Premier League, l'Arsenal cade al The Hawthorns: il WBA vince 3-1

Grande protagonista il terzino Dawson, autore di una doppietta. A segno anche Robson-Kanu, a nulla serve il momentaneo pareggio di Sanchez.

Premier League, l'Arsenal cade al The Hawthorns: il WBA vince 3-1
Dawson super protagonista, www.premierleague.com
West Bromwich
3 1
Arsenal
West Bromwich: (4-2-3-1) - Foster; Dawson, McAuley, Evans, Nyom; Livermore, Fletcher; Brunt (Yacob, min. 72), Chadli (Field, min. 90), McClean; Rondòn (Robson-Kanu, min. 54). All. Tony Pulis.
Arsenal: (4-2-3-1) - Cech (Ospina, min. 37); Bellerin, Mustafi, Koscielny, Monreal; Xhaka, Ramsey; Oxlade-Chamberlain, Walcott (Giroud, min. 65), Sanchez (Iwobi, min. 78); Welbeck. All. Arsène Wenger.
SCORE: 1-0, min. 12, Dawson. 1-1, min. 15, Sanchez. 2-1, min. 55, Robson-Kanu. 3-1, min. 75, Dawson.
ARBITRO: Neil Swarbrick. Ammoniti: McClean (min. 42)
NOTE: The Hawthorns, West Bromwich. 29esima giornata di Premier League. Recupero p.t.: 3'. Recupero s.t.: 3'.

La 29esima giornata di Premier League si apre con la sconfitta dell'Arsenal in casa del West Bromwich Albion per 3-1. Ottima prova degli uomini di Pulis che si portano a 43 punti, mentre per i Gunners si complica anche la corsa alla qualificazione in Champions League. Solita contestazione per Wenger.

Il Match

Tony Pulis deve rinunciare a Morrison e Phillips, e sceglie di puntare sui due ex Tottenham Livermore e Chadli, quest'ultimo alla 14esima presenza consecutiva da titolare; davanti c'è Rondon, con Robson-Kanu in panchina.

Arsène Wenger sceglie come punta centrale Welbeck, alla seconda consecutiva da titolare, supportato da Chamberlain, Walcott e Sanchez; Ozil nemmeno in panchina, così come Lucas Perez.

La prima occasione da segnalare è del West Bromwich che si rende pericoloso con un'azione personale di Nyom sulla sinistra, ma il tiro cross susseguente si perde sul fondo. Risponde immediatamente l'Arsenal con Monreal che cerca in mezzo un compagno, interviene Foster ad anticipare tutti in spaccata. Partita che ristagna a centrocampo, giro palla lento e tanti errori in impostazione da ambo le parti. Al 12' improvvisa fiammata ed il WBA passa: prima Cech respinge un tiro potente di McClean, scappato sulla sinistra, e sul corner che ne deriva è Dawson a svettare su tutti e portare i suoi sull'1-0. Il match si sblocca ed i Gunners ci mettono 3 minuti per reagire, con Sanchez, che sbuca sul secondo palo imbeccato da Xhaka e da distanza ravvicinata pareggia i conti.

Lo stacco imperioso di Dawson per il momentaneo 1-0, www.premierleague.com
Lo stacco imperioso di Dawson per il momentaneo 1-0, www.premierleague.com

Dopo l'1-1, i padroni di casa si ritraggono e l'Arsenal ne approfitta per impadronirsi della metà campo avversaria - alla mezz'ora il possesso palla supera il 75% -, sbagliando però molto spesso l'ultimo passaggio e non creando molti grattacapi a Foster. Fino al 32', quando l'estremo difensore è bravissimo a rispondere al diagonale mancino di Ramsey. Questa situazione permette ai Baggies di cercare di pungere in contropiede ed è ciò che accade con Rondòn, servito in profondità da Chadli - diagonale troppo stretto - e con Fletcher, sul quale serve l'intervento di Cech. Quest'ultimo è poi costretto a lasciare il posto ad Ospina nel finale di primo tempo per un problema muscolare.

L'Arsenal gioca molto bene per larghi tratti della prima frazione, ma i Gunners sono troppo imprecisi negli ultimi 20 metri; dall'altra parte il WBA è come sempre ordinato e ben messo in campo e non rischia più di tanto.

Il pareggio ad opera di Sanchez, www.premierleague.com
Il pareggio ad opera di Sanchez, www.premierleague.com

L'Arsenal ricomincia da dove aveva lasciato al duplice fischio, ma la prima occasione della ripresa è per Rondòn, che stacca bene su cross di Brunt ma colpisce sporco e non trova lo specchio. Il venezuelano lascia il campo per Robson-Kanu ed il gallese, alla prima palla toccata, riporta in vantaggio i suoi al 55', ribadendo in rete una respinta di Ospina. Il portiere esce per anticipare McClean, partito in leggero fuorigioco, e sul tap-in del numero 4 Baggy non è impeccabile nell'opposizione.

La zampata di Robson-Kanu, www-premierleague.com
La zampata di Robson-Kanu, www-premierleague.com

Sfiora il pareggio l'Arsenal al 65', quando Welbeck colpisce la traversa di testa da corner, mentre in contropiede doppia clamorosa chance per il tris del WBA, prima con Robson-Kanu - si oppone Ospina - e poi con Chadli, che supera il colombiano ma Mustafi salva sulla linea. I Gunners sono costretti a scoprirsi, alzando molto il baricentro e lasciando inevitabilmente spazi per le ripartenze: da una di queste nasce il calcio d'angolo dove ancora Dawson svetta altissimo e fa 3-1 al 75'; per il terzino inglese è la prima doppietta in Premier League e la terza in carriera.

Marcature rivedibili della difesa ospite sul terzo goal, www.theguardian.com
Marcature rivedibili della difesa ospite sul terzo goal, www.theguardian.com

Dopo la terza rete l'Arsenal abbandona ogni velleità di rimonta ed esce sconfitto dal The Hawthorns. I Gunners restano a 50 punti al quinto posto; il WBA si porta a casa i 3 punti con una prestazione solida e cinica.


Share on Facebook