Risultato Manchester City 0-0 Manchester United in Premier League 2016/17: Finisce a reti Bianche il derby!

Risultato Manchester City 0-0 Manchester United in Premier League 2016/17: Finisce a reti Bianche il derby!
Manchester City
0 0
Manchester United
Manchester City: (4-2-3-1): Bravo (80' Caballero); Zabaleta, Kompany, Otamendi, Kolarov; Yaya Toure, Fernandinho; Sterling, De Bruyne, Sané (80' Navas); Aguero. All. Guardiola.
Manchester United: (4-3-3): De Gea; Valencia, Blind, Bailly, Darmian; Herrera, Carrick, Fellaini; Mkhitaryan, Rashford, Martial (80' Lingard). All. Mourinho
ARBITRO: Martin Atkinson.
NOTE: Si gioca per la ventiseiesima giornata (recupero) di Premier League 2016/17 all'Etihad Stadium di Manchester. Calcio d'inizio ore 21.00

23.10 - Per noi stasera è tutto. Io sono St​efano Fontana e vi ringrazio per avermi seguito. Restate sintonizzati per tutto il meglio del calcio e dello sport internazionale. A nome di tutta la redazione di VAVEL italia, vi auguro una buona notte. A presto, ciao!

23.02 - Rashford sicuramente tra i migliori dei suoi, assieme a Bailly e De Gea, che hanno dato estrema sicurezza a tutta la retroguardia. Positivo anche Martial, bravo a sacrificarsi anche in copertura, prova opaca invece per Mkhitaryan. Partita sufficente per Fellaini, che però ha macchiato, come spesso gli succede, tutto con la follia nel finale. Dall'altra parte, poco incisivo Kevin De Bruyne, mentre si è mosso tanto e bene Aguero. Yaya Touré ha tenuto con esperienza le redini del gioco, mentre Kompany è riuscito a giganteggiare in difesa, soprattutto in uscita. Buono l'impatto nei minuti finali anche per i subentrati Navas e Gabriel Jesus.

22.57 - In generale, partita non entusiasmante: preparata molto molto bene, tatticamente, dai due allenatori. Da un lato, Guardiola ha imposto il suo possesso palla, però spesso ad una marcia troppo bassa per far male all'ordinata difesa dello United: i Red Devils hanno sempre concesso le fasce come unico spazio possibile per lo sfogo della manovra Skyblue, ma i tanti traversoni hanno sembre trovato la chiusura di Bailly o Blind. Dall'altra parte, però, i contropiedi dello United non sono mai riusciti a trasformarsi in occasioni pericolose verso la porta di Bravo, nonostante una prova da centometrista dell'infaticabile Marcus Rashford.

22.55 - Questo l'episodio del match: la testata e la conseguente espulsione di Fellaini, che hanno rischiato di inguaiare e non poco il finale del Manchester United.

22.53 FINISCE QUI! FINISCE QUI! NESSUNO TOCCA IL CROSS, E' 0-0 ALL'ETIHAD!

90+6' - Finiti i sei minuti ma si è perso tanto tempo, si continua! Fa giocare Atkinson, ULTIMO CORNER PER IL CITY! TUTTI DENTRO!

90+5' - AGUERO! SI DISPERA, STAVA PER FARE UN CAPOLAVORO! Taglio clamoroso alle spalle di Carrick per il Kun, che viene servito con un cioccolatino da 30 metri da Kolarov: l'ex-Atletico ci arriva in allungo, a pochi metri dalla porta, ma non riesce né a dirigere nello specchio né a mettere al centro.

90+4' - Tutti nei trenta metri dello United!

90+3' - Si gioca senza schemi oramai all'Etihad!

90+2' - Mourinho con tutta l'esperienza possibile, perde un minuto per mandare dentro Young al posto di Rashford.

90' - ATTENZIONE! ATTENZIONE! Gol di Gabriel Jesus, ma è tutto fermo per fuorigioco! Aguero arriva sul fondo col mancino, riesce a crossare cadendo, Gabriel sbuca sul primo palo e deposita in rete d'esterno, ma è rientrato dietro la linea con un attimo di ritardo.

