Tottenham - Manchester City 4-1, rivivi la partita di Premier League

Tottenham - Manchester City 4-1, rivivi la partita di Premier League
Diretta Tottenham - Mancehster City, live risultato di Premier League
Tottenham
4 1
Manchester City
Tottenham: (4-2-3-1) : Lloris; Walker, Vertonghen, Alderweireld, Ben Davies; Eric Dier, Alli; Lamela (87° Tom Carroll), Heung-Min Son (76° N'Jie), Eriksen (67° Chadli); Kane. In panchina: Vorm; Rose, Trippier; Townsend. Allenatore: Pochettino.
Manchester City : (4-2-3-1) : Cabellero; Sagna, Otamendi, Demichelis, Kolarov; Fernando, Fernandinho (70° Nasri); de Bruyne, Yaya Touré (55° Jesus Navas), Sterling; Aguero (84° Patrick Roberts). In panchina: Hart; Zabaleta, Kompany, Brandon Barker. Allenatore: Pellegrini.
SCORE: 0-1, min.24, de Bruyne (MC); 1-1, min.45, Eric Dier (T), 2-1, min.46, Alderweireld (T), 3-1, min.60, Kane (T), 4-1, min.78, Lamela (T)
ARBITRO: Clattenburg ammonisce Demichelis (MC) al 47°, Lamela (T) al 56°, Eric Dier (T) al 58°, Eriksen (T) al 64°, Alli (T) all'87°, Kane (T) al 94°
NOTE: Si gioca per la 7° giornata di Premier League, White Hart Lane, Londra, Inghilterra.

15.50 - E con questo da Antonello Angelillo e dalla redazione di VAVEL Italia è tutto. Alla prossima!

15.45 - Dopo cinque gare senza incassare gol il City ne ha incassati 9 nelle seguenti 4 partite. Pesa come un macigno il non poter ricomporre l'assetto con Mangala e Kompany davanti ad Hart dall'infortunio del capitano belga contro la Juve

15.40 - Lo United ha un'occasione d'oro adesso: può diventare capolista solitario battendo il Sunderland. Tre punti per Leicester e West Ham varrebbero il pareggio ai punti del City mentre il Chelsea può accorciare a -5. 

15.38 - Seconda sconfitta consecutiva per il Manchester City, che dopo le cinque vittorie filate perde un'altra occasione per ammazzare il campionato e le prende in maniera brutale dal Tottenham di Mauricio Pochettino, a sua volta alla terza affermazione consecutiva. City davvero aggressivo, tonico e pimpante all'inizio. poi il crollo dopo il gol dell'1-1 del Tottenham sul finire della prima frazione. Nel secondo tempo il City non entra in campo e per colpa di un'altra grande incertezza di Caballero (scelto a sorpresa al posto di Hart) sulla quale si impone Alderweireld. Dopo un'altro quarto d'ora di stampo Spurs il 3-1 con Kane che pone fine al digiuno con un gol da opportunista puro: tap-in su punizione di Eriksen che sbatte sull'incrocio dei pali. Il City, che intanto aveva estratto due mediani dei tre con cui aveva messo a ferro e fuoco il Tottenham nei primi 45 minuti (Yaya e Fernandinho) per passare ad uno sbilanciato 4-1-4-1 subisce imbarcate su imbarcate, ed al 79° in una di queste occasioni, Lamela deve superare solamente Demichelis e Caballero due per metter dentro il 4-1.

94° - Finisce qui. Tottenham batte Manchester City 4-1

92° - Quattro i minuti di recupero. La gara si trascina stanca al triplice fischio

90° - Ostico e temibile N'Jie, che allunga ulteriormente un City sfilacciato in contropiede, attirando su di sé le attenzioni dei 4 difensori

87° - Qualche scintilla: Dele Alli si becca con Nasri e Kolarov e si fa ammonire

86° - Ultima sostituzione anche per il Tottenham. Dentro Tom Carroll per Erik Lamela. Il centrocampo del Tottenham trova altre forze fresche

84° - Pronto il terzo ed ultimo cambio del City, che comincia a scalare marce onde evitare contraccolpi esagerati. Chiamato in causa Patrick Roberts. Ad uscire è un Aguero irriconoscibile.

