno; riguardo all'operazione di mercato che in questi giorni l'ha visto protagonista, ha dichiarato che tra lui e Raheem è rimasto un bel rapporto e ha assicurato a tutti i tifosi che si sta già lavorando per migliorare quanto fatto lo scorso anno. Inoltre ha annunciato che il capitano sarà Jordan Henderson e ha sottolineato come la forza del Liverpool non è mai stata riposta in un solo giocatore ma nella squadra. Tornando a parlare di singoli si è soffermato sul neoacquisto Roberto Firmino, dichiarando di aspettarsi molti gol da lui. Oltre all'allenatore ha parlato anche James Milner. L'ex City si è detto entusiasta della scelta fatta, spera di essere un esempio per i più giovani e ha voluto garantire i tifosi sul suo massimo impegno.

Il futuro è alle porte e per il Liverpool si presenta più luminoso e vincente di sempre.


Share on Facebook