90' - SEI DI RECUPERO! Legittimi, dato il tempo perso!

89' - Contatto in area tra Valencia e Gabriel Jesus: il brasiliano si rialza e corre a pressare sul rinvio di Rashford, ma arriva in ritardo col piede a martello. Ammonizione sacrosanta, si riprende a giocare mentre inizia il recupero.

88'- Attenzione, altre scintille, partita che si scalda nel finale!

87' - Saltano tutti gli schemi, Mou si copre con Fosu-Mensah al posto di Mkhitaryan, mentre Guardiola cerca il colpo dell'ultimo minuto puntando su Gabriel Jesus.

84' - La verità sta nel mezzo, ma SCIOCCHEZZA COLOSSALE DI FELLAINI! Il belga prima stende Aguero da dietro, poi, non appena il gioco ricomincia, commette un secondo fallo. Aguero reagisce, i due si avvicinano e qui arriva il fattaccio: la testata c'è, lieve, ma c'è, e l'argentino coglie l'occasione per crollare a terra evidenziando il colpo subito oltremisura. Furbo Aguero, tremendamente ingenuo Fellaini: è 11 contro 10 ora.

83' - IMPAZZISCE FELLAINI! ATTENZIONE! NEL GIRO DI TRENTA SECONDI, IL BELGA PRENDE UN GIALLO PER LA RANDELLATA AD AGUERO E POI UN ROSSO PER UN CONTATTO A PALLA LONTANA. Attenzione, da rivedere perché Aguero sembra aver simulato.

79' - Girandola di cambi, escono Bravo (in barella, sfortunatissimo), Sané e Martial, campo a Caballero, Jesus Navas e Lingard. 

76' - Sembrerebbe un problema di natura muscolare, Bravo sembra aver sentito tirare il polpaccio sinistro al momento della ricaduta dopo l'uscita alta.

75' - AHI! Attenzione, si è fatto male Bravo! A terra il portiere cileno, si tiene il polpaccio.

75' - Non serve la difesa: Bravo si prende la responsabilità, esce al centro dell'area e blocca in presa aerea.

74' - Ottimo spunto di Martial che arriva sul fondo, punta Kompany e poi appoggia verso Herrera: cross mancino deviato in corner da Zabaleta. Ancora a zona la difesa del City.

73' - I ragazzi di Guardiola sembrano davvero fare fatica a centrare la porta. Stavolta tocca a De Bruyne, che al termine di un lunghissimo possesso si sposta sul destro e calcia da oltre 30 metri: palla alle stelle.

70' - Sterling! Ancora lui, prova a rientrare sul mancino, ma la scelta dello United di stasera è chiara: impedire agli esterni di rientrare verso il centro. Il tiro, di collo, arriva, ma De Gea è sulla traiettoria e la fa sua.

68' - Si rialza ora Darmian, visibilmente intontito.

67' - Frontale tra Darmian e Fernandinho, gomitata involontaria ma piuttosto forte del brasiliano all'ex-Torino.

65' - OTAMENDI! Sbuca bene sul corner, sulla testa di Bailly, ma il difensore di Mourinho è bravo a deviargli in qualche modo il colpo di testa.

63' - Tanti cross per il City che trova sempre la strada sbarrata centralmente ed è costretto a sfogare sulle fasce: in mezzo, però, nessuno raccoglie i traversoni.

61' - All'ennesimo intervento simile dei difensori di casa, Atkinson è costretto a fischiare: Zabaleta placca letteralmente Martial sulla linea laterale.

60' - Altra percussione di De Bruyne che fino ad ora si è fatto vedere solo a sprazzi, e neanche troppi: qui Bailly tiene bene alta la linea, ed il filtrante per Sané è interrotto per fuorigioco.

57' - DE BRUYNE! Squilla, col destro verso il primo palo dal limite, ma De Gea, anche stavolta, è attentissimo a mettere in corner.

