Partita Manchester United-Manchester City in Premier League 2016/17 (1-2): GUARDIOLA TRIONFA!

Partita Manchester United-Manchester City in Premier League 2016/17 (1-2): GUARDIOLA TRIONFA!
Manchester United
1 2
Manchester City
Manchester United: (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Blind, Bailly, Shaw; Fellaini, Pogba; Mikhitaryan (46' Rashford), Rooney, Lingard (46' Herrera), Ibrahimovic. All. Mourinho.
Manchester City: (4-1-4-1): Bravo; Sagna, Stones, Otamendi, Kolarov; Fernandinho; Sterling (59' Sané), Silva, De Bruyne, Nolito; Iheanacho (51' Fernando). All. Guardiola
SCORE: De Bruyne, 0-1, 14'. Iheanacho, 0-2, 35'. Ibrahimovic, 1-2, 41'
ARBITRO: Mark Clattenburg. Ammoniti: Silva 41', Bailly 43', Ibrahimovic 50'.
NOTE: Quarta giornata di Premier League 2016/17. Si gioca all'Old Trafford di Manchester. Calcio d'inizio ore 13:30.

15.50 - Da noi, per oggi è tutto! Io sono Stefano Fontana ed è stato un piacere, a nome dell'intera redazione calcio di VAVEL Italia, raccontarvi questo splendido derby di Manchester. Le emozioni continuano, il weekend è solo all'inizio, restate sintonizzati per tutto il meglio del cacio e dello sport internazionale. Alla prossima, ciao!

15.40 - Carrellata infinita di immagini dal match!

 

15.32 - Il migliore in campo è Kevin de Bruyne, veramente scatenato dal primo all'ultimo minuto, ma partita da doppio circoletto rosso anche per David Silva, Nolito e per un maestoso Fernandinho. Più in difficoltà Stones e Bravo, colpevoli sul primo gol ma comunque bravi a non perdere il senno, decisamente più appannato Raheem Sterling. Dall'altra parte invece bene De Gea, incolpevole sui gol e sempre puntuale in uscita, mentre pesano tanto gli errori di Bailly e Blind, anche se parzialmente riscattati. Davanti Ibra e Rooney fanno il possibile e si rendono pericolosi più volte, mentre Rashford e soprattutto Herrera hanno spezzato decisamente la partita a favore dello United entrando al posto di Mikhitaryan e Lingard, entrambi decisamente spenti.

15.25 - Partita bellissima, bellissima! Che entusiasmo! Un primo tempo letteralmente dominato dal Manchester City, con possesso palla e tagli micidiali nela trequarti avversaria. Il vantaggio di de Bruyne ed il raddoppio di Iheanacho, su dormite colossali di Blind, sembravano aver messo in ghiaccio la partita, ma la rete di Ibra allo scadere ed il cambio di modulo all'intervallo hanno spostato tutti gli equilibri del match: nella seconda frazione i Red Devils sono sembrati più organizzati e convinti, rendendosi più volte pericolosi dalle parti di Bravo, ma subendo anche tante ripartenze pericolosissime dagli scatenati attaccanti dei Citizens.

90+5' FINISCE QUI! FINISCE QUIIII! AD OLD TRAFFORD, IL MANCHESTER CITY BATTE IL MANCHESTER UNITED, GUARDIOLA BATTE MOURINHO! Vince il City, firme di De Bruyne, Iheanacho ed Ibrahimovic, tutte nel primo tempo.

90+5' - Due sponde di Fellaini e due traversoni di Valencia senza successo, alla fine esce Fernandinho che travolge i pieno Ander Herrera, ultimo uomo di Mourinho. Ultima punizione per i Red Devils.

90+4' - Ultimi istanti del match! Tutti su quelli dello United per la punizione di Rooney.

90+3' - Ancora traversone lungo di Rooney, Bravo esce e non trova la palla ma è stato platealmente disturbato da Paul Pogba.

90+2' - IBRA! Su una palla vagante si avventa lo svedese con l'ennesima girata di destro, ma le deviazione termina in corner.

90' - Non ce la fa più il belga, dentro Zabaleta per i CINQUE minuti di recupero finali.

88' - Ennesimo, ennesimo strappo di Kevin De Bruyne, un mattatore quest'oggi. Qui arriva sulla destra, ma la sua conclusione è sull'esterno della rete.