83° - Gara dal punto di vista sportivo morta, il Tottenham conta tre reti di vantaggio ed ha un enorme vantaggio psicologico. Inerzia tutta loro.

78° - ERIK LAMELAAAAAAAAAAA. POKER DEL TOTTENHAM, 4-1! MANCHESTER CITY SENZA DIFENSORI SULLA PALLA PERSA, L'EX ROMA DEVE SVENTARE L'ATTACCO DI DEMICHELIS IN RECUPERO E POI SCARTARE CABALLERO PRIMA IN METTER DENTRO. GIOCO DA RAGAZZI. IL CITY SGRETOLATO SOTTO I COLPI DEL TOTTENHAM

76° - Secondo cambio nel Tottenham: esce un Son encomiabile ed entra un altro giovane interessante, come N'Jie. Sarà l'ex Lione in grado di sopportare lo stesso lavoro difensivo del sudcoreano? Onde evitare risposte negative a tal domanda Pochettino manda Chadli in fascia con N'jie a ridosso di Kane

74° - City davvero in crisi! Lascia solamente 5 uomini a protezione di Hart con altri 5 in attacco. Squadra con un mare al posto del centrocampo. Il Tottenham quando riparte lo mette in costante difficoltà, chiama fuori i centrali con palleggio accorto. 

73° - Nasri in difficoltà, in surplace sonda le opzioni disponibile e perde palla. Il Tottenham si riversa in avanti

72° - Gol annulato a Son

72° - Chance colossale per gli Spurs, in procinto di chiudere ogni discorso. Kane scappa in contropiede, in fascia, scartando Demicelis. Cross basso dell'inglese, Lamela non ci crede e la palla si perde altrove

70° - Secondo cambio per Pellegrini: fuori Fernandinho ed entra Nasri. Si passa al 4-1-4-1, con Fernando unic mediano

69° - Occhio a Sterling! Sempre vivo il talento inglese che dal limite elude il recupero di un difensore avversario con un tocco ad allungarsi la palla e prova il tiro. Di pochissimo a lato il rasoterra

67° - Primo cambio per il Tottenham . Esce un preziosissimo Eriksen, che con il suo accentrarsi alle spalle di Kane nel tridente di trequartisti ha cambiato gran parte delle sorti del match, ed entra Chadli

62° - Canta White Hart Lane. Il gol prima dell'intervallo ha completamente disintegrato le certezze del City, nel panico nel secondo tempo dopo un primo tempo abbastanza positivo

60° - HA SEGNATO HARRY KANEEEEEEEEE! IL TOTTENHAM VA SUL 3-1. BUCO NERO CITY. SULLA PUNIZIONE DI CUI SOTTO ERIKSEN COLPISCE LA TRAVERSA ED HARRY KANE INTERROMPE IL SUO DIGIUNO INSACCANDO SULLA RIBATTUTA, TENUTO IN GIOCO DA SAGNA. 

59° - Lamela si invola in contropiede in un'azione molto simile a quella con cui il City si era portato sullo 0-1. L'argentino viene poi fermato irregolarmente da Demichelis, già ammonito ma risparmiato. Sarà punizione

58° - Si sono invertiti di posizione Son ed Eriksen. L'ex Leverkusen si è messo ora ala sinistra ed il danese in posizione di 10.

55° - Stupisce anche questa scelta da parte di Pellegrini! Per fare spazio a Jesus Navas esce Yaya Touré, con de Bruyne che si sposta trequartista centrale. L'ivoriano non si ferma in panchina, non d'accordo con il cambio

51° - L'avevamo detto! Scelte che sembravano azzardate quelle di Pellgrini e scriteriate si sono dimostrate! Che errore mandare in panchina Hart per far giocare Caballero

49° - 2-1 DEL TOTTENHAM! RIBALTATA LA STORIA A WHITE HART LANE! HA SEGNATO TOBY ALDERWEIRELD. ALTRO GOL BELGA. IL DIFENSORE DEGLI SPURS ANTICIPA IN MANIERA PREPOTENTE FERNANDINHO E RINGRAZIA L'USCITA A VUOTO DI UN CABALLERO PESSIMO SUL CALCIO PIAZZATO DI LAMELA!

