Saturday Premier League: quanti colpi esterni!

Vincono fuori casa Stoke, Watford e West Brom. Pari tra Norwich ed Everton.

Saturday Premier League: quanti colpi esterni!
Saturday Premier League: quanti colpi esterni!

CRYSTAL PALACE 1 - 2 WATFORD
Selhurst Park - Londra, ore 16:00
Arbitro: Robert Madley
Ammoniti: Mario Suarez 77'
Espulsi: Papa Souarè 90+4'
Marcatori: Troy Deeney 15', 82' (W), Adebayor 45' (C).

Bel colpo esterno del Watford che a Londra sbanca il Selhursrt Park. Alla prima da titolare dei due nuovi acquisti Emmanuel Adebayor (in coppia con Wickham nel 4-4-2 di Pardew) e Nordin Amrabat (schierato al fianco di Ighalo e Deeney nel tridente) è proprio Troy Deeney a deciderla con una doppietta inframezzata dal gol di Adebayor.
Prima scossa al quarto d'ora del primo tempo: corner di Watson, in mezzo si sbraccia e si abbraccia ma Jedinak esagera con l'affetto verso Deeney; i due crollano all'altezza del primo palo e per Madley è calcio di rigore. Ottima trasformazione dello stesso centravanti inglese che spiazza Hennessey.
Jedinak trova il modo di farsi perdonare a fine primo tempo: solita rimessa chilometrica di Wickham, il centrocampista australiano evita la rimessa dal fondo in scivolata dopo il rimpallo e riapre per lo stesso Wickham. Cross morbido dalla sinistra, nel cuore dell'area è Emmanuel Adebayor (anche lui arrivato a gennaio) che anticipa tutti e mette la palla sotto la traversa per fare 1-1. La partita tiene su ritmi piuttosto gradevoli (25 tiri totali), ma è ad otto minuti dal novantesimo che crolla il Crystal Palace dopo un secondo tempo decisamente migliore del primo, spento ed impaurito. Traversone dalla destra di Watson, la difesa prolunga e sul secondo palo sbuca ancora Deeney: stop di coscia e destro di controbalzo, è 1-2! Bagarre nel finale: prima lo spettacolare colpo al volo di Cabaye che si infrange sul palo, poi la tremenda entrata di Souarè a piedi uniti su Behrami, che gli costa il rosso diretto ed almeno tre giornate di squalifica. Così, grazie alla grinta del suo capitano, il Watford rimedia i 3 punti nonostante una prestazione non brillantissima volando all'ottavo posto a 36 punti, con il Palace fermo a 32.

BOURNEMOUTH 1 - 3 STOKE
Dean Court - Bournemouth, ore 16:00
Arbitro: Lee Mason
Ammoniti: Diouf 21', Pugh 36', Surman 74', Francis 85', Arter 90+2', Imbula 90+4'.
Marcatori: Imboula 9', Afellay 52', Joselu 55' (S), Ritchie 57' (B).

Ottima prestazione esterna dello Stoke City che al Dean Court di Bournemouth schianta i padroni di casa grazie al gol di Imboula in apertura, cementificato da Afellay e Joselu prima dell'ora di gioco. Non riesce a far partire la rimonta cadalinga la rete di Ritchie.
Pronti, via, al nono minuto Giannelli Imbula è bravissimo a sfruttare una ribattuta della difesa dopo una bella azione corale per far partire il sinistro al volo dal limite che trafigge Boruc. 0-1 che resiste senza particolari scossoni fino al secondo tempo. Succede di tutto dopo il cinquantesimo: prima Ibrahim Afellay raccoglie il suggerimento dopo la sgroppata di Walters sulla destra per mettere a segno il destro dal limite. Dopo tre minuti, a chiuderla è Joselu che schiaccia di testa il cross di Shaqiri dal fondo. Al cinquantasettesimo è Ritchie ad alleviare il parziale con un bel sinistro di prima dai sedici metri, ma i tre punti sono degli uomini di Mark Hughes.

NORWICH CITY 2 - 2 WEST HAM
Carrow Road - Norwich, ore 16:00
Arbitro: Mike Jones
Ammoniti: Collins 23', Obiang 32', Naismith 33', Howson 90+2'. Marcatori: Brady 54', Holaahan 65' (N), Payet 74', Noble 77'.

Spettacolare pareggio a Carrow Road, col doppio vantaggio casalingo firmato da Brady e da Holaahan rimontato nel giro di tre minuti da Dimitri Payet e Mark Noble.

Dopo un primo tempo piuttosto noioso, succede tutto nel secondo: al minuto cinquantatrè è Antonio a farsi scippare un sanguinosissimo pallone sulla trequarti, con Brady che avanza, vede lo spazio, se lo prende e lascia partire la botta di destro. Traversa e rete alle spalle di Adrìan, è 1-0. Una decina di giri di orologio ed arriva anche il raddoppio canaries: conclusione di Naismith ribattuta, la palla arriva ad Hoolahan che da ottima posizione può concludere a botta sicura col destro. 2-0 e tripudio a Carrow Road. Ma guai a dare per morto il West Ham: Victor Moses va in progressione a 15' dal termine trovando un destro in precario equilibrio. Ci arriva bene Rudd, ma Dimitri Payet è bravissimo ad insaccare in scivolata il tap-in per ridare speranza ai suoi. Speranza ben riposta: passano solo tre minuti ed è Mark Noble a spedire nel sette il meraviglioso suggerimento a rimorchio proprio di Payet. 2-2 ed un punto per parte: il Norwich perde occasione per rimontare sulla zona salvezza e rimane terzultimo a 24 punti, mentre gli Hammers dividono il sesto posto col Southampton a quota 40.

EVERTON 0 - 1 WEST BROMWICH
Goodison Park - Liverpool, ore 16.00
Arbitro: Michael Oliver
Ammoniti: Fletcher 51', McClean 51', Barry 64', Foster 75', Brunt 83'.
Marcatori: Rondon 14'

Clamorosa débacle interna di un Everton che sembrava essere sulla cresta dell'onda fino a pochi giorni fa: dopo le due vittorie consecutive per 3-0 arriva un passo indietro netto, in casa contro un WBA cinico che ha sfruttato di fatto l'unica vera palla-gol creata, mentre l'Everton ha concluso per qualcosa come trentaquattro volte, centrando la porta solo in 6 occasioni. Un dominio che non si converte in tre punti e per l'opportunismo del venezuelano Rondon, che di testa da corner sfrutta la spizzata di Olsson per appogiare in rete il gol da tre punti.


Share on Facebook