87' - Rooney! Scodella Blind, Ibra fa da sponda, la palla rimane in area ma il solito, maestoso Fernandinho ci mette il piede un secondo prima che il capitano dei Red Devils possa metterci la testa.

86' - United con una sorta di difesa a tre. Blind si è allargato a sinistra, Bailly al centro, Valencia a destra ed Ander Herrera molto vicino al centro.

85' - Giocata fenomenale di Fernandinho che si libera un'autostrada verso la porta, ma manca  lo spunto da attaccante: rientra bene e chiude Bailly.

82' - In attesa di capire il modulo dello United, brutta entrata gratuita di Rooney ai danni di Bravo, che si era già liberato del pallone. Giustissimo il giallo. A terra il portiere cileno, medicato anche Otamedi, sanguinante dalla testa e stretto nel turbante.

81' - Cambio astruso di Mourinho! Esce Shaw, entra Anthony Martial.

80' - Nolito! Anticipo coraggiosissimo di Otamendi su Ibrahimovic, la palla schizza avanti e Silva la smista su Nolito: destro a giro che si allarga troppo, ma ottima l'idea.

80' - Con convinzione il City avanti, sono sempre in anticipo quelli in celeste

79' - Nolito è tarantolato oggi: qui va ancora via a sinistra, deve metterlo giù uno spazientito Herrera.

78' - Dritto in porta De Bruyne, palla alta sopra la traversa.

77' - Quanta paura fa il City quando riparte! Sembra una 4x100! Qui, al limite dell'area, è Rooney che prova a contenere stendendo Fernandinho. Attenzione, punizione da posizione pericolosissima.

76' - Due lanci lunghi in un minuto, ma Ibra prima e Nolito poi sono in netto offside.

75' - Silva! Rooney si sta facendo in quattro, ma i suoi non possono perdere palla così: in contropiede dialogano David Silva e De Bruyne, con l'ex-Valencia che arriva al mancino in area: palla vicinissima all'incrocio ma leggermente alta. Grandissimo sinistro, meritava più fortuna.

75' - PALO! PALO DI KEVIN DE BRUYNE! Riparte in velocità Sané che aspetta il taglio del belga e lo serve coi giri giusti: destro sul primo palo che beffa De Gea ma si infrange sul palo interno, attraversando tutta la linea di porta prima di uscire sul fondo.

74' - Che bagarre fuori dall'area del City! Mille contrasti, tutti a terra, fa giocare Clattenburg e la palla è per lo United.

73' - Ancora Fernandinho, stavolta di testa, blocca De Gea che fa ripartire immediatamente l'azione: settanta metri di lancio per Ander Herrera che di prima (!!!) mette dentro il mancino. Rashford è solo in area, ma arriva meravigliosamente Fernando ad allontanare il pericolo.

72' - Ora spinge il Ciry, terzo tiro dalla bandierina consecutivo per de Bruyne.

71' - FERNANDINHO! Direttamente da corner, il brasiliano colpisce al volo in area di rigore, De Gea si salva con un miracolo sulla linea! Sul tap-in bravo Bailly a chiudere di nuovo in angolo.

70' - Sané prova ad inventare, ma Shaw chiude benissimo col corpo, rifugiandosi in corner.

69' - GOL ANNULLATO! GOL ANNULLATO ALLO UNITED! Lunga trama City, la spezza Blind che rilancia in avanti per innescare l'esplosività di Rashford: scatto micidiale sulla sinistra, palla sul destro e tiro a giro sul primo palo che si insacca alle spalle di Bravo. Ma è evidente il tocco di ginocchio di Ibrahimovic, posizionato alle spalle di entrambi i difensori. Fuorigioco, si resta sul 2-1.

67' - Sané al cross due volte, ma ancora una volta De Gea è puntuale in uscita.

66' - De Bruyne col traversone dalla trequarti destra, arriva il solito Rooney ad allontanare.

65' - Sale Fellaini che fa la torre su Otameendi: la palla arriva ad Ibra che dal limite non ci pensa due volte e va alla girata ma, complice l'opposizione di fisico di Stones, la sfera termina alta.

64' - Magia di Pogba in mezzo a tre, a nascondere di continuo la palla. Alla fine l'intervento falloso è Fernandinho.

63' - Rooney al destro incrociato dai 25 metri, palla bassa che si spegne sul fondo.

62' - Entrata cattiva di Marcus Rashford per dare il benvenuto a Leroy Sané, sulla linea laterale. Ma il talentino United è entrato su palla, tutto regolare.

