FA Cup: ennesima sorpresa, il Tottenham cede contro Crystal Palace

E' lo Crystal Palace a strappare il pass per i quarti di finale della FA CUP, espugnando il White Hart Lane, con un gol di Kelly nel primo tempo. L'assedio degli Spurs non dà i frutti sperati ed escono dalla competizione.

FA Cup: ennesima sorpresa, il Tottenham cede contro Crystal Palace
FA Cup:
TOTTENHAM
0 1
CRYSTAL PALACE
TOTTENHAM: Vorm, Walker, Dier, Wimmer, Rose; Bentaleb, Dembele; Alli, Onomah, Son; Kane
CRYSTAL PALACE: Hennessey; Ward, Dann, Delaney , Kelly; Zaha, Cabaye, Ledley, Mutch; Wickham, Adebayor
SCORE: 0-1, 45' Kelly
ARBITRO: Craig Pawson Ammoniti: Cabaye 73', Rose 90'
NOTE: FA CUP • 5TH ROUND • WHITE HART LANE • DOMENICA 21 FEBBRAIO 2016 • 16:00

La FA Cup non si smentisce mai: questa volta a farne le spese, è il Tottenham, che cede in casa contro il Crystal Palace. Mattatore della sfida odierna è Kelly, che realizza il gol della partita alla fine del primo tempo. Non basta una buonissima ora di gioco per gli Spurs, con Alli e Kane che creano panico nella retroguardia rossoblù, ma Hennessey è abilissimo nell'opporsi ai due britannici. 

Qualche ritocco sulla formazione-tipo di Pochettino: nel 4-2-3-1, spazio ad Onomah, Bentaleb e Son, mentre vengono confermati dal primo minuto Kane in solitaria a fare reparto, con Alli nelle vesti di trequartista, alle spalle dell'attaccante britannico. Nella retroguardia, Dier viene dirottato a centrale, al posto di Alderweireld, con Wimmer partner in crime, affiancati dai terzini Rose e Walker, davanti a Vorm tra i pali. In mediana, con Onomah, presente Dembelè. 
Scolastico 4-4-2 per Alan Pardew, che lancia l'ex della giornata, Adebayor, supportato da Wickham, mentre Zaha e Mutch occupano gli esterni. Ledley e Cabaye interni di centrocampo, mentre Dann e Delaney blindano l'area di Hennessey, affiancati dai terzini Kelly e Ward.

Al fischio d'inizio, è il Tottenham a fare la partita, con Alli che si fa sorprendere da Hennessey, abilissimo nell'evitare lo svantaggio su colpo di testa del centrocampista inglese, dopo tre minuti di gioco. Al quarto d'ora, gli Spurs rischiano la figuraccia: Dier calibra male un retropassaggio, che va a superare Vorm, il portiere americano si supera e smanaccia in angolo. Cinque minuti dopo, il numero uno del Tottenham, replica anticipando Wickham in tempo, mentre nel ribaltamento dell'azione, Alli addomestica un passaggio di Son e cerca la conclusione: doppio palo e il White Hart Lane cade in un profondo silenzio. I padroni di casa proseguono il giro-palla, alla ricerca del vantaggio, ma vengono beffati in pieno recupero, quando Kelly riceve un filtrante di Zaha e batte Vorm al primo palo, chiudendo il primo tempo sullo zero a uno

Nella ripresa, gli Spurs riprendono a macinare gioco, Kane e Alli suonano la carica, trascinando l'intero Tottenham nell'area di Hennessey, con il primo che impegna più volte il numero uno ospite, mentre il centrocampista, classe 96', serve Onomah a porta vuota, ma non aggancia il pallone per un soffio, facendosi anticipare dalla difesa avversaria. All'ora di gioco, è sempre Alli a creare occasioni, con un potente destro, che si spegne sul fondo, sfiorando il palo. I padroni di casa vanno in debito di ossigeno, lasciando agli rossoblù il piglio del gioco, tentando di addormentare la partita. All'85', Dann sventa un pericoloso destro di Onomah in area, mentre nell'azione successiva, Zaha parte in contropiede a destra, trova Wickham, che appoggia a rete, ma è fuorigioco. Nel frattempo, però, il Crystal Palace guadagna secondi preziosi per il rush finale. I tre minuti di recupero non sono sufficienti per il Tottenha e il Crystal Palace strappa una clamorosa qualificazione nella tana degli Hotspurs. 


Share on Facebook