La giornata di FA Cup: delude solo il WBA, ok le altre di Premier. Sorpresa Shrewsbury

Le squadre di massima divisione non tradiscono le attese, esclusi i Baggies, bloccati dal Peterborough. Tutti i risultati delle partite del sabato.

La giornata di FA Cup: delude solo il WBA, ok le altre di Premier. Sorpresa Shrewsbury
La giornata di FA Cup:

Pomeriggio a dir poco ricco, quello di FA Cup. La giornata è stata aperta dalla vittoria in scioltezza del Tottenham di Pochettino sul campo del Colchester, un 4-1 che non lascia spazio a recriminazioni, sul quale c'è la firma indelebile di Chadli, autore di una doppietta. Goleada anche per un'altra big di Premier League, il Manchester City, a passeggio sul campo del derelitto Aston Villa: protagonista assoluto è Iheanacho, autore di tre gol e un assist nello 0-4 finale che elimina i finalisti dell'anno scorso. Chi invece detiene il trofeo, l'Arsenal, riesce a battere il Burnley per 2-1 sciupando un po' troppo ma passando grazie a Sanchez, rientrato titolare. Nel primo tempo reti di Chambers (pregevolissima) e Gray. 

La sfida più equilibrata del pomeriggio, tutta tra squadre di Premier League, vede il Crystal Palace padrone di casa avere la meglio di uno Stoke City che delude un po', giocando alla pari ma non riuscendo a emergere: a decidere è una rete di Zaha al 17'. In quattro giorni, i Potters sono stati eliminati sia dalla Capital One Cup che dalla FA Cup. Vittoria minima anche per il Watford sul campo del Nottingham Forest, ed è sempre Odion Ighalo il protagonista indiscusso: sostituisce Deeney al 72' e all'89' firma il gol che vale la qualificazione.

Più spettacolari, in quanto a gol segnati, altre due gare comprendenti team della massima categoria. Il Bournemouth dopo lo spavento del primo tempo, con il Portsmouth che si era portato in vantaggio con Roberts, rimonta nella ripresa con i gol di King e Pugh (subentrato). Non passa invece il West Bromwich, per ora: l'incredibile Peterborough rimonta due volte lo svantaggio. Due volte Berahino per la squadra di Pulis, Coulthirst e Taylor per gli ospiti, che sognano avendo il replay da giocare in casa. 

Sarà anche l'unica partita che si rigiocherà, almeno per ora: anche lo Sheffield Wednesday si auspicava di avere un'altra chance, ma al settimo minuto di recupero Grimmer regala i clamorosi ottavi allo Shrewsbury. La doppietta di McGugan per gli ospti era valsa due volte il vantaggio, ma Akpa-Akpro e Whalley avevano equilibrato le cose. Passa in trasferta il Leeds con il 2-1 sul campo del Bolton: Doukara e Diagouraga mettono gli ospiti avanti 2-0 nel primo tempo, Pratley nella ripresa accorcia le distanze.

Le vittorie in trasferta più nette della giornata sono senza dubbio quelle di Hull City e Blackburn. I Tigers, finalisti nel 2014 e sconfitti solo ai supplementari, escono dal Gigg Lane di Bury con un rotondo 1-3 ottenuto contro la squadra dell'omonima città, che sa di one-man-show: è Chuba Akpom a realizzare tre reti nella partita e portare l'Hull agli ottavi. Per quanto concerne i Rovers, il risultato è il medesimo: altro 0-3, con una doppietta di Marshall e il gol di Watt. Spezzato il sogno dell'Oxford, giustiziere dello Swansea nello scorso turno. In tranquillità un'altra squadra di Championship come il Reading, che tra le mura amiche si sbarazza della pratica Walsall già nel primo tempo dopo le reti di Robson-Kanu e Vydra (che fa doppietta segnando anche nel finale). Al 75' arriva anche il sigillo di Daniel Williams che manda la gara in archivio e i londinesi agli ottavi con il 4-0 finale.