61' - De Bruyne fa secco Blind ed arriva sul fondo, ma il suo mancino dentro è preda di De Gea.

59' - Armamentario infinito a disposizione dei due allenatori: Guardiola sceglie Leroy Sané, talentissimo arrivato dallo Schalke 04, per rilevare il meno brillante dei suoi uomini offensivi, Raheem Sterling.

58' - Nolito cerca Silva a sinistra, ma la palla è leggermente lunga.

57' - Si accende il match, ora è il Manchester City a ripartire in velocità, due grandi chiusure di Blind in arretramento.

55' - MAMMA MIA! Che rischio di Bravo! CHE RISCHIO! Il portiere del City cerca il dribbling ma si allunga la palla, sulla quale si avventa Rooney! Doppia entrata in scivolata, la sensazione è che il cileno sia leggermente in anticipo, ma quanto quanto quanto ha rischiato Bravo! L'inglese rimane a terra, Clattenburg lascia correre.

53' - Ammonito anche Fellaini che sbraccia vistosamente anticipando Kolarov, mentre Guardiola muove le sue pedine: out Kelechi Iheanacho, dentro un secondo mediano, Fernando.

51' - Molto meglio lo United in campo: Herrera sta dando ordine e geometria ai suoi, Rashford rapidità ed imprevedibilità.

50' - Ibra aggredisce a più riprese Otamendi sul fondo, fino a toccarlo duro da dietro. Ammonizione sacrosanta.

47' - Sempre Kolarov a controbattere, stavolta sul tiro dalla distanza di Rashford.

46' - Inizia in quarta lo United! Rashford va subito via a sinistra, arriva in area e scodella verso Ibrahimovic. Bravissimo Kolarov ad allungare la gamba per andare a contrasto al limite delll'area piccola.

46' SI RIPARTE! ANCORA QUARANTACINQUE MINUTI PER ELEGGERE LA REGINA DI MANCHESTER!

14.32 - Sulle note di "glory glory Man United" rientrano in campo le due squadre, ma sorprende subito José Mourinho: aveva insistito sui due esterni, la scelta non ha pagato, arriva il cambio in corsa! Marcus Rashford per Mikhitaryan, Ander Herrera per Jesse Lingard. Probabilmente lo spagnolo andrà davanti alla difesa in una sorta di 4-3-3.

14.21 - Spettacolo ci aspettavamo, spettacolo è stato! Un dominio assoluto, territoriale e dal punto di vista del gioco, della squadra di Guardiola: scatenato De Bruyne, ma brillanti anche Nolito ed Iheanacho, sontuoso Fernandinho in copertura. La formazione di Pep trova sempre l'uomo libero, arriva in anticipo, occupa meravigliosamente gli spazi e domina in ogni parte del campo. Dopo il raddoppio di Iheanacho che sembra aver condannato la partita, arriva il quarto gol in campionato di Zlatan Ibrahimovic che, con compiacente collaborazione di Bravo e Stones, riapre un match che, i Red Devils cercano addirittura di pareggiare nel recupero. Disastroso Blind, colpevole su entrambi i gol, male anche i due esterni scelti da Mourinho: Mikhitaryan e Lingard impalpabili, poco utili in copertura e poco taglienti in attacco. Martial, Mata e soprattutto Rashford scalpitano.

45+2' - FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO!

45+2' - Azione surreale alla fine dei due di recupero! Palla lunga, Bravo e Stones non si capiscono e la spunta in mezzo Lingard che scipppa la palla e serve al centro Zlatan Ibrahimovic: a porta vuota, lo svedese colpisce troppo debolmente, forse convinto di un fischio per fallo in attacco. Ma era tutto regolare, e Otamendi salva sulla linea! CHE OCCASIONE CLAMOROSA!

45' - Ancora Ibra! IBRA! Cross di Ronney, sul secondo palo stacca Ibra ma Bravo si fa trovare attento e blocca.

43' - Nel frattempo ammonito Silva per un'entrataccia su Mikhitaryan, ora arriva anche il giallo per Bailly.

41' IBRAAAAAA! IBRAAAAA! IBRAAAAA! ACCORCIA LO UNITED! SUCCEDE DI TUTTO A FINE PRIMO TEMPO! Sulla punizione dalla trequarti esce Bravo che non trattiene il cross, la palla schizza tra i piedi di Zlatan Ibrahimovic che non perdona col destro in girata!

