FA Cup - Troppo facile per il Tottenham: Millwall massacrato (6-0)

Il Tottenham massacra senza ritegno il Millwall, con una super prestazione del sudcoreano Son, autore di una tripletta. Semifinale conquistata.

FA Cup - Troppo facile per il Tottenham: Millwall massacrato (6-0)
TOTTENHAM
6 0
MILLWALL
TOTTENHAM: Vorm, Trippier, Alderweireld, Dier, Vertonghen, Davies, Wanyama, Winks, Son, Dele, Kane
MILLWALL: King, Cummings, Craig, Cooper, Wembster, Williams, Thompson, O'Brien, Wallace, Gregory, Morrison
SCORE: 1-0 ERIKSEN 31' 2-0 SON 41' 3-0 SON 54' 4-0 ALLI 72' 5-0 JANSSEN 80' 6-0 SON 91'
ARBITRO: Martin Atkinson
NOTE: FA CUP QUARTO DI FINALE, WHITE HART LANE

La resistenza del Millwall al cospetto del Tottenham dura solo mezz’ora: poi è pioggia di reti al White Hart Lane, con un netto sei a zero per gli Hotspur, che accedono in semifinale di Fa Cup, grazie alla tripletta di Son, gol di Eriksen, Alli e Janssen, ma c’è apprensione per l’infortunio alla caviglia di Harry Kane, costretto a lasciare il campo dopo cinque minuti di gioco.

Pochettino non sottovaluta l’avversario e schiera diversi big, come Kane, Alderweireld, Alli e Wanyama. C’è spazio per Son, mentre Winks rimpiazza Eriksen, con Trippier e Davies terzini alti nel 3-4-2-1 d’ordinanza. Dier e Vertonghen completano la difesa con Alderweireld, mentre Vorm blinda la porta.

Scolastico 4-4-2 per il Millwall di Harris, che si affida al duo Gregory-Morison in attacco, con gli esterni O’Brien e Wallace, assieme ai mediani Williams e Thompson. La coppia Webster-Cooper guida la retroguardia, sulle fasce troviamo Craig e Cummings, davanti a King tra i pali.

Ottima partenza degli Spurs, che ingaggiano una battaglia collettiva contro King: l’estremo difensore del Millwall compie tre prodezze su Winks, Son e Kane, mentre il capitano del Tottenham va subito KO, dopo cinque minuti di gioco per uno scontro in area. Nonostante la defezione del giocatore di punta, i padroni di casa continuano a macinare gioco, monopolizzando il possesso palla, ma gli ospiti resistono, chiudendo le vie centrali e costringono il Tottenham a giocare sugli esterni. Al quarto d’ora, ghiotta occasione per Dele Alli, che prova a beffare King su assist di Trippier, ma il portiere avversario è decisivo con una deviazione. Al 28’, grande chance per Vertonghen, che spara un missile terra-aria da fuori area, ma la sfera finisce appena sopra la traversa. Ci pensa Eriksen a sbloccare la partita, con un gran destro al volo dal limite dell’area al minuto 31’, dopo una sponda di Alli, mentre Son firma il raddoppio con un bel mancino da vertice destro dell’area, il tiro a giro termina sul palo opposto e fa esultare i presenti al White Hart Lane, esattamente dieci minuti dopo la rete del danese. Il primo tempo si chiude sul 2-0 per gli Spurs, che concretizzano solo dopo mezz’ora la netta supremazia territoriale, ma devono fare i conti con l’uscita anticipata di Kane, per una distorsione alla caviglia destra.

Si torna sul prato del White Hart Lane ed è subito Eriksen, che sfiora il 3-0, con una botta dalla lunga distanza: lesto King a deviare la palla con i pugni, i padroni di casa continuano a spingere. Al 54’, arriva il tris, con la doppietta di Son: lancio laser di Trippier dal centrocampo, Son appoggia al volo, finalizzando un grande assist del terzino. Va a referto anche Dele Alli, che firma il pokerissimo al minuto 72’: Trippier sulla destra vede Eriksen, che prova una diagonale, Alli si immette nella traiettoria e insacca a porta sguarnita. Si sblocca anche Janssen all’80’, che sigla il suo secondo gol in FA Cup, con un piattone mancino su assist di Son, per poi sprecare la doppietta tre minuti dopo. Al novantesimo, Son Heung Min si porta a casa il pallone, con il suo terzo gol di giornata, su assist del solito, illuminante, Eriksen, che insacca al volo, su papera di King, che non trattiene la sfera e si fa scivolare la palla sotto le gambe. Finisce con un netto sei a zero per il Tottenham, che si unisce all’Arsenal e Manchester City tra le semifinaliste.

Premier League