Premier League recap - Liverpool a valanga e ancora in testa, si rialza il Middlesbrough

Gli uomini di Klopp espugnano il difficile campo del Crystal Palace per 4-2 e volano ancora al comando con Arsenal e City, mentre in coda il Boro batte 2-0 il Bournemouth tra le mura amiche.

Premier League recap - Liverpool a valanga e ancora in testa, si rialza il Middlesbrough
Firmino scavalca Mandanda. | Fonte immagine: The Guardian

MIDDLESBROUGH - BOURNEMOUTH 2-0

39' Ramirez (M), 56' Downing (M)

Middlesbrough (4-2-3-1) - Valdes; Barragan, Chambers, Gibson, Friend; Forshaw, Clayton; Traoré (90' Fischer), Ramirez (63' Leadbitter), Downing; Negredo (86' Rhodes). All. Karanka

Bournemouth (4-2-3-1) - Boruc; Smith, Francis, Cook, Daniels; Arter (73' Gosling), Surman; King, Wilshere, Ibe (60' Fraser); Wilson (60' Afobe). All. Howe

Il cinismo permette al Middlesbrough di conquistare tre punti d'oro nel match casalingo contro il Bournemouth, spingendosi a quota 10 e abbandonando la red zone. Termina 2-0 una partita che vede un dominio territoriale ospite, ma i gol della squadra di casa. In realtà i ragazzi di Howe avrebbero l'occasionissima del vantaggio a metà primo tempo, quando King si inserisce alle spalle della difesa colpendo una clamorosa traversa. Un quarto d'ora dopo punisce l'errore Gaston Ramirez: splendida la sua discesa da centrocampo, con tanto di dribbling in area e conclusione agevole col destro per fare 1-0. Il raddoppio arriva al 56' ed è un altro clinic offensivo, ma di diversa natura: Traorè dalla trequarti spennella di esterno sulla testa di Negredo, che fa la torre per l'accorrente Downing, il cui tocco ravvicinato non lascia scampo a Boruc, incolpevole. I tentativi di rimonta vengono arginati, non senza patemi, ma in maniera comunque efficace. E il Boro si prende tre punti fondamentali.

Downing realizza il raddoppio. | Fonte immagine: Sky Sports
Downing realizza il raddoppio. | Fonte immagine: Sky Sports

CRYSTAL PALACE - LIVERPOOL 2-4

16' Can (L), 18' e 33' McArthur (C), 21' Lovren (L), 44' Matip (L), 71' Firmino (L)

Crystal Palace (4-2-3-1) - Mandanda; Ward, Dann, Tomkins, Kelly; Cabaye, Ledley (74' Puncheon); Zaha, McArthur (86' Campbell), Lee (66' Townsend); Benteke. All. Pardew

Liverpool (4-3-3) - Karius; Clyne, Matip, Lovren, Moreno; Lallana (76' Wijnaldum), Henderson, Can; Mané (90+2' Klavan), Firmino, Coutinho (89' Origi). All. Klopp

Partita ad alto tasso spettacolare tra il Palace ed il Liverpool, contraddistinta dalle incertezze difensive di Lovren da una parte e di tutti gli altri dall'altra. Inizia forte la squadra di Klopp: Moreno sfonda a sinistra e crossa per il taglio di Can, il cui tocco vale l'1-0. Pareggio pressochè immediato, così come anche il nuovo vantaggio: Lovren prima regala il pallone a McArthur, che di testa pareggia agevolmente, ma poi lo stesso croato insacca sul corner facendosi perdonare, anche se in realtà poco dopo si perderà nuovamente lo scozzese, che incornerà di nuovo in porta il gol dell'equilibrio, sul 2-2. In mezzo anche un palo di Moreno. Altra incornata al 44', stavolta di Matip, tutto solo in mezzo all'area da corner. Le occasioni si susseguono, Karius e Mandanda salvano in più d'una circostanza con parate decisive su Benteke e Coutinho, e il Palace recrimina anche per dei rigori non concessi (episodi molto dubbi). Alla fine a mettere tutti d'accordo arriva Firmino con il tocco sotto che chiude la pratica sul 2-4. Reds in testa, Palace sempre a metà classifica.