35' GOOOOOOL! GOOOOOL! GOOOOL! RADDOPPIA IL CITYYY! HA SEGNATO IL MANCHESTER CITY! Iheanacho! Di rapina ha segnato l'attaccante classe 1996!  De Bruyne calcia col sinistro a giro e colpisce il palo, sulla ribattuta sono tutti fermi ed arriva il ragazzo a colpire! RADDOPPIO CITY!

34' - Continua, insistito il possesso palla skyblue, che spesso trova sfogo sulle fasce: qui è Silva ad arrivare sulla lina di fondo a destra, ma sulla palla messa dentro è lucido De Gea ad uscire.

33' - Traversone di Shaw, Stones e Fernandinho rischiano il pasticcio involontario ma alla fine blocca Bravo.

32' - Blind! Grande anticipo su De Bruyne, pronto ad avvventarsi sulla chiusura dell'1-2 basso offerta da Raheem Sterling in area. L'olandese pulisce la situazione.

31' - Riparte lo United con Ibrahimovic, sul rimpallo arriva anche Pogba a portare avanti l'azione, ma il francese pecca di altruismo cercando di servire l'ex-PSG nonostante fosse in zona tiro con spazio sufficente per tentare la botta.

29' - Il City è una meraviglia da guardare fino ad ora! Nolito triangola meravigliosamente con Kolarov sulla sinistra, ma sullo scatto trova Fellaini che sbraccia e sgomita e (sotto gli occhi di Clattenburg) ha la meglio: sul rinvio però arriva con coraggio Sagna al volo da trenta metri, non lontano dal bersaglio.

28' - Mikhitaryan in profondità, l'armeno batte Bravo e cade, ma il gioco era fermo da diversi secondi per posizione irregolare sullo scatto.

27' - Si addormenta Fellaini in mezzo al campo, scattano subito in avanti De Bruyne e Nolito, scatenati, ma è brillante Valencia a coprire col corpo guadagnando la rimessa dal fondo.

25' - Si innervosisce l'atmosfera a limite dell'area del City, dopo tre contrasti è il solito Fernandinho, in caduta, a spazzare: Rooney arriva in ritardo e lascia il piede, richiamato dall'arbitro.

24' - Preziosissimo Fernandinho, che qui rientra trenta metri per coprire su Mikhitaryan, scattato sul lancio di Rooney. Davvero opaco l'armeno in questo pomeriggio.

23' - ATTENZIONE! Imbeccata di Ihenacho rasoterra verso il taglio di Sterling, con l'inglese che viene a contatto con Blind: probabilmente accentua la caduta in area, ma Clattenburg è vicino e lascia giocare.

23' - Scaramucce tra Rooney e Guardiola che perde qualche secondo sul fallo laterale. Tutto rientrato, stretta di mano tra i due.

22' - Fa fatica ad uscire sotto pressione lo United: qui Lingard, pressato da David Silva, scivola e tocca la palla con la mano. Punizione.

21' - Sterling! Traversone tagliato di Kolarov dalla trequarti, bravissimo Shaw a metterci la testa prima dell'ex-Liverpool.

20' - Lo United prova a fare il City, ma Bailly sbaglia il lancio verso Mikhitryan. Troppo fallosa la squadra di Mourinho.

18' - Nulla di fatto, sembrano leggermente spaesati i Red Devils.

16' - Dopo tantissimi minuti di possesso palla, il City segna nel modo meno consono al suo gioco: col lancio lungo del portiere! Ora prova la reazione lo United, Ibra si conquista un corner.

14' GOOOOOOOL! DE BRUYNEEEEE! KEVIN DE BRUYNEEEEEE! Sale alto lo United a pressare, sul rinvio lungo di Bravo arriva la spizzata di Iheanacho, De Bruyne anticipa clamorosamente Blind (piantato sulle gambe) e batte De Gea nell'uno contro uno! CITY IN VANTAGGIO!!!!!!!

8' - Palla vagante, rapidissimo De Bruyne in anticipo, arriva la randellata di Bailly. Interessante punizione da appena fuori area!

7' - Pogba! Alla prima ripartenza prova a colpire lo United! Rooney cambia gioco benissimo per la sponda di Mikhitaryan: arriva da dietro Pogba con l'interno, ma la sua conclusione gira appena alta sopra la traversa.

6' - Solo City in questo inizio, dominio territoriale e possesso palla skyblue!

5' - City che cerca a più riprese il filtrante dalla trequarti, sempre negato dalla linea a quattro dello United.

