Mou batte un colpo: Bailly è del Manchester United

32 milioni + 8 di bonus al Villarreal per il difensore, reduce da un'ottima stagione. L'ivoriano firma un contratto per 4 stagioni con opzione di prolungamento fino a giugno 2022.

Mou batte un colpo: Bailly è del Manchester United
Eric Bertrand Bailly con la sua nuova maglia. | Manchester United

Era nell'aria ma ora è ufficiale: Eric Bertrand Bailly l'anno prossimo vestirà i colori del Manchester United. Sono stati proprio i Red Devils ad annunciare il colpo in giornata e già sui social si possono trovare le prime foto del difensore ivoriano che dunque lascia il Villarreal per accasarsi in Premier League. I dettagli dell'affare non sono ancora noti al grande pubblico ma i media inglesi sono sicuri: si tratta di una base di 32 milioni di euro, con altri 8 di bonus legati al raggiungimento di determinati ed eventuali obiettivi. Di sicuro si sa che l'ivoriano ha messo la firma per un contratto quadriennale con opzione di prolungamento fino al 2022, con l'ingaggio ancora tutto da scoprire.

UN COLPO DI MOU - Lo Special One ha sparato dunque il suo primo colpo nella sua gestione al Manchester United, un colpo da 32 milioni, mai banale, come al solito. Sembra che sia stato proprio il tecnico portoghese a volere fortemente quest'operazione e a chiuderla in così breve tempo. E' arrivata già la benedizione per il difensore africano, al sito ufficiale dei Devils: "Eric è un giovane che ha grande talento. E' migliorato già molto e può diventare a breve uno dei migliori del mondo. Non vediamo l'ora di lavorare con lui per aiutarlo a crescere ulteriormente, è venuto nella squadra giusta".

L'ANALISI - Un colpo in grande stile, dunque, ma che fa storcere il naso. Sì ok, buone doti atletiche e tecniche, testa a posto e ultima stagione ottima, ma 32 milioni (eventualmente 40) per un difensore fanno sempre rumore. E le pressioni non mancheranno per un classe '94 che ha bisogno, come detto da Mourinho, di crescere: questo ci fa pensare che i colpi nel comparto difensivo per il Manchester United non siano finiti e che dunque capitan Smalling dovrà aiutare l'ivoriano ad inserirsi anche, se necessario, facendosi un po' da parte.


Share on Facebook