48° - Yaya Touré serve Aguero dopo una finta di tiro. Il Kun si incunea in area da posizione decentrata e sul tiro debole trova un angolo

46° - Ricomincia la gara! Secondo tempo partito. Sagna attende troppo prima di spazzare, minacciato dal pressing di Son

14.40 - Nel primo tempo 251 passaggi a 193 passaggi in favore del Tottenham. Dier guida con 33

14.35 - E' una bella partita quella a cui stiamo assistendo . Gli Spurs sono sull'1-1 contro la capolista, il Manchester City di Manuel Pellegrini. Due gol apparentemente irregolari ma molto belli fissano il punteggio. Hanno segnato de Bruyne su contropiede ed Eric Dier con un tiro dalla distanza. Quali le irregolarità? de Bruyne sembra in fuorigioco nel momento del filtrante di Yaya Touré mentre sul tiro dalla distanza di Eric Dier un Caballero distratto subisce gol dopo un'azione sviluppatasi dopo il cross di Walker, in chiaro offside. Sfida avvincente, con qualche errore di troppo. Fasi iniziali della partita con il City che mette subito in chiaro le proprie intenzioni: aggressività a palla e Fernando-Fernandinho a recuperare ogni pallone che passa dalle loro parti. Così il Tottenham subisce lo 0-1, proprio da palla persa (incredibile sgroppata di Yaya nell'occasione). Kane&co. reagiscono, vanno un paio di volte vicini all'1-1 ma solamente dopo aver sudato freddo sul tiro di Kolarov riescono a pareggiare la contesa con gran tiro di Dier.

45° - Sulle proteste dei giocatori del City (viene ammonito Demichelis) si chiude il primo tempo. Dopo due minuti di recupero si va tutti negli spogliatoi. A White Hart Lane è 1-1

44° - RETE DEL TOTTENHAM !! GOL SBAGLIATO GOL SUBITO! E' DALL'AZIONE CON CUI KOLAROV VA VICINISSIMO ALLO 0-2  CHE NASCE QUELLA DELL'1-1. ALLI RIPARTE IN CONTROPIEDE, DA DESTRA METTE IN MEZZO WALKER (IN FUORIGIOCO), SON CI ARRIVA CON LA PUNTA MA CABALLERO SVENTA, DE BRUYNE NON FA USCIRE BENE LA PALLA: IL PASSAGGIO PER FERNANDO E' TROPPO LUNGO. CON CABALLERO FUORI DAI PALI DIER TIRA DA LONTANISSIMO: RASOTERRA MICIDIALE, PORTIERE EX MALAGA CHE SI ERA DISTRATTO PER SGRIDARE LA DIFESA E 1-1. TOTTENHAM - MANCHESTER CITY 1-1

43° - Micidiale per efficacia il rientrare sul destro con assist a seguire di Sterling, che da altruista vero e proprio invece di tirare asseconda la sovrappposizione di Kolarov. Tiro al solito brutale del serbo e Lloris fa muro!

40° - Niente da fare nemmeno in questa occasione. Kane viene fuori dall'area per ricevere il passaggio di Lamela e riesce in qualche modo a coordinarsi per il tiro. Caballero risponde presente e mette in angolo

37° - Prestazione gigantesca della diga di centrocampo Fernando - Fernandinho finora. Dinamici e rocciosi allo stesso tempo, i due stanno avendo la meglio sulla propria trequarti

34° - Tiro orribile di Erik Lamela! Occasione molto buona per l'argentino che viene liberato al tiro da un cross arretrato perfetto proveniente da sinistra. Traiettoria che si alza e sfera che si perde in tribuna

