Premier League, spettacolo fra City e Arsenal: all'Etihad termina 2-2

Dietro al Leicester, impazza la corsa Champions. La posta in palio divisa questo pomeriggio apre svariati scenari. Rimorso Citizens, quarto posto a rischio per i blu.

Premier League, spettacolo fra City e Arsenal: all'Etihad termina 2-2
Il colpo di testa di Giroud firma al 10' il parziale 1-1 dell'Arsenal. | Twitter.
Manchester City
2 2
Arsenal
Manchester City: (4-2-3-1): Hart; Sagna, Otamendi, Mangala, Clichy; Fernando (min. 79 Yaya Touré), Fernandinho; De Bruyne, Iheanacho (min. 71 Sterling), Jesus Navas (min. 79 Bony); Aguero.
Arsenal: (4-2-3-1): Cech; Hector Bellerin, Gabriel, Koscielny, Monreal; Elneny (min. 76 Coquelin), Ramsey; Alexis Sanchez, Iwobi (min. 59 Walcott), Welbeck (min. 25 Wilshere); Giroud.
SCORE: 1-0, min. 8, Aguero. 1-1, min. 10, Giroud. 2-1, min. 52, De Bruyne. 2-2, min. 68, Alexis Sanchez.
ARBITRO: Anthony Taylor (ENG) ammonisce Gabriel (min. 71), Otamendi (min. 90 + 1), Fernandinho (min. 90 + 2).
NOTE: 37esima giornata del campionato di Barclays Premier League 2015-2016: all'Etihad Stadium in Manchester va in scena Manchester City-Arsenal.

Il City non va oltre il pari contro un buon Arsenal, in una gara bellissima e tiratissima: prima il vantaggio a firma Aguero, immediato pareggio di Giroud, nel secondo tempo altro gol dei padroni di casa con De Bruyne e poi il pari definitivo stabilito da Sanchez. Adesso la corsa alla Champions entra nel vivo: con la vittoria di ieri dello United e la sconfitta precedente del Tottenham, 4 squadre in 7 punti a una partita dal termine, con però i Red Devils che devono recuperare la gara con il West Ham questo martedì e potranno in quell'occasione portarsi al quarto posto. Di seguito la cronaca del match.

Le formazioni iniziali prevedono per quanto riguarda le scelte di Pellegrini un 4-2-3-1 con Hart fra i pali; in difesa Sagna vince il ballottaggio con Zabaleta e si unisce ad Otamendi, Mangala (assente Kompany) e Clichy a formare il comparto difensivo; in mediana Fernando e Fernandinho; dietro all'unica punta, l'intoccabile Aguero, troviamo De Bruyne, Iheanacho e Jesus Navas. La risposta di Wenger prevede un modulo speculare con Cech in porta; in difesa troviamo Hector Bellerin, Gabriel, Koscielny e Monreal; a centrocampo, al fianco di Ramsey, Elneny viene preferito a Wilshere; trio delle meraviglie Alexis Sanchez-Iwobi-Welbeck dietro a Giroud, unico punto di riferimento in attacco.

Pronti-via è vantaggio City: Aguero riceve da Fernandinho dal limite e insacca con un tiro nell'angolo, il tutto all'ottavo minuto di gioco. Ma nemmeno il tempo di gioire per i tifosi di casa che dopo due giri d'orologio arriva, sugli sviluppi di un corner battuto da Elneny, il colpo di testa di Giroud che sentenzia l'1-1 ed un avvio davvero divertente. Il ritmo è molto alto ma al 21' bisogna fermarsi un attimo: Welbeck si accascia a terra dopo una rincorsa delle sue in cerca del pallone. Oggi schierato dietro alla punta, l'inglese è costretto a lasciare il campo probabilmente per aver poggiato male la gamba, facendo spazio a Wilshere,. Nessun'altra chance da segnalare nel primo tempo, che termina 1-1 su altissimi ritmi ma con poche occasioni.

Nella seconda frazione entra più concentrata in campo la squadra in casa: dopo appena 4 minuti dal fischio iniziale di Taylor viene trovato in profondità Fernandinho il quale, lanciato da Jesus Navas, prova la soluzione personale, mancando però il bersaglio dal centro-destra dell'area di rigore. Passano due minuti, e su un pallone alto, De Bruyne dalla sinistra va in percussione, resiste alla carica di Bellerin e col destro spara stretto sul primo palo bucando Cech per la rete del 2-1. Subito dopo calo di tensione dei padroni di casa che concedono prima una grossa occasione a Walcott che dall'interno dell'area colpisce il pallone con forza ma mancando il bersaglio e, un minuto dopo, al 68', il gol del pari: 1-2 Sanchez-Giroud-Sanchez con il cileno che dal limite centralmente colpisce dritto al cuore del City e fa 2-2. I Citizens non ci stanno e vogliono i 3 punti: prima, al 71', con una punizione dal limite sinistro dell'area De Bruyne impegna Cech in corner. Appena due minuti dopo un meraviglioso scambio fra Aguero e De Bruyne, che si apre con una scucchiaiata del belga che manda l'argentino davanti alla porta, ma un po' defilato sulla sinistra: tiro rasoterra di mancino angolatissimo, fin troppo, che sfila di poco oltre il secondo palo. All'88esimo la grande chance per il City: cross in mezzo dalla destra e dal limite centralmente Bony gira al volo verso la porta di Cech, colpendo la traversa piena. Termina dunque la gara col risultato di 2-2.


Share on Facebook