Chelsea: preso e mandato in prestito Danilo Pantic

Toccata e fuga per il 18enne serbo che firma un quadriennale con i Blues prima di essere mandato al Vitesse in prestito. Compagno della Serbia U20 che ha vinto il Mondiale, perso per inattività col Partizan

Chelsea: preso e mandato in prestito Danilo Pantic
Pantic è già in ritiro con il Vitesse

Ennesimo acquisto di prospettiva del Chelsea. Se di acquisto si può parlare visto che per l'arrivo del 18enne Danilo Pantic i Blues non hanno dovuto sborsare un pound. Il trequartista ormai ex Partizan Belgrado arriva a costo zero e dopo aver firmato un quadriennale, sarà prestato al solito Vitesse. Il serbo avrà quindi la possibilità di sfondare in Eredivisie prima di tornare alla base la prossima estate. Pantic è già il quarto prospetto dei londinesi che approda in giallonero nella sola estate in corso. Gli altri sono Nathan ed i prodotti dell'Academy Izzy Brown e Lewis Baker. 

Tuttofare offensivo (nasce trequartista, si sposta punta in Nazionale, capace anche di coprire la fascia mancina) Danilo Pantic arriva nel grande calcio nel Novembre del 2013, approdando fra i grandi del Partizan. Esordirà nell'ultima giornata di campionato, subentrando in una vittoria per 5-0 ai danni dello Spartak Subotica al posto del terzino sinistro di giornata. La Juventus si approccia al ragazzo, in scadenza. Il Partizan lo blocca con un contratto di un anno e mezzo. Lo Spartak Subotica evidentemente li porta bene: è a loro che Pantic segna il primo gol fra i pro nella stagione successiva. Nell'annata 2014/15 Pantic si mette in mostra nel gruppo del Tottenham in Europa League, balzando agli occhi degli osservatori inglesi. 

Danilo Pantic (dx) con Andrija Zivkovic (sx), prossimo fenomeno della Nazionale serba in una conferenza col Partizan

In Nazionale, dopo 4 gol in 6 presenze nell'U16, gioca le qualificazioni all'Euro U19 del 2014 insieme ai vari Milinkovic-Savic (obiettivo di Lazio e Fiore), Andrija Zivkovic, Gacinovic (prossimo avversario della Samp in EL), Zdjelar. Si qualificano all'Euro, dove la Serbia si arrende solo in semifinale e Pantic gioca tre partite su quattro. Ci si gioca anche l'accesso all'Euro U19 successivo: Pantic è capitano ma la Serbia non si qualifica, forse anche complice l'assenza del suo skipper nella fase di qualificazione élite (non convocato vista l'inattività al Partizan). Presumbilmente per quel motivo Pantic si perde anche il Mondiale U20, che i suoi compagni vinceranno in Nuova Zelanda di lì a poco. 

La rivincita è dietro l'angolo. Passa appunto al Chelsea, che lo presta a sua volta al Vitesse. Ad Arnhem, insieme agli altri nuovi, ha il compito di non far rimpiangere Vejinovic, Propper, McEachran, Labyad e Walace, tutti ceduti. E' il settimo volto nuovo a disposizione di Bosz: oltre ai sopra nominati Brown, Baker e Nathan in Olanda sono approdati anche Rashica (trequartista albanese con cui Pantic potrebbe giocarsi un posto), van der Werff e Yeini.  Il principale concorrente per la maglia da 10 al Vitesse sarà Qazaishvili (33 prs e 9 gol l'anno scorso). Lascia il Partizan Belgrado dopo 24 presenze e 2 gol totali.

Premier League