31° - Non termina qui la maledizione Kane! Il centravanti inglese opta, in 2 contro 3, da posizione centrale, per non servire i suoi compagni così da cercare il gol che spezzi il digiuno. Tiro non lontano dal palo ma azione che comunque andava gestita meglio

29° - Forse si pestano troppo i piedi Eriksen e Son, che si avventano sulla stessa palla e per poco non finiscono per perderla. Tuttavia il Tottenham fatica a rendersi pericoloso in questa occasione, con il cross di Ben Davies che non trova destinatari

28° - Tottenham in balìa del City adesso

26° - Parata fenomenale di Lloris! Il portiere francese non cade nel tranello di Sterling che dopo la finta di tiro non sceglie il tiro a giro sul secondo ma il rasoterra verso il primo. Hugo Lloris si distende benissimo e mette in angolo!

24° - GRANDISSIMO CONTROPIEDE DEL MANCHESTER CITY ED  E' 0-1 DEI CITIZENS. HA SEGNATO DE BRUYNE, IN PROBABILE FUORIGIOCO SUL PASSAGGIO FILTRANTE DI YAYA TOURE, VELOCISSIMO NEL RIPARTIRE SU RIBALTAMENTO DI FRONTE (IN SEGUITO AD UN ANGOLO INNOCUO DEL TOTTENHAM SUL QUALE WALKER AVEVA PERSO PALLA) E NEL SERVIRE IL BELGA, AL TERZO GOL CON GLI SKY BLUES. DIAGONALE PERFETTO DELL'EX WOLFSBURG. TOTTENHAM - MANCHESTER CITY 0-1

22° - Fase abbastanza morta della partita. Le squadre si studiano senza sbilanciarsi

18° - Anche il City sta facendo un lavoro difensivo degno di nota. Prima un grande intervento di Fernandinho (in formissima), un azione dopo bell'anticipo di Demichelis su Eriksen

17° - Buon tiro di Aguero, che parte da lontano, riceve palla e prova il destro a giro sul primo palo. Lloris mette una piccola toppa ed è angolo

14°  - Sta facendo un buonissimo lavoro di riciclo il Tottenham, bravo a sventare le offensive del City ed a trasformarle in rapidi lanci che danno il via a qualche contropiede. Ci prova Yaya Touré di controbalzo da fuori: largo

10° - Lancio lunghissimo dalle retrovier con il Tottenham che cambia fascia e si rivolge a quella sinistra, da dove arriva un cross per Lamela, che si avventa sul secondo palo. L'argentino cerca di eludere l'avversario con una finta di tiro che viene deviata. Sarà angolo

8° - Tenta la prelibatezza dalla distanza de Bruyne, che si fa ingolosire dalla sponda di Aguero e prova il tiro dalla distanza. Non precisa la conclusione, che si perde fuori

- Ancora titubante Lamela, che si viene a prender palla dietro e la perde immediatamente. Un City pimpante può alzare la testa e costruire qualcosa.

3° - Scatta troppo prima Lamela che detta il filtrante a Son, piazzato da trequartista e bravo a trovarlo fra le mille gambe avversarie. L'ex Roma è oltre la linea dell'offside ed il guardalinee fischia 

1° - La prima offensiva è del Manchester City: largo de Bruyne che cerca il traversone e trova la deviazione che vale il primo angolo del match. Non arreca pericoli il City con il corner

- Partiti! Tottenham - Manchester City is underway! Battono i Citizens che la giocano all'indietro per Fernando e poi per Sagna. Subito altissima la pressione degli Spurs

13.42 - Giocatori in campo, si stringono la mano pronti a darsi battaglia.

13.39 - Kane mette nel mirino il primo gol stagionale

13.36 - Dele Alli in riscaldamento

13.21 - Riscaldamento per il Tottenham

13.07 - Intanto il Tottenham ufficializza il prestito mensile di McEvoy allo Stevenage

13.05 - Spaiata anche per oggi la coppia difensiva che nelle prime 5 gare di Premier - insieme ad un altro assente di lusso odierno, Hart - ha tenuto imbattuta la porta del City. Niente Kompany e niente Mangala

13.01 - Seconda panchina consecutiva per la giovane ala dell'Academy del City Brandon Barker, che spera nell'esordio. Giocatore classe 96, l'anno scorso sei volte a segno nella Premier U21 e nel giro delle Nazionali U19 ed U20 inglesi. 

