Premier League: il Liverpool ribalta lo Swansea

I Reds vanno sotto nel primo tempo, ma poi rimontano nella ripresa. Guidolin resta a rischio

Premier League: il Liverpool ribalta lo Swansea
www.theguardian.com
Swansea
Liverpool
Swansea: Fabianski, Rangel, van der Hoorn, Amat, Naughton, Britton (Ki, min. 64), Cork, Sigurdsson, Fer (Fulton, min. 72), Routledge (Barrow, min. 63), Borja Baston.
Liverpool: Karius, Clyne, Lovren, Matip, Milner, Henderson, Wijnaldum (Emre Can, min. 84), Lallana(Sturridge, min. 23), Mane, Coutinho, Firmino(Origi, min. 84).
SCORE: 1-0, min. 8, Fer. 1-1, min. 54, Firmino. 1-2, min.83, Milner (rig.)
ARBITRO: Micheal Oliver. Amm. Henderson (min. 26), Cork (min. 40), Sturridge (min. 41), Britton (min. 53).
NOTE: The Liberty Stadium, Swansea. Spett. 20862.

Cade lo Swansea, ancora una volta. Fer illude i padroni di casa, ma nella ripresa Firmino e Milner lanciano Klopp a un passo dalla vetta. Brilla il rosso di Liverpool in Premier, mentre Guidolin si interroga sul futuro. 

La cronaca

Al Liberty Stadium lo Swansea di Guidolin riceve il Liverpool di Klopp nel match inaugurale della settima giornata di Premier. Il tecnico italiano, a rischio esonero dopo essere stato l’autore della peggior partenza dei gallesi nella loro storia nel campionato inglese, deve fare a meno di Fernando Llorente, acciaccato e nemmeno in panchina, sostituito dal connazionale Borja Baston, al debutto da titolare con la nuova maglia. Nel classico 4-2-3-1, davanti alla retroguardia giocano Cork ed il capitano Britton, Angel Rangel e Naughton esterni di difesa. Nel Liverpool torna Lovren al centro della difesa al fianco di Matip, tridente tutto movimento con Coutinho, Manè e Firmino. In porta Karius al posto di Mignolet.

Partita subito di intensità ed alti ritmi, con lo Swansea che pressa altissimo ed il Liverpool in difficoltà nella costruzione della manovra. Prima grossa occasione per i padroni di casa al 5’, con Baston che colpisce scoordinato di testa su ottimo cross dalla destra di Routledge. All’ottavo minuto gallesi in vantaggio: sugli sviluppi di un corner da sinistra, Borja Baston fa sponda verso il centro dove Leroy Fer deve solo appoggiare in rete con il mancino. Per l’olandese è il quarto centro in campionato. Al 23’ Klopp è costretto alla sostituzione dell’infortunato Lallana e sceglie Sturridge che prende il centro dell’attacco, con Coutinho sulla linea mediana. Al 30’ altra occasione per Borja Baston, che colpisce ancora di testa, partendo in leggero fuorigioco, ma nemmeno stavolta centra lo specchio. Nell’ultimo quarto d’ora il Liverpool aumenta la pressione offensiva, ma lo Swansea si difende con ordine e si rende pericoloso in contropiede. In chiusura di primo tempo Firmino si fa ribattere da Fer un sinistro da dentro l’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Henderson.

Al 54’ Roberto Firmino trova il pareggio di testa su assist di Henderson. Al 58’ altra chance Liverpool, con Coutinho che sfiora il palo con un bel destro a giro dal limite. Lo Swansea cala fisicamente e Guidolin è costretto ad operare i tre cambi nel giro di 10 minuti, tra il 62’ ed il 72’. I Reds prendono il sopravvento e schiacciano i cigni nella propria area. All’82’ pasticcio difensivo di Barrow che alza un campanile in area, Firmino è lesto ad anticipare Rangel, il quale è costretto ad abbatterlo. Dal dischetto James Milner non sbaglia per il goal che decide il match. Al 94’ occasione clamorosa per Van Der Hoorn, che dal limite dell’area piccola svirgola e fallisce il pareggio.

Buona prestazione dello Swansea nel complesso, ma Liverpool troppo superiore, con Coutinho e Firmino sugli scudi. Buone le prove di Clyne e Manè, mentre tra i gallesi Borja Baston si impegna e lotta fino in fondo. Male Sturridge, che non entra mai in partita, e Barrow, anche lui entrato in corso e che regala agli ospiti l’occasione del rigore. Guidolin resta a rischio esonero, per Klopp sono 16 punti e momentaneo secondo posto in classifica.


Share on Facebook