4' - Entrato male in partita Mikhitaryan, qui sbaglia di nuovo col lancio in uscita.

4' - Ancora il belga ad inserirsi per guadagnarsi un corner contro Bailly.

3' - Subito De Bruyne da sinistra, traversone teso su cui Iheanacho arriva con un attimo di ritardo! Occasione City!

1' VIAAAA! FISCHIA CLATTENBURG, SI PARTE!

13.27 - Stretta di mano tra Mourinho e Guardiola, saluti di rito e sorteggio tra i capitani. Blu contro rossi, United contro City: è tutto pronto!

13.25 - Manca pochissimo, gli spalti sono gremiti: cinque minuti e sarà derby di Manchester! Bellissima atmosfera nel Teatro dei Sogni!

13.15 - Riscaldamento in corso ad Old Trafford!

13.10 -  Tutto confermato invece per Guardiola: c'è Iheanacho davanti, con praticamente quattro trequartisti.

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Blind, Bailly, Shaw; Fellaini, Pogba; Mata, Rooney, Martial, Ibrahimovic. All. Mourinho.

13.08 - Sorprende Mourinho! Recupera Mikhitaryan, in campo dal primo minuto! Dall'altra parte, Jesse Lingard preferito ad Anthony Martial!

13.05 - Ecco le formazioni ufficiali!

13.00 - Nel dettaglio, la tribuna dedicata a Sir Alex Ferguson.

12.47 - Eccoci collegati! Quaranta minuti al via, si repira aria di derby a Manchester! Ecco la situazione dentro e fuori da Old Trafford in preparazione al match.

Buonasera a tutti! Se questo fosse un incontro di boxe, sarebbe un main event, se fosse una gara ciclistica sarebbe un tappone pirenaico. Live dallo storico Old Trafford di Manchester, valido per la quarta giornata di Premier League 2016/17, a voi il derby: Manchester United-Manchester City! Io sono Stefano Fontana e vi accompagnerò in ogni momento del match con la diretta scritta in tempo reale solo su VAVEL Italia.

Partita caldissima al rientro dalla sosta: i tabloid inglesi sono letteralmente impazziti da giorni e giorni per il derby di Manchester, e soprattutto per una delle rivalità più emblematiche e chiacchierate di questo decennio. Sulle due panchine, infatti, siederanno rispettivamente José Mourinho e Pep Guardiola. Per chi fosse stato in ibernazione negli ultimi dieci anni: stiamo parlando, per personalità ed abilità dentro e fuori dal campo, di due dei tre migliori allenatori di calcio del mondo.

Entrambi arrivati quest'anno in Inghilterra, non hanno esitato ad imporre le loro idee ed i loro desideri alle ricchissime dirigenze: il portoghese ha ordinato (e prontamente ricevuto) alla famiglia Glazer Zlatan Ibrahimovic, Paul Pogba, Henrikh Mikhitaryan ed Eric Bailly; il suo collega spagnolo, invece, si è rivolto direttamente allo sceicco Al Nayhan, che ha aperto le sue tasche pressoché infinite per portare in skyblue Leroy Sané, John Stones, Claudio Bravo, Nolito ed Ilkay Gundogan.

Il momento delle due squadre

United a punteggio pieno: come i cugini, i Red Devils sono stati capaci di portare a casa tutte e tre le prime uscite di campionato, ovvero la trasferta di Bournemouth (1-3) e la partita casalinga contro il Southampton (2-1), trascinate da un super Ibrahimovic. E' stato necessario un gol di Rashford a tempo scaduto, invece, per superare l'Hull City a domicilio prima della sosta delle nazionali. Ad inizio stagione, inoltre, un'altro gol di Ibra nei minuti finali firmò l'1-2 di fronte al Leicester per il Community Shield.

Lo svedese è gia in cima alla classifica marcatori della Premier con 3 gol: al di là dell'immediato riscontro di marketing, quindi, il suo acquisto a paramentro zero (contratto annuale da quindici milioni di euro) si sta rivelando davvero azzeccato per rendere la squadra di Mou una contender al titolo, obiettivo principale data l'esclusione -proprio ad opera del City- dalla Champions League di quest'anno.

Discorso simile per il City di Guardiola: tanti nuovi innesti di assoluta qualità, un capocannoniere (el Kun Aguero, anche lui a tre timbri sul cartellino in questo inizio di stagione) e tre vittorie convincenti contro Sunderland (2-1), Stoke (1-4) e West Ham (3-1), oltre al 6-0 complessivo nel doppio confronto con lo Steaua Bucarest nel preliminare di Champions League.

