Swansea, Guidolin via? Pronti Giggs e Coleman

L'allenatore italiano è 15esimo ed è già stato buttato fuori dalla EFL Cup: il club è vicino ad annunciare un ultimatum. Fondamentale l'altra partita contro il City di dopodomani, ma intanto già si parla di sostituti in Galles...

Swansea, Guidolin via? Pronti Giggs e Coleman
Francesco Guidolin, allenatore (ancora per quanto?) dello Swansea. | Google.

Lo Swansea City è una delle squadre che ha iniziato peggio in questa Premier League 2016-2017. Esattamente, parliamo di 15esimo posto ed un team che, nonostante qualche cambio di schema e di giocatori, non riesce proprio ad ingranare. Ma già il mercato non aveva portato indicazioni positive sulla carta: i soli significativi arrivi di Borja Baston e Llorente non bastano per compensare le partenze di gran parte dell'ossatura fondamentale della rosa, gente come Williams o Ayew, decisiva nella scorsa stagione. Ed in un campionato spietato dove le neopromosse si sono rinforzate bene e tanto, il mancato intervento in entrata in un paio di reparti sta facendo pagare agli Swans sul campo con delle grosse difficoltà un dazio che la società, comunque, crede che sia anche dovuto all'allenatore, che noi conosciamo bene.

Si chiama Francesco Guidolin ed è davvero in dubbio, ad oggi: l'eliminazione di ieri contro il Manchester City in EFL Cup solo l'ultima di una serie di delusioni stagionali. Sarebbe uno strano destino per l'ex Udinese che non meno di qualche mese fa, agli albori del 2016, subentrava sulla panchina dei gallesi che erano quartultimi, arrivando a trascinarli sino alla salvezza di fine anno, meritatissima e giocando un calcio sicuramente di ottimo livello. I dubbi della dirigenza dello Swansea consistono proprio in questo: e se gli errori sul mercato fossero colmabili a gennaio, magari solo richiamando il manager attuale, senza cacciarlo, con anche una bella scossa alla squadra? Chi cambia sa cosa lascia, ma non sa mai cosa trova. Eppure i nomi dei sostituti eventuali sarebbero tutt'altro che male.

Ryan Giggs per i britannici in generale, ma per i gallesi in particolare, è un idolo: è stato per più di 20 anni, fra ruoli in campo e come vice-allenatore, con il Manchester United, vincendo tutto quello che fosse possibile. E se fosse lui a subentrare sulla panchina Swan? L'idea c'è, i media del Paese Oltremanica parlano anche di qualche contatto già avvenuto. Insomma la suggestione sarebbe interessante, con tutto quello che ha già dato quest'uomo al calcio inglese: oggi però fa il manager e ha studiato alla scuola prestigiosa di Louis Van Gaal.

L'alternativa numero uno sarebbe quella di proporre una panchina part-time all'attuale allenatore della selezione nazionale del Galles, ovvero Chris Coleman: tante le società che si sono proposte all'allenatore della squadra sorpresa di Euro 2016, ma tutte come proposte full-time, con ovviamente il muro della federcalcio. Quest'idea, invece, sarebbe più raggiungibile: inoltre la Lega gallese è ovviamente favorevole al bene dello Swansea, una unica rappresentante in Premier League del paese del canto. Ma parlare di futuro, al momento, è impossibile: al momento ciò che conta per Guidolin è la prossima gara, di nuovo contro il Manchester City, che si giocherà fra 48 ore. E tanto passerà anche da lì... good luck, Francesco!


Share on Facebook