13.00 - Giornata di sole in quel di Londra

12.55 - FORMAZIONE UFFICIALE MANCHESTER CITY! Anche Pellegrini ci riserva una novità, ed è bella grossa! Fuori Hart, gioca Caballero! Questione di forma fisica oppure scelta tecnica? Vedremo. Ce ne sono altre di novità però! Non c'è Kompany quindi giocano Demichelis ed Otamendi in difesa. Sulla trequarti avanzato Yaya Touré in posizione di 10, de Bruyne si sposta ala ed a centrocampo viene inserito Fernando! Scelte molto rischiose quelle di Pellegrini, che lascia in panchina Jesus Navas, quindi, oltre a Nasri, Hart e Kompany. 

La formazione del dettaglio (4-2-3-1) : Cabellero; Sagna, Otamendi, Demichelis, Kolarov; Fernando, Fernandinho; de Bruyne, Yaya Touré, Sterling; Aguero.
In panchina: Hart; Zabaleta, Kompany; Nasri, Jesus Navas, Patrick Roberts, Brandon Barker.

12.52 - FORMAZIONE UFFICIALE TOTTENHAM. Pochettino sorprende e manda in panchina Chadli, preferendogli Eriksen come ala sinistra. A destra c'è Lamela , con Son immediatamente alle spalle di Kane. A centrocampo confermati Eric Dier ed Alli. Retroguardia tipo davanti a Lloris

Formazione nel dettaglio (4-2-3-1) : Lloris; Walker, Vertonghen, Alderweireld, Ben Davies; Eric Dier, Alli; Lamela, Heung-Min Son, Eriksen; Kane.

In panchina: Vorm; Rose, Trippier; Tom Carroll, Chadli, Townsend; N'Jie

12.51 - White Hart Lane è pronto

12.45 - Buongiorno a tutti e benvenuti alla diretta live della partita valevole per la 7° giornata di Premier League Tottenham - Manchester City. Un saluto da Antonello Angelillo, che vi terrà sul pezzo con continui interventi testuali e punteggio e tabellini aggiornati in tempo reale. Calcio d'inizio fissato per 13.45, consueto orario del Lunch Match di Premier inglese

La situazione in classifica:

Il Manchester City aveva cominciato la sua stagione in maniera pregevole ed i punti accumulati nel primo mese di campionato le consentono ancora di guardare tutti dall'alto verso il basso. La squadra di Pellegrini era infatti scattata allo start con 5 vittorie su 5. Due 3-0 per cominciare (fra cui quello che ha chiarito come stavano le cose contro il Chelsea), due 2-0 per proesguire ed uno striminzito 0-1 per concludere, ottenuto in zona Cesarini grazie al gol del giovanissimo Kelechi Iheanacho. Dopo cinque gare il Manchester City doveva ancora incassare una rete, al netto delle undici segnate e dei 15 punti in cascina. Già 11 punti sul Chelsea e 5 su Arsenal e UTD, le prime candidate a contendere il titolo ai Citizens scendendo la classifica. L'inaspettata battuta d'arresto (sopratutto dal punto di vista del gioco) nel debutto in Champions e la conseguente sconfitta hanno installato qualche grillo di troppo nel server Sky Blue, tanto che qualche giorno dopo è arrivata la prima sconfitta anche in Premier League, quando in concomitanza con le prime reti incassate il City ha mollato i primi punti, perdendo in casa dal West Ham di Bilic. Il City, seppur sempre in vetta, ha quindi dilapidato tre dei cinque punti che la separavano dai cugini dello United, ora secondi a -2 e quindi a portata di sorpasso.