56' - Sané vince un rimpallo in attacco, punta Herrera e finisce a terra sul raddoppio di Valencia: Atkinson lascia correre e le immagini al rallenty suggeriscono lo stesso.

55' - Situazione ancora piuttosto bloccata, Citizens in possesso e United rintanato per poi provare a ripartire.

52' - Kolarov bene in sovrapposizione, ma il cross basso è preda dell'uscita di De Gea, che blocca anche questa.

49' - Aguero! Ottimo spunto rientrando dalla sinistra a cercare il tiro, che però la difesa gli nega. Dopo due dribbling, l'argentino prova comunque il destro che però arriva lento e centrale dalle parti di De Gea.

48' - Riprende in mano la situazione il City, proprio come a fine primo tempo: possesso palla insistito negli ultimi 25 metri.

47' - Sterling! Sua la prima iniziativa della seconda frazione, ottima percussione palla al piede chiusa però da un sinistro debole appena dentro l'area di rigore.

46' - Ricordiamo, City in campo con la classica divisa azzurra e calzettoni bianchi, mentre lo united sfoggia la maglia rossa casalinga con calzoncini e calzettoni neri.

46' - VIA! Si riparte col calcio d'inizio dei padroni di casa.

22.00 - Eccoli! Squadre in campo! Stessi XI per entrambi gli allenatori.

21.53 - Scatti e numeri dalla prima frazione, tra poco sarà di nuovo battaglia sul prato dell'Etihad.

21.48 - Primo tempo tutto sommato divertente: nella prima fase lo United ha tenuto bene il campo, rispondendo col contropiede al possesso avversario, salvo poi subire di più la pressione nell'ultimo quarto d'ora. Tra i Red Devils è senz'altro Rashford il migliore, attivissimo contro i centrali avversari in tutte le occasioni in cui ha potuto correre in verticale. Bene, però, anche Bailly e Martial. Per Guardiola, invece, segnali positivi da Yaya Touré, centro nevralgico del tiki-taka, ma anche da un iperattivo Kun Aguero.

45+1' FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! TANTE EMOZIONI, MA ANCORA NESSUNA RETE NEL PRIMO TEMPO DEL DERBY DI MANCHESTER! SI VA NEGLI SPOGLIATOI SULLO 0-0.

44' - ANDER HERRERA! ANDER HERRERA! L'OCCASIONE DEL MATCH! Dormita colossale di Sané che lascia scappare il basco, tutto solo, sul secondo palo. Il pallone di Rashford è teso il giusto, ma il colpo di testa non trova incredibilmente la porta! Poteva fare meglio l'ex-Bilbao.

43' - Molto, molto scaltro Darmian che, in sovrapposizione, dialoga con Martial e poi guadagna una punizione difendendo benissimo il pallone all'intervento di Zabaleta.

42' - Sterling! Ma anche lui sciupa! Triangolo magistrale tra Sterling ed Aguero, l'ex Liverpool riceve nello spazio lasciando sul posto due avversari per andare al destro dal limite, ma ancora una volta la palla è dritta in curva.

40' - Scintille in mezzo al campo, con Yaya Toure che commette fallo su Herrera, lo reitera fino al fischio di Atkinson, poi arriva anche Fernandinho a far sentire i tacchetti oramai a gioco fermo, e il basco non la prende benissimo. Qualche spintone, ma la situazione rientra nella norma in pochi secondi.

39' - Bravo De Gea ad amministrare con semplicità un pallone per niente facile speditogli da Blind: era in agguato Raheem Sterling.

38' - Fellaini lancia sulla destra per Rashford che stasera è un vero e proprio centometrista: altro scatto che porta via il colore dalla divisa di Otamendi, bravo però poi a prendersi la rivincita fermando il tentativo di dribbling dell'avversario.

37' - Vero arbitraggio all'inglese di Martin Atkinson, che sta lasciando giocare tantissimo: anche qui, la sensazione è che Darmian fosse in netto ritardo su Sterling.

