Liverpool-show, piegato l'Hull City 5-1

Una passeggiata per il Liverpool in casa contro l'Hull City, che non riesce ad entrare mai in partita. I Reds volano in classifica.

Liverpool-show, piegato l'Hull City 5-1
Festeggiamenti dopo il gol di Lallana
Liverpool
5 1
Hull City
Liverpool: Karius; Clyne, Matip, Klavan, Milner; Henderson (Can, min. 75), Wijnaldum; Lallana (Sturridge, min. 67), Coutinho (Grujic, min. 75), Mane; Firmino
Hull City: Marshall; Elmohamady, Davies, Livermore, Robertson; Snodgrass, Clucas, Huddlestone (Maguire, min. 45), Mason (Henriksen, min. 73); Diomande (Meyler, min. 33), Hernandez
SCORE: 1-0, min. 17, Lallana. 2-0, min. 28, Milner. 3-0, min. 36, Manè. 3-1, min. 51, Meyler. 4-1, min. 53, Coutinho. 5-1, min. 70, Milner

Il Liverpool vince e convince contro l'Hull City in una partita mai in discussione. I Reds volano al terzo posto con 16 punti. I Tigers invece, dopo il buon avvio, devono rivedere i propri errori, soprattutto difensivi. 9 goal al passivo nelle ultime due partite.

Reduci dalla vittoria in casa contro il Chelsea di Conte, gli uomini di Klopp arrivano al match contro l'Hull City vogliosi di portare a casa i 3 punti. L'unica assenza è quella di Sakho, mentre dall'altra parte si registrano le defezioni di Dawson e Bruce. C'è ottimismo per il debutto del nuovo portiere del Liverpool, Loris Karius

La gara ad Anfield inizia con l'Hull City che prova a scuotere il Liverpool, per i primi 15 minuti la palla la hanno solo i giocatori in trasferta, per l'occasione in divisa tutta nera. Al 17' arriva un fulmine a ciel sereno, dopo un corner di Milner, Coutinho dribbla due avversari e la passa a Lallana che deve solo appoggiarla in rete. Terzo goal stagionale per lui e Liverpool in vantaggio. Al minuto 27, ecco il tributo per Gerry McIver, scomparso a 81 anni. Un minuto dopo, una buona apertura di Wijnaldum lancia Manè sulla fascia, cross rasoterra al centro dell'area per Coutinho che spiazza il portiere. El Mohamady si sostituisce all'estremo difensore, rosso diretto e rigore Liverpool. Sul dischetto va Milner, Marshall intuisce l'angolo ma il tiro è troppo potente. 2-0. In vantaggio di due gol e con un uomo in più, diventa una passeggiata per i Reds. Prima colpiscono una traversa con Manè, poi sempre con lui trovano il 3-0 su assist di Lallana. Il Liverpool continua a pressare e rischia di trovare il 4-0 al 45', ma ad opporsi a Milner c'è un'ottima parata di Marshall.

Il rientro dagli spogliatoi è favorevole ai Tigers che riescono anche ad accorciare le distanze sugli sviluppi di un corner al 51', con la rete di Meyler. Due minuti dopo però ci pensa Coutinho a non far illudere l'Hull, segnando il 4-1 dopo una azione personale. Arriva anche il momento di Sturridge che al 67' entra al posto di Lallana, fuori tra gli applausi del pubblico. Lo stesso Sturridge al 70' si procura un rigore dopo due dribbling in area. Sul dischetto ci va sempre Milner, stesso angolo, stesso risultato, doppietta del capitano (dopo l'uscita di Henderson) e festa totale Liverpool. I 20 minuti restanti sono una passerella per i giocatori di casa, supportati dai cori e dagli applausi dei loro tifosi.

Il Liverpool sale a 16 punti continuando il buon momento di forma, mentre l'Hull City esce un po' rammaricato dopo la seconda sconfitta consecutiva.

Premier League