Newcastle retrocesso, futuro con o senza Benitez?

Il Newcastle dovrà disputare la prossima stagione in Championship, ma quale sarà il destino della rosa e del suo tecnico?

Newcastle retrocesso, futuro con o senza Benitez?
Newcastle retrocesso, cosa farà Benitez?. Fonte: GettyImages

Era un'impresa disperata e alla fine è fallita: Rafa Benitez non è riuscito a salvare il Newcastle. Ma ci è andato vicino, si è guadagnato la stima dei giocatori, dei tifosi, della società, e il quesito, ora che il club è matematicamente retrocesso, è se Benitez resterà sulla panchina del Newcastle anche la prossima stagione, in Championship, la serie B inglese. Il suo contratto contiene una clausola che gli consente di liberarsi al termine del campionato in corso.

Molti prevedono che lo spagnolo farà le valigie e andrà ad allenare da un'altra parte: per un tecnico che ha cominciato la stagione allenando il Real Madrid sembra difficile iniziarne un'altra nelle serie minori. La squadra a questo punto diventa un posto dove fare acquisti pregiati a buon prezzo. Tra i pezzi di valore ci sono Wijnaldum, obiettivo della Juventus, ma anche Mitrovic, Janmaat, De Jong e Sissoko. Senza dimenticare Saivet e Ayoze Perez. E le big d’Europa già fiutano l’affare.

Benitez affranto. Fonte: GettyImages
Benitez affranto. Fonte: GettyImages

"Sarei sorpreso se restasse", ha commentato Alan Shearer, ex-capitano e bandiera del Newcastle, brevemente anche suo allenatore nella precedente retrocessione di otto anni fa. "Un allenatore con il suo curriculum in Championship? Non ci credo. Sarei felice di essere smentito, sarebbe bello che rimanesse ma stento a immaginarlo". Benitez è arrivato al Newcastle quando mancavano nove partite alla fine del torneo, al posto di Steve McLaren, quando la squadra era al diciannovesimo posto.

Ha fatto fatica a trovare la formula giusta nelle prime tre-quattro gare ma poi ha infilato una serie positiva di cinque match, con due vittorie e tre pareggi di fila, incluso un 3-0 allo Swansea di Guidolin, un 1-1 con il Manchester City e un 2-2 con il Liverpool. Ma le due vittorie consecutive del Sunderland, l'unico team con cui lottava per il quart'ultimo posto e la salvezza, contro il Chelsea prima e contro l'Everton poi, hanno fatto crollare ogni speranza. A un turno dalla conclusione del campionato, il club si ritrova in diciottesima posizione, a quattro punti di distacco dal Sunderland, diciassettesimo e salvo.
 
Al thriller finale, il Newcastle è abituato: l'anno scorso si salvò per un pelo all'ultima giornata. Questa stagione doveva essere diversa, con acquisti per 80 milioni di sterline, più di 100 milioni di euro. Ma si sono rivelati sbagliati come non ha funzionato l'allenatore, fino a quando è subentrato Rafa. Nonostante l'inizio di stagione poco convincente al Real, Benitez potrà trovare altre offerte, nella stessa Inghilterra oppure altrove.

E il Newcastle United, una delle grandi squadre del football inglese, vincitore di sei coppe d'Inghilterra, a fine anni novanta uno dei club più ricchi e qualificati d'Europa, dovrà probabilmente ripartire da qualcun altro. A meno che non faccia ponti d'oro a Rafa, con la prospettiva di un rapido ritorno in Premier League. 

Premier League