36' - Corner battuto dentro dove Tourè finisce a terra contro Herrera: contatto a dir la verità lieve, Atkinson lascia correre e Kolarov può arrivare alla bomba dalla distanza di sinistro. Palla, anche stavolta, in curva.

35' - Momento di forcing totale del City, con Yaya Touré a fare da regista a tutto campo e lo United che non riesce a mettere la testa fuori dalla propria metà campo.

34' - Aguero fa fuori Blind sulla destra e mette dentro: il primo ad arrivare è sempre Bailly. 

33' - Sta alzando i giri il City! Qui ancora Aguero dopo un'azione molto insistita dei suoi: controllo sul sinistro dal limite, finta verso la parte opposta e cannonata diretta sotto la traversa. La mira, però, non è perfetta e la sfera vola alta sopra la traversa.

31' - AGUERO! Finalmente viva la partita, Touré ha tanto campo e lo attacca palla al piede per imbeccare poi Aguero: controllo e destro diretto sotto l'incrocio, ottimo il tuffo di De Gea che si allunga e blocca la sfera.

30' - Martial vede lo spazio in contropiede e ci si butta, ma Kompany lo aspettava proprio lì: scivolata ed uscita palla al piede.

27' - Azione infinita per il possesso palla Citizen: sullo scavetto di Fernandinho, alla fine, è Martial a chiudere in corner.

24' - Bravo rischia la frittata! Ancora bene Martial che va via di velocità a Kolarov: palla messa dentro, teoricamente innocua, ma non per Bravo: l'ex-Barca non si accorge di essere solo e smanaccia in uscita. Sulla palla vagante arriva bene Rashford, ma la sua conclusione è bloccata in due tempi dallo stesso portiere cileno.

23' - COSA SI INVENTA RASHFORD! Il controllo non è perfetto, allora l'inglese supera Oramendi con il tocco di tacco! Numero assurdo, ma Kompany ferma subito l'azione con una grande uscita.

22' - Bailly da oscar! Azione costruita in percussione da Touré che si libera di due avversari prima di appoggiare su Sané: ottimo dribbling verso il fondo per liberarsi di Valencia, ma Bailly arriva come un treno in scivolata e gli soffia la palla.

22' - Partita leggermente calata nel ritmo.

21' - De Bruyne dal limite, ci prova col destro a giro, ma è una telefonata per De Gea che blocca.

19' - Scatto micidiale di Rashford nello spazio: il giovane britannico si mangia letteralmente Otamendi, che può solo metterci una pezza chiudendo in corner.

16' - Calcia teso dentro De Bruyne: non c'è nessun compagno sulla linea della palla, ma Rashford per poco non fa il pasticcio toccandola nella sua porta. Alla fine è solo rimessa dal fondo.

15' - Fellaini la perde male in uscita, Herrera è costretto a toccare duro Sterling.  Punizione dalla trequarti destra per il Manchester City.

14' - Ottima uscita di Blind che anticipa, triangola con Fellaini e prova a lanciare in porta Rashford col destro, ma Kompany sembra aver letto tutto in anticipo.

12' - United che protesta due volte in due minuti: prima è Martial ad andare via a Kompany che lo stende, poi è Otamendi a trascinare per terra Rashford per impedirgli di lanciarsi in contropiede sul rinvio di Herrera. Atkinson lascia correre entrambe le volte, ma - quantomeno nel secondo caso - il fallo era evidente.

10' - Mkhitaryan parte, fa secco Fernandinho con una specie di sombrero ed il brasiliano lo travolge. Atkinson lo richiama, assegna la punizione, ma non ammonisce.

8' - AGUERO! OCCASIONE COLOSSALE! Palla messa dentro da De Bruyne, a due passi da De Gea, in area piccola, ma il piattone di Aguero sul primo palo trova solo il legno! Azione tra l'altro iniziata da una disattenzione di Bailly, che non si accorge di essere solo con Blind e De Gea ed allontana (male) un pallone che poteva tranquillamente essere messo giù.

7' - Martial fa tutto benissimo, si libera di due avversari ma il passaggio filtrante per Rashford non arriva coi tempi giusti: offside.

