Premier League - Il Watford si accontenta, pari casalingo col West Ham (1-1)

Partono fortissimo gli Hornets, che la sbloccano subito con Deeney dal dischetto e sfiorano il raddoppio con Niang. Poi però i padroni di casa decidono di accontentarsi, lasciando il gioco agli Hammers, che sfondano a loro volta in una sola circostanza.

Premier League - Il Watford si accontenta, pari casalingo col West Ham (1-1)
Deeney esulta per il gol del vantaggio. Fonte: https://twitter.com/watfordfc
Watford
1 1
West Ham
Watford: (4-3-3) - Gomes; Janmaat (Cathcart, 52'), Kaboul, Britos, Holebas; Capoue, Behrami, Cleverley, Niang (Success, 81'), Deeney, Zarate (Doucourè, 45'+8').
West Ham: (4-2-3-1) - Randolph; Kouyatè, Fonte, Reid, Cresswell; Noble, Obiang; Feghouli, Snodgrass (Ayew, 66'), Lanzini; Antonio.
SCORE: 1-0, 3', Deeney (rig.). 1-1, 74', Ayew.
ARBITRO: Pawson. Ammoniti: Antonio (36'), Kouyatè (65'), NIang (68'), Cleverley (70'), Doucourè (79'), Holebas (83'), Antonio (86'). Espulsi: Antonio (86').
NOTE: Posticipo della ventiseiesima giornata di Premier League. Stadio Vicarage Road, Londra.

Come prevedibile, il match del Vicarage Road tra Watford e West Ham finisce in parità. Paga solo in parte la tattica dei padroni di casa di partire forte per poi fare catenaccio. Al vantaggio di Deeney infatti ha risposto Ayew, dopo numerose occasioni per gli Hammers. 1-1 il risultato finale del posticipo del sabato, valevole per la 26esima giornata di Premier League.

Sceglie il tridente Mazzarri, che ha dovuto ridisegnare più volte il suo Watford, dopo una serie di risultati negativi. Trio d'attacco che sa molto di Serie A, con Zarate e Niang sulle ali. Conferma tutto invece rispetto alla sfida con WBA Bilic nel suo West Ham.

Formazione Watford (4-3-3) - Gomes; Janmaat, Kaboul, Britos, Holebas; Capoue, Behrami, Cleverley, Niang, Deeney, Zarate.

Formazione West Ham (4-2-3-1) - Randolph; Kouyatè, Fonte, Reid, Cresswell; Noble, Obiang; Feghouli, Snodgrass, Lanzini; Antonio.

Kaboul e Behrami contrastano Antonio. Fonte: https://twitter.com/premierleague
Kaboul e Behrami contrastano Antonio. Fonte: https://twitter.com/premierleague

Nemmeno il tempo di entrare nel clima partita e Zarate viene atterrato in area da Kouyatè, dopo un bel passaggio di Deeney. Lo stesso capitano degli Hornets insacca dal dischetto (1-0). Vuole battere il ferro finchè è caldo il Watford, al' 6' Niang riceve un pallone ottimamente recuperato a centrocampo. La sua ripartenza si conclude con un bolide dalla distanza che sibila sopra la traversa. I padroni di casa rischiano di farsi del male all' 11', Britos infatti per poco non manda il pallone nella propria porta dopo un cross di Antonio. Al quarto d'ora l'inerzia della sfida è tutta per i gialloneri, con la squadra di Bilic che sembra essere tramortita.

Ci prova Feghouli a scuotere i suoi, con una bel contrasto su un disattento Holebas sulla destra. L'assist è per Snodgrass, ma il suo tiro a colpo  sicuro viene respinto da un difensore. Gli Hammers un po' alla volta risalgono la china, iniziando a schiacciare sempre di più gli avversari. Il match però diventa meno piacevole, perchè gli ospiti ragionano troppo poco palla al piede, mentre il Watford pensa quasi esclusivamente a mandar via i pericoli dalla propria area. Dopo la mezz'ora ci provano Snodgrass e Lanzini con tiri improvvisi, che trovano però solo la curva. L'unico Hammer pericoloso è Antonio, il cui scatto al 41' viene fermato all'ultimo da Kaboul.

Al momento di annunciare il recupero, Gomes respinge un cross di Creswell proprio sui piedi di Snodgrass, che però è sorpreso e non batte prontamente a rete, mancando l'occasione. Nel corso dell'azione si fa male Zarate. Potrebbe essere un infortunio molto grave, dato che ci vogliono almeno otto minuti per i primi soccorsi e per farlo uscire dal campo. Dopo la standing ovation del Vicarage Road per supportare lo sfortunato argentino, Mazzarri inserisce Doucourè. Rischia l'espulsione nel finale di tempo Antonio, con un entrata killer a gamba alta su Behrami. Primo tempo dunque che si conclude addirittura al 56' sul risultato di 1-0 per un Watford che è partito forte, salvo poi lasciare l'iniziativa a un West Ham che però sembra essere molto spento.

Deeney batte il rigore. Fonte: https://twitter.com/watfordfc
Deeney batte il rigore. Fonte: https://twitter.com/watfordfc

Il gioco in avvio di ripresa inizia a farsi duro, con tanti scontri al limite e una richiesta di rigore da parte del West Ham, che però l'arbitro non ascolta. Il Watford, dopo Zarate, perde anche Janmaat per infortunio, con Cathcart che fa il suo ingresso in campo al 52'. Nel continuo alternarsi di falli, gli Hammers cercano il pareggio. Lanzini si accende al 58' con una serpentina condita da cross per Antonio, il quale però perde di l'attimo e non riesce ad anticipare Gomes. Ancora l'argentino un minuto dopo mette in mezzo, stavolta per Fonte, che colpisce di testa e costringe Gomes al volo disperato per evitare la rete. Bilic vede che gli avversari sono in difficoltà, così decide di inserire Ayew per lo spento Snodgrass, alla ricerca del pari. Altra occasionissima per gli ospiti al 69', cross in mezzo di Cresswell, la difesa di casa si perde Antonio, il cui colpo di testa ravvicinato finisce però clamorosamente a lato.

Il muro degli Hornets, che già mostrava delle crepe, crolla definitivamente al 74': Antonio parte in campo aperto e tira una sassata dal limite, la palla rimbalza su entrambi i pali e finisce sui piedi di Ayew, che a porta vuota segna (1-1). I padroni di casa provano allora a reagire, con Mazzarri che inserisce anche Success per aumentare l'imprevedibilità dei suoi. Non arrivano grandi occasioni, ma all'86' il nigeriano porta ad un fallo di mano Antonio che, già ammonito, viene espulso. Con il pareggio la partita, già di per se non entusiasmante, cala ancor di più di ritmo, con il solo Britos ad avere un'occasione, all'88', ma il suo colpo di testa finisce fuori. Brivido nell'ultima occasione del match, con tanti rimpalli in area Hammers e Success che per poco non beffa Randolph.

Finisce dunque 1-1 a Vicarage Road, dopo il gol in avvio di Deeney, il Watford ha pensato solo a conservare il risultato, riuscendoci in parte e concedendo solo un gol agli avversari. Un punto a testa dunque e classifica quasi inalterata.


Share on Facebook