Il record è di 5 vittorie, 0 pareggi ed 1 sconfitta. 12 gol fatti e 2 subiti. 
Posizione occupata: prima.

Solita altalena per il Tottenham invece, partito malissimo ma ripresosi nelle ultime battute. Gli Spurs hanno immeritatamente perso l'opening day in casa dello United, per colpa di Walker. Se non fosse per quella sconfitta il Tottenham sarebbe ancora imbattuto dato che in successione sono arrivati i pareggi con Stoke (male) e Leicester ed Everton (così e così) prima della primissima vittoria stagionale, in casa del derelitto Sunderland grazie ad una rete all'82° di Mason. La vittoria contro il Qarabag in Europa League (in rimonta con doppietta di Son) ha confermato che la squadra di Pochettino si era ripresa. Nel successivo derby di Londra contro un Crystal Palace molto in forma è arrivata la vittoria per 1-0, firmata ancora da Son, uomo del momento a White Hart Lane. I gol del sudcoreano, pagato 30 mln al Leverkusen, stanno riempiendo un enorme vuoto nell'attacco del City: quello di Kane, bomber ed esclusivo terminale offensivo della stagione scorsa che quest'anno deve ancora sbloccarsi (nonostante i 31 tiri stagionali). Che manchino i gol dell'Uragano lo si può anche notare dal counter dei gol fatti in stagione: appena 5, solamente WBA, Liverpool e Newcastle hanno fatto peggio. Per contro la difesa è la seconda migliore di Premier (4 reti incassate), dietro solamente al City appunto.

Il record è di 2 vittorie, 3 pareggi ed 1 sconfitta. 5 gol fatti e 4 subiti. Posizione occupata: nona.

In settimana entrambe le squadre hanno giocato il terzo turno di Capital One Cup. Ben diversi gli esiti, con il City che ha accennato una reazione al brutto periodo battendo 1-4 sempre quel Sunderland inguardabile di cui sopra. Per il Tottenham nel ben più arduo impegno contro l'Arsenal è arrivata la sconfitta per 2-1.

Momento di forma:

Tottenham:
Premier League: 5 risultati utili di fila, 2 vittorie consecutive, 3 clean sheets consecutivi, 3 risultati utili in casa, 2 clean sheet nelle ultime 3 in casa.
Totale: 6 risultati utili nelle ultime 7, 3 vittorie nelle ultime 4, almeno un gol segnato nelle ultime 4, 4 riusltati utili su 5 in casa, 4 partite su 5 in casa con almeno un gol fatto.

Manchester City:
Premier League: 5 vittorie nelle ultime 6, 6 partite consecutive con almeno un gol segnato, clean sheet in 5 delle ultime 6, 3 vittorie di fila in trasferta, 3 clean sheet di fila in trasferta, 3 partite con almeno un gol in trasferta.
Totale: 1 vittoria nelle ultime 3, 8 partite su 8 con almeno un gol segnato, nessun clean sheet nelle ultime 3, 4 vittorie su 4 in trasferta, 3 clean sheets su 4 in trasferta 4 partite su 4 con almeno un gol segnato in trasfreta.

Capocannoniere & assistman:

Tottenham
Premier League: un gol a testa per Chadli, Eric Dier, Mason, Alli, e Son. Eriksen, 2 assist
Totale: Son, 3 gol.Chadli ed Eriksen, 2 assist.

Manchester City:
Premier League: Fernandinho e Kompany, 2 gol. David Silva, 4 assist.
Totale: Fernandinho, Kompany, Aguero, Sterling e de Bruyne, 2 gol. David Silva, 5 assist.

Probabili formazioni:

Tottenham:

In settimana il Tottenham ha adoperato una formazione molto rimaneggiata contro l'Arsenal. In difesa Trippier ha dato riposo a Walker, Wimmer e Fazio al duo belga Vertonghen-Alderweireld, Danny Rose a Ben Davies. A centrocampo le assenze di Moussa Dembelé, Mason e Bentaleh hanno costretto Pochettino a schierare per l'ottava gara consecutiva Eric Dier da titolare nel nuovo ruolo di mediano. Al suo fianco si è visto Tom Carroll, che ha dato respiro al giovane Dele Alli, impiegato dal 1° nelle ultime due di Premier ed in Europa League. Kane contro l'Arsenal è rimasto a secco nonostante altri 90 minuti. Alle sue spalle hanno agito Townsend (riposo per Lamela) più Eriksen e Chadli.

