United: avanti tra incertezze e guai. Mkhitaryan k.o. e Bailly espulso, Rooney ormai ai margini

Lo United vince 1-0 in Francia, ma torna a casa con tante gatte da pelare: Mkhitaryan si infortuna e salterà la finale di coppa, Bailly espulso ingenuamente.

United: avanti tra incertezze e guai. Mkhitaryan k.o. e Bailly espulso, Rooney ormai ai margini
L'attaccante armeno Mkhitaryan (twitter)

Non è stata certamente tutta rose e fiori la serata francese del Manchester United, inaspettatamente, perché dopo il 3-0 dell'andata e il gol di Mkhitaryan dopo un quarto d'ora, tutto sembrava poter filare liscio come l'olio. Il tocco dell'attaccante armeno sul bel pallone di Mata ha chiuso definitivamente i giochi al 16', ma la sua partita si è interrotta solo 10 minuti dopo, quando un problema muscolare lo ha costretto ad uscire anticipatamente dal campo. L'infortunio non sembra essere gravissimo, ma esclude quasi sicuramente il giocatore dalla finale di Coppa di Lega di Domenica prossima, contro il Southampton, appuntamento importantissimo perché può risollevare la stagione finora altalenante della squadra di Mourinho.

Il Saint Etienne, quinto in Ligue 1 ma reduce da due sconfitte consecutive prima di ieri, ha cercato comunque di onorare al meglio l'incontro e di riaprire il match fino a quando è stato possibile, scontrandosi però contro la buona compattezza dei red devils, senza però mai creare pericoli concreti. Il gol preso subito ha trasformato la partita in una formalità, che però non ha tenuto al riparo Eric Bailly e la sua eccessiva esuberanza: il centrale ivoriano ha commesso due falli ingenui al 60' e al 63' con relativa doppia ammonizione, lasciando il campo anzitempo e costringendo Mourinho a correre ai ripari in vista degli ottavi di finale. Non esaltante nemmeno la prestazione di Ibrahimovic, ricoperto di fischi dal pubblico francese a causa dei suoi passati al PSG .

A tutto questo si somma l'ormai definitiva esclusione di Wayne Rooney, che dall'arrivo a Manchester del tecnico portoghese non riesce più a trovare il suo spazio all'interno della squadra, a causa del calo di prestazioni e del difficile rapporto con l'allenatore. L'inglese dovrebbe restare fino al termine della stagione, ma sembrano sempre più vicine e ben udibili le sirene cinesi, che potrebbero portare l'ennesimo campione in oriente. 

Premier League