5' -  Calcio rugbystico di Valencia dopo il corner: palla calciata altissima dopo il rimbalzo, dritta in fallo laterale.

4' - Aguero raddoppiato è costretto ad uscire dall'area verso la bandierina: un corner era il massimo ottenibile in questa situazione.

3' - Come previsto, è il City che prova a fare possesso, mentre lo United si affida ai palloni lunghi soprattutto per correre lungo le fasce.

2' - Angolo sfiorato da Touré, si va a battere dall'altra bandierina.

1' - Herrera! Gran palla, tagliata sul secondo palo arrivando a rimorchio, Zabaleta è costretto a mettere in corner per anticipare Fellaini.

1' BASTA FRONZOLI, INIZIA IL DERBY DI MANCHESTER!

21.00 - Scena abbastanza comica: il sorteggio arriva quando le squadre sono già schierate, ma Kompany sceglie di giocare il primo tempo nella metà campo in cui è schierato lo United, quindi si cambia tutto, con Bravo e De Gea costretti al coast-to-coast.

20.58 - Arriva anche la calorosa stretta di mano tra Mourinho e Guardiola. Momento del sorteggio tra Carrick e Kompany, stranamente al centro esatto del campo.

20.55 - Eccoli! Squadre in campo! Momento dei saluti tra i giocatori e la squadra di Atkinson.

20.53 - Riscaldamento terminato, manca davvero pochissimo e sarà, finalmente, CITY CONTRO UNITED! Tra poco più di 90 minuti sapremo di che colore sarà tinta Manchester! 

20.49 - Le parole di Mou nel pre-partita riguardo alla scelta di Martial nel tridente: "Ha fatto una buona gara nel week-end, ma in stagione non ha giocato tante partite dall'inizio, deve trovare la forma ottimale, perché vogliamo che renda al meglio. Lui e Rashford oggi dovranno essere freschi e darci rapidità".

20.48 - Altre immagini dal campo!

20.44 - Questi tutti i precedenti, offerti tramite twitter da diretta.it.

20.39 - Riscaldamento già iniziato a Manchester mentre il sole tramonta: atmosfera davvero magica, atmosfera davvero adrenalinica per uno dei derby più sentiti di tutto il regno unito.

20.35 - Meno di mezz'ora al via! Tutto pronto all'Etihad!

Manchester United (4-3-3): De Gea; Valencia, Blind, Bailly, Darmian; Herrera, Carrick, Fellaini; Mkhitaryan, Rashford, Martial. All. Mourinho

20.31 - Sceglie il 4-3-3 invece Mou! Dentro, in contemporanea, Carrick e Fellaini con Ander Herrera. Davanti, invece, è Martial a completare il tridente con Rashford e Mkhitaryan.

Manchester City (4-2-3-1): Bravo; Zabaleta, Kompany, Otamendi, Kolarov; Yaya Toure, Fernandinho; Sterling, De Bruyne, Sané; Aguero. All. Guardiola.

20.29 - Tutto come previsto per Pep Guardiola: c'è Zabaleta sulla destra e non Navas, mentre davanti confermate le previsioni con Sané ad accompagnare De Bruyne e Sterling dietro al Kun Aguero. Neanche in panchina David Silva.

20.27 - Eccoci collegati! Benvenuti a tutti ad una nuova serata di Premier League! L'aria freme in quel di Manchester: tempo di derby! Andiamo a vedere subito le formazioni ufficiali.

Buonasera a tutti! Benvenuti ad una nuova diretta scritta in tempo reale firmata VAVEL Italia! Io sono Stefano Fontana e vi accompagnerò prima, durante e dopo un'altra serata di grande calcio internazionale: in Inghilterra si recuperano i turni di campionato rinviati per lasciar spazio alle coppe nazionali. Come posticipo del giovedì, all'Etihad Stadium va in scena una delle partite più calde dell'anno: Manchester City-Manchester United, il derby, programmato originariamente per la ventiseiesima giornata. 