Per la gara di oggi è ipotizzabile un ritorno alla formazione base. Quindi 4-2-3-1 con Lloris in porta ed in difesa allineati Walker, Vertonghen, Alderweireld e Ben Davies. Centrocampo con Eric Dier ed Alli a meno di riposo a sorpresa per il primo (la soluzione sarebbe avanzare Alderweireld e chiamare in causa Fazio o Wimmer in difesa). Davanti uno è di troppo con Kane che manterrà la maglia da titolare e sarà supportato da Heung-Min Son, Chadli e Lamela. Così facendo rimarrebbe fuori Eriksen, assente nei tre pareggi filati per infortunio e poi tornato prima per uno spezzone contro il Palace ed infine per 90 minuti contro l'Arsenal. Il ballottaggio è con Lamela, ancora non del tutto convincente: nel caso il danese abbia la meglio probabile che Chaldi scali a destra con Eriksen a sinistra. 

Probabile formazione (4-2-3-1): Lloris; Walker, Alderweireld, Vertonghen, Ben Davies; Eric Dier, Alli; Lamela, Son, Chadli; Kane. Panchina: Vorm; Fazio, Trippier; Townsend, Carroll, N'Jie, Eriksen.

Manchester City:

Ha concesso invece pochi riposi invece nell'impegno infrasettimanale Pellegrini. Sagna, Kolarov, Yaya Touré, de Bruyne, Sterling, Jesus Navas ed Aguero sono stati impiegati dal 1° contro il Sunderland e lo saranno anche oggi. Gli unici ad aver rifiatato sono Hart e Fernandinho che rientreranno oggi nell'XI di partenza. Stesso dicasi per Kompany e Mangala che il Sunderland lo hanno saltato per infortunio. Per oggi il capitano belga ce la farà, il francese no. Non sarà lo stesso per David Silva, che salterà anche la gara odierna lasciando spazio a Jesus Navas a meno che Nasri, anche lui fresco recuperato non vinca il ballottaggio. Torna dallo stop anche Zabaleta, anche se il brillante Sagna visto finora dovrebbe mantenere il posto. Rimangono fuori Clichy, Bony e Delph, per problemi a caviglia e coscia rispettivamente.

Riassumendo tutto oggi contro il Tottenham i probabili titolari sono Hart in porta, Sagna e Kolarov in fascia, Kompany (non dovesse farcela è pronto Demichelis) ed Otamandi dietro, Fernandinho e Yays Touré in mediana più Sterling, de Bruyne e Navas o Nasri dietro Aguero. Il Kun non avrà riserve (Iheanacho e Bony out, vedremo chi andrà in panchina fra i giovanotti del City)

Probabile formazione (4-2-3-1): Hart; Sagna, Kompany, Mangala, Kolarov; Fernandinho, Yaya Touré; Jesus Navas, de Bruyne, Sterling, Aguero.
Panchina: Caballero; Zabaleta, Demichelis; Fernando, Nasri, Patrick Roberts, Manu Garcia.

Migliori marcatori:

del Tottenham contro il Manchester City:
Kane, 0 reti; Eriksen, 2 reti; Lamela, o reti; Chadli, 0 reti; Townsend, o reti; Dier, 0 reti.

del City attuale contro il Tottenham:
Aguero, 10 reti (vittima preferita); Bony, 2 reti; Jesus Navas, 2 reti; Yaya Tourè, 1 rete; Sterling, 2 reti; Nasri, 6 reti (vittima preferita); Fernandinho, 1 rete. 

