PRE-mier League, occhio alle formazioni: da City-Leicester a Chelsea-United, le ultime

Le formazioni previste per la 25esima giornata e non solo: le novità dai campi per il prossimo turno di Premier League.

PRE-mier League, occhio alle formazioni: da City-Leicester a Chelsea-United, le ultime
Il logo della Barclays Premier League. Google.

E' noto a tutti che la Premier League che sia riducibile a una sola parola: spettacolo. Poi ci si mettono insieme partite come City-Leicester e Chelsea-United a rendere il tutto più gradevole. Ecco tutte le ultime dai campi d'Oltremanica.

SABATO

Manchester City-Leicester City, ore 13.45: all'Etihad Stadium la seconda in classifica ospita la prima in un match di quelli che non decidono i campionati, ma quasi. Citizens decimati: assenti Bony, De Bruyne, Delph, Kompany, Mangala, Nasri e Navas per infortunio. La truppa di Pellegrini schiererà quindi Hart fra i pali; Sagna-Otamendi-Demichelis-Clichy quartetto difensivo; coppia Fernando-Fernandinho (con tutti i giochi di parole del caso) sulla mediana; trequarti composta da Silva, Tourè e Sterling che agiranno subito dietro al Kun, Aguero. Gli avversari guidati da Ranieri invece vedranno Schmeichel in porta; Simpson, Morgan, Huth e Fuchs in difesa; centrocampo a 4 formato da Mahrez, Drinkwater, Kantè e Albrighton; Okazaki dietro a Vardy.

Swansea City-Crystal Palace, ore 16.00: per Guidolìn assente solo Ki Sung Yeung per infortunio. L'allenatore italiano punterà su Fabianski; Rangel, Fernandez, Williams e Taylor nel comparto difensivo; rombo al centro: Britton-Cork-Ayew-Sigurdsson; coppia d'attacco Routledge-Paloschi. Risponde il Palace con Hennessey; Ward, Dann, Delaney, Souarè; Cabaye, Jedinak; Lee Chung-Yong, Mutch e Zaha dietro a Gayle.

Stoke City-Everton, ore 16.00: per i padroni di casa 4-2-3-1 formato da Butland;  Johnson, Muniesa, Wollscheid, Pieters; Whelan, Imbula; Shaqiri, Afellay, Arnautovic; Bojan. Rispondono i blu con un modulo a specchio con Robles, Coleman, Jagielka, Funes Mori, Oviedo; Barry, McCarthy; Deulofeu, Barkley, Lennon; Lukaku.

Liverpool-Sunderland, ore 16.00: ad Anfield la sfida fra due squadre non esattamente in un momento da ricordare: i padroni di casa partono per stravincere e schierano Mignolet fra i pali; Clyne, Lovren, Sakho, Moreno per il comparto difensivo; Henderson, Lucas Leiva, Milner a centrocampo; tridente Ibe, Firmino, Lallana. Rispondono invece i biancorossi con un atipico 4-1-4-1 che vede Mannone; Jones, O' Shea, Konè, van Aanholt; Kirchhoff; Khazri, Cattermole, M'Vila, Borini; Defoe..

Tottenham-Watford, ore 16.00: la sfida fra due delle squadre tatticamente migliori di questa Premier League: il Tottenham di Pochettino trascinato da Dele Alli (in serio dubbio) e il Watford di Quique Sanchez Flores, che però è in un momento complicatissimo dopo un grande avvio. I padroni di casa di White Hart Lane: Lloris; Walker, Alderweireld, Wimmer e Rose nella difesa a 4; Dier e Dembelè in mediana; Lamela, Alli ed Eriksen dietro a Kane. Risponde la truppa di Sanchez Flores con Gomes; Paredes, Cathcart, Prödl, Aké; Behrami, Capoue, Watson, Jurado; Deeney, Ighalo.

Aston Villa-Norwich, ore 16.00: il fanalino di coda della classifica al Villa Park schiera Bunn; Richards, Okore, Lescott, Cissokho; Bacuna, Gueye, Veretout; Carles Gil, Agbonlahor, Sinclair. Rispondono gli ospiti: Rudd; Martin, Klose, Bassong, Brady; Howson, O'Neil; Redmond, Naismith, Jarvis; Mbokani.

Newcastle United-West Bromwich Albion, ore 16.00: Elliot; Janmaat, Mbemba, Coloccini, Aarons; Saivet, Shelvey; Sissoko, Wijnaldum, Townsend; Doumbia per gli uomini di casa, in una partita complicata che conta molto per la salvezza. La risposta degli ospitati: Foster; Chester, McAuley, Dawson, Olsson; Yacob; Sessegnon, Fletcher, Sandro, McClean; Rondón.

Southampton-West Ham United, ore 18.30: sfida del St. Mary's che lancerà solo una delle due realtà ben affermate di questa Premier League. E per il Soton non è facile: gli uomini scelti per svolgere l'impresa da Koeman sono a partire dall'uomo più in forma Forster, poi via con Cédric Soares, Fonte, van Dijk, Bertrand; Ward-Prowse, Wanyama, Romeu; Manè, Long, Tadic. Risponde forte e chiaro Bilic: Adrián; Tomkins, Collins, Reid, Cresswell; Kouyaté, Noble, Song; Antonio, Enner Valencia e Payet, con quest'ultimo sempre più uomo chiave della squadra.

DOMENICA

Bournemouth-Arsenal, ore 14.30: l'ennesima giornata di festa, in qualsiasi caso e nonostante qualsiasi risultato, per le Cherries, che qualche anno fa non sognavano nemmeno di potersela giocare contro i Gunners. E vivranno il sogno i seguenti 11: Boruc; Smith, Francis, Cook, Daniels; Surman; Ritchie, Gosling, Arter, Pugh e Afobe unica punta, con quest'ultimo che vivrà il match del grande ex. Wenger risponde con Cech fra i pali; Bellerin, Mertesacker, Koscielny, Monreal nel comparto difensivo; Coquelin e Ramsey sulla mediana; Walcott, Ozil e Sanchez dietro l'unica punta Giroud.

Chelsea-Manchester United, ore 17.00: Dopo aver perso altri 2 punti contro il Watford, il Chelsea sembra non potersi più riprendere; lo United viene dal 3-0 allo Stoke City che è stata un'iniezione di fiducia per Van Gaal e colleghi e vedremo come chi otterrà i tre punti. Capitolo Blues: Courtois in porta; Ivanovic, Zouma, Terry, Azpilicueta a formare il reparto difensivo di Hiddink; Mikel e Fábregas al centro; Willian, Oscar e Hazard dietro al solito Diego Costa.


Share on Facebook