La Premier League ritorna in infrasettimanale: la presentazione della giornata

Si gioca il ritorno del Boxing Day: Leicester - Liverpool cerchiata in rosso, evidenziate anche Arsenal - Southampton e Manchester United - Stoke. Il City va leggero sul campo del Sunderland. Domani tocca al Chelsea.

La Premier League ritorna in infrasettimanale: la presentazione della giornata
La Premier League ritorna in infrasettimanale: la presentazione della giornata

Un weekend di pausa, ma non c'è bisogno di attendere 14 giorni per rivedere la Premier League. Tra questa sera e domani infatti si gioca oltremanica la 24esima giornata della massima categoria inglese, con una partita che merita di essere cerchiata in particolare: intensità e spettacolo, Leicester contro Liverpool. Al King Power Stadium la capolista cerca l'allungo sulle inseguitrici, m il turno è favorevole a loro. Ranieri non vuole lasciar però nulla di intentato e manda in campo il solito undici, con Okazaki davanti a tutti. Per i Reds solito 4-3-3, con Firmino ancora favorito per giocare da prima punta. Attenzione a Henderson: a seconda della sua presenza dipenderà la posizione di Milner. 

Si porta a spasso qualche dubbio anche Arsène Wenger: il suo Arsenal deve prendersi una vendetta in casa contro il Southampton, e per farlo avrà a disposizione due armi di grosso calibro, ovvero Sanchez e Coquelin. Entrambi saranno titolari, da capire solo chi accompagnerà sulla fascia destra della trequarti: Campbell o Walcott? Occhio anche allo schieramento della banda di Koeman, che vinse 4-0 il 26 dicembre in casa propria: possibile 3-4-1-2 con Tadic tra le linee, Bertrand nella linea difensiva e Targett largo a sinistra. Davanti dovrebbero esserci Mané e Long, Austin in panchina.

Cerca rivincita anche il Manchester United, che ospita quello Stoke City che poteva esser giustiziere di Van Gaal in quel Boxing Day, quando Bojan e Arnautovic misero in una difficilissima situazione il tecnico olandese, che per la revenge ha come sempre qualche problema tra difesa e centrocampo: in forse Darmian, l'unico terzino sicuramente disponibile è Borthwick-Jackson. Per lo Stoke non ci sarà l'esordio di Imbula dal primo minuto, quantomeno tornerà Shaqiri a ricomporre l'asse alle spalle della punta Joselu, con Afellay ancora in regia. Assente ancora Shawcross in difesa.

Chi sorrise a dicembre è certamente il Manchester City, in un momento particolare. Ufficializzato Guardiola ieri, è cominciata ufficialmente la passerella d'addio per Pellegrini, oggi con qualche problema di troppo di infortuni: out Kompany e De Bruyne su tutti. Attenzione al Sunderland, che potrebbe sgambettare in casa con il 4-2-3-1 senza particolari sorprese. Discorso simile vale anche per il Tottenham, anch'egli impegnato in trasferta contro il pericoloso Norwich, con un solo cambio obbligato in difesa: Vertonghen, infortunato, verrà rimpiazzato da Wimmer. Poche sorprese anche per i Canarines, che dovrebbero confermare la squadra vista in campo contro il Liverpool nello spettacolare 4-5 di Carrow Road.

Pronto ad avvicinarsi al quarto posto è il West Ham, impegnato nella facile sfida casalinga contro il fanalino di coda Aston Villa, con qualche punto di domanda di troppo legato agli infortuni e qualche idea di turnover ancora tutta da valutare, ma con Payet certamente fulcro del gioco. Anche Garde dovrà valutare nel pomeriggio, probabilmente opterà per un classico 4-3-3 difesa-e-ripartenza. Chi ha perso terreno sulla zona Europa è invece il Crystal Palace che cavalca una striscia negativa di quattro sconfitte, ma in casa contro il Bournemouth (con Afobe a guidare l'attacco) potrebbe rompersi l'incantesimo. Pesa l'assenza di Bolasie tra le Eagles.

Ci sarà anche lo Swansea di Francesco Guidolin in campo questa sera: dopo l'ottimo 1-2 ottenuto sul campo dell'Everton, i gallesi vogliono continuare sull'onda positiva e ottenere la terza vittoria consecutiva. Ci sarà però da attendere per l'esordio di Paloschi: nel 4-3-1-2 le due punte saranno Routledge e Ayew. Dal canto suo il WBA dopo la delusione di FA Cup vuole rispondere mantenendo la propria identità con il 4-5-1, unico riferimento offensivo Rondon.

La giornata si chiuderà domani sera con i due posticipi, a partire dal derby di Londra tra Watford e Chelsea con i Blues a caccia di una vittoria per dare seguito all'1-0 strappato all'Emirates. Possibile esordio di Suarez per il Watford, che potrebbe passare al 4-3-2-1. Attenzione anche alla bella sfida tra Everton e Newcastle: i Magpies faranno senza dubbio esordire Shelvey e Saivet in mezzo al campo, chance anche per Townsend mentre ci sarà da attendere per Doumbia. Nell'Everton possibilità per Pienaar sulla fascia sinistra.

Premier League