Partita speciale per:

- con un gol Yaya Touré arriva a 50 in Premier League, il terzo marcatore più prolifico con Dzeko dietro Tevez ed Aguero
- con un gol Harry Kane diventa il 9° marcatore più prolifico della storia del Tottenham 

Precedenti:

L'anno scorso la gara di White Hart Lane terminò 0-1 grazie al gol di Sergio Aguero, vittoria importantissima per i Citizens che agguantarono il secondo posto nelle giornate finali della Premier League. Con il punteggio di 4-1 terminò invece all'andata, all'Etihad. Gara pazzesca di Aguero, che ne fece 4 e sbagliò anche un rigore. Mai il Kun aveva segnato così tanto in una singola gara. Anche nella stagione 13-14 doppia vittoria per il City. Per trovare la prima vittoria del Tottenham contro il City in Premier bisogna tornare alla stagione 2012-2013. Passa in vantaggio il City prestissimo, con Nasri. Nel quarto d'ora finale Dempsey, defoe e Bale ribaltarono tutto. Appena quattro i giocatori presenti nel team-sheet di quel 3-1 sono tuttora al Tottenham. Sono invece cinque (quei quattro e Lamela) i giocatori che hanno vissuto la pesantissima batosta del 24 novembre 2013, quando il City vinse 6-0 contro gli Spurs, umilandoli. In tutto fanno 8 vittorie nelle ultime 9 partite di campionato contro il Tottenham per il City. Nelle ultime quattro partite di campionato il conto è di 16 reti (che diventano 27 se si allarga ad 8 gare) a 2.

Sono in tutto 138 i match in cui City e Tottenham si sono scontrati. 54 vittorie City, 52 del Tottenham e 32 pareggi. (213 a 188 le reti). A White Hart Lane 68 scontri: 33 a 18 per il Tottenham (con 17 pareggi, 117 ad 89 per gli Spurs il conto dei gol). 

Per Pellegrini 4 vittore su 4 quando ha affrontato il Tottenham. Per Pochettino 1 vittoria, 1 pareggio e 3 sconfitte contro il City. Pochettino e Pellegrini si sono affrontati ben 11 volte (oltre a due Tottenham - City anche due Southampton - City, quattro Espanyol - Malaga, due Real Madrid - Esapnyol ed un Villarreal - Espanyol) con il cileno imbattuto (2 pareggi e 9 vittorie).

Conferenze stampa:

Pellegrini: "Siamo stati molto sfortunati contro il West Ham considerando quante occasioni abbiamo creato. Ogni partita è una storia a sé ma pensiamo che senza giocare bene non si vince. Pochettino sta facendo bene al Tottenham, sono una squadra giovane con buoni giocatori. Vediamo come finiscono la stagione. Aguero a secco? Contro il Sunderland è stato importante, stava bene ed ha contribuito alle azioni dei gol. Ha segnato su rigore, Forse con il West Ham non era al 100%. Hart, Nasri e Kompany ci saranno. Riavere Vincent a disposizione è importante, è il capitano ed è partito bene. Domani staranno fuori Mangala, Clichy, Delph, David Silva, Bony ed Iheanacho"

Pochettino: "Dele Alli convocato dall'Inghilterra? E' la stessa situazione avuta con Kane. Con i giovani bisogna stare attenti. Ma così come con Kane non spetta a me decidere ma ad Hodgson. Sciuramente è un giocatore maturo e con grandi qualità ma bisogna fare un passo alla volta. Kane era in panchina con il Qarabag ma per sbloccaresi ha bisogno di giocare. Dobbiamo smettere di parlare di Kane, lasciamogli fare il suo lavoro. Del suo lavoro in campo e delle sue prestazioni sono contento. Mason, Dembelé, Pritchard e Bentaleb gli assenti per domani

L'arbitro del match sarà Clattenburg, assistito da Beck e Collin. 36 i precedenti del fischietto di Consett col City (21 vittorie, 5 pareggi e 10 sconfitte. 4 rigori a 2) e 35 con il Tottenham (18-11-6 con 3 rigori a 2). Questa stagione ha arbitrato già il City nella gara interna con il  Watford (2-0). 

Premier League