Le ultime dal campo

Un solo grande dubbio per Mourinho: la condizione fisica di Antonio Valencia, tornato solo all'ultimo e - sembra - abbastanza affaticato dagli impegni con l'Ecuador. Se dovesse farcela, sarà lui a completare la linea difensiva con Shaw e la strana coppia Blind-Bailly, che tanto ha convinto nelle prime uscite, nel mezzo.

In avanti, sicuro il forfait di Mikhitaryan, alle prese con noie muscolari che sono venute fuori durante il ritiro con la sua Armenia: al suo posto spazio a Juan Mata che completerà la trequarti con Wayne Rooney ed Anthony Martial, in supporto all'unica punta Ibrahimovic. Nel mezzo, invece, la diga a due sarà formata da Paul Pogba e Marouane Fellaini.

Per quanto riguarda il City, i problemi in infermieria sono ben peggiori: ancora in convalescenza il capitano Kompany, out anche Gundogan per problemi al ginocchio. In dubbio, invece, Bacary Sagna mentre sembra recuperato il nuovo acquisto Leroy Sané, probabilmente in panchina dopo i problemi al ginocchio. Brutta tegola anche dal giudice sportivo: è oramai di parecchi giorni fa la notizia che Sergio Aguero dovrà star fermo per le prossime quattro uscite, a causa della gomitata rifilata a Reid del West Ham.

Davanti al neo-acquisto Bravo, tanto cercato da Pep, probabilmente ci saranno Stones e Otamendi, con Sagna e Kolarov sulle fasce, ma attenzione a Pablo Zabaleta che insidia una maglia da titolare. In mediana, il solo Fernandinho assumerà, come nelle prime uscite, il suolo di filtro davanti alla difesa: per il resto, Guardiola dovrebbe continuare coi cinque giocatori offensivi. David Silva e Kevin De Bruyne schierati come mezzali, Nolito a sinistra, Sterling a destra e -favorito per il posto da punta- il giovanissimo Kelechi Iheanacho.

Le probabili formazioni

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Blind, Bailly, Shaw; Fellaini, Pogba; Mata, Rooney, Martial, Ibrahimovic. All. Mourinho

Manchester City (4-1-4-1): Bravo; Sagna, Stones, Otamendi, Kolarov; Fernandinho; Sterling, Silva, De Bruyne, Nolito; Iheanacho. All. Guardiola

Le dichiarazioni della vigilia

José Mourinho: "Non mi importa parlare degli altri allenatori. In campo vanno i calciatori. Volo diretto dei giocatori del City? Solo perché il loro club ha speso soldi per riportarli prima a casa [Ironizza sui diversi scali affrontati dai suoi giocatori di ritorno dal sudamerica, ndr]. Il City è una buona squadra con un ottimo allenatore. Noi dobbiamo rispettarlo. L’atmosfera del derby? E’ chiaro che coinvolge tutti. Problemi di formazione? Ho tutti a disposizione, anche se Mkhitaryan non può reggere novanta minuti, ma può darci ugualmente un aiuto. L’assenza di Aguero un punto a nostro favore? No, il City ha tante soluzioni alternative: Iheanacho, Sané, un falso nove".

Pep Guardiola: "Bravo è ok. Ha avuto un piccolo problema, ma il nostro nuovo portiere può giocare. Leroy Sané è pronto. E’ un grande giocatore. Il mio rapporto con le sconfitte? Io amo vincere, ma non odio perdere. Fa parte del gioco. José? Fu il mio assistant coach ai tempi di Robson nel Barcellona. Da colleghi ci sono stati episodi ai tempi Real Madrid e Barcellona, ma tre settimane fa ci siamo incontrati al meeting degli allenatori e abbiamo parlato tranquillamente insieme con Ronald Koeman e Tony Pulis. La rivalità con Mou è soprattutto mediatica. Io lo rispetto, come rispetto tutti i miei colleghi. Il derby di Manchester è un evento fantastico. Permette di scrivere, di romanzare, c’è gente di tutto il mondo. Che cosa significherebbe un successo? Dipende dalla prestazione. Per me è importante. Vogliamo giocare bene. L’impatto psicologico del risultato? Nessuno, siamo solo alla quarta giornata. Io sono preoccupato soprattutto della mia squadra, non dello United, che merita il massimo rispetto per il suo passato".

Premier League