Conte-Chelsea, contatti e conferme

I Blues sembrerebbero aver scelto l'attuale tecnico della Nazionale Italiana come allenatore a partire dalla prossima stagione.

Conte-Chelsea, contatti e conferme
Conte-Chelsea, contatti e conferme

Il Chelsea sembrerebbe aver trovato, dopo voci rincorse per mesi, l'allenatore per la prossima stagione. Si tratterebbe di Antonio Conte, che secondo la Gazzetta dello Sport potrebbe aver trovato un accordo di massima con i Blues. Dall'esonero di Mourinho di fine dicembre, la panchina è stata affidata a Guus Hiddink fino al termine della stagione in corso, ma l'idea di Abramovich e della dirigenza è quella di ripartire con un progetto e un nuovo tecnico dall'estate.

I nomi che si sono inseguiti sono stati diversi. Primo su tutti Massimiliano Allegri, corteggiato e spesso incalzato dalla stampa a riguardo: l'attuale tecnico della Juventus ha però sempre dichiarato di avere un contratto fino al 2017 e non voler pensare al futuro, parole confermate anche da Marotta. Insomma, la Juve non vuol privarsi di Allegri. La seconda opzione era quella che prevedeva Diego Simeone, il quale avrebbe portato una rivoluzione e un buon numero di giocatori dall'Atletico (Godin e Koke su tutti) stando alla stampa spagnola, ma non sono mai arrivate conferme. Scelta anche motivazionale dell'allenatore, un semi-dio per l'ambiente Colchoneros che non vorrebbe tradire.

L'attuale tecnico della Nazionale è dunque balzato in pole-position, ma non è una gran novità in realtà. Si sa che Conte lascerà la nazionale dopo l'Europeo, anche se resta focalizzato sull'obiettivo vittoria in Francia. Con il Chelsea ci sono già stati contatti in autunno e pare anche, stando alla Rosea, che l'ex allenatore bianconero sia andato anche in visita a Londra per dare un'occhiata alle strutture. Sembrerebbe che sia già stato steso un primo accordo di massima e che Abramovich prenderà la sua decisione entro la metà del mese di marzo, e ad oggi ci sono tutti i presupposti perchè sia Conte il futuro dei Blues.

Altro punto a favore dell'allenatore italiano è il mercato: non vorrebbe rivoluzioni ma solamente alcuni innesti in rosa (alcuni dalla Juve?) per tornare a vincere. Tutto aperto, ad oggi. Ma Conte e il Chelsea sono più vicini...

Premier League