Partita che si preannuncia caldissima quella dell'Etihad Stadium: ci si gioca un pezzo dell'europa che conta. Sia per i Citizens, quarti, che per i Red Devils, quinti, l'obiettivo è rimontare sul Liverpool, terzo a quota 66 (rispettivamente a +2 e +3) ma con ben due partite giocate in più. La sconfitta contro il Palace, incassata 1-2 in rimonta nell'ultima giornata, ha frenato la banda di Klopp, e l'occasione per le inseguitrici è davvero ghiotta.

Pogba in azione.
Pogba in azione.

Manchester City che arriva al derby abbastanza frustrato: quattro giorni fa è arrivata la cocente eliminazione dalle semifinali di F.A. Cup per mano dell'Arsenal, col sigillo di Sanchez nel primo tempo supplementare, in una partita che ha anche visto uscire Silva ed Aguero per infortunio. Ad inizio mese poi, risale il 2-1 in trasferta contro il Chelsea che ha mozzato le gambe alla truppa di Guardiola, poi tornata comunque in riga con le due vittorie su Hull (3-1) e Southampton (0-3).

Per il tecnico ex-Barcellona la stagione non è ovviamente andata come da previsioni: nonostante le sue idee rivoluzionarie dal punto di vista tattico (da ricordare il 3-1-3-3 di metà stagione o il 4-1-4-1 con quattro trequartisti) il City non ha mai trovato continuità, è scivolato fuori dalle coppe nazionali e dalla corsa al titolo ed ora ha l'obbligo di qualificarsi alla prossima Champions League per non rendere quest'annata un vero disastro. In casa, comunque, i Citizens non perdono dal 3 dicembre scorso: dopo il 3-1 incassato dal Chelsea, sono undici i risultati utili consecutivi, e la striscia è ancora aperta.

Fonte immagine: Twitter @ITASportPress
Fonte immagine: Twitter @ITASportPress

Al contrario, se la Premier League si giocasse solo in trasferta il Manchester United guiderebbe la classifica: score di otto vinte e due pareggiate nelle ultime dieci lontano da Old Trafford. La conquista delle semifinali di Europa League, arrivata grazie al gol di Rashford ai supplementari contro l'Anderlecht, nella settimana tra il 2-0 al Chelsea e quello a domicilio sul Burnley, ha galvanizzato l'ambiente, anche se lo Mourinho dovrà fare i conti con gli infortuni di Ibrahimovic e Rojo, out per tutto il resto della stagione.

I soli 24 gol incassati in 32 partite fanno di quella dello United la seconda miglior difesa del campionato: solo il Tottenham (22) fa meglio, anche se ai Red Devils spetta il primato per i gol incassati "on the road": sono solo 13. Il problema, però, è che lo United segna anche poco: solo 50 marcature in questo campionato, con le ultime giornate da affrontare senza Ibra, autore di un terzo delle reti di squadra.

Fonte immagine: Twitter @ManUtd
Fonte immagine: Twitter @ManUtd

Sospiro di sollievo per Pep Guardiola, che ha rischiato di vivere una settimana da incubo verso il derby: contro l'Arsenal, infatti, sia David Silva che il Kun Aguero, due delle pedine più importanti sullo scacchiere Skyblue, sono usciti dal campo anzitempo, a seguito di contrasti rispettivamente con Gabriel e Koscielny. Da quanto dice l'infermeria, però, le conseguenze sono state solo due contusioni, ed entrambi hanno partecipato alla sessione defaticante di lunedì, così come agli altri allenamenti della settimana. In dubbio anche Gabriel Jesus e Fernandinho, entrambi sulla via del recupero dopo qualche problemino fisico, mentre sarà sicuramente out il lungodegente Ilkay Gundogan.

Dovrebbe essere 4-2-3-1 per Pep, che ritrova per la terza gara consecutiva capitan Kompany, pronto ad affiancare uno tra Otamendi e Stones a difesa di Claudio Bravo. A destra possibile una scelta più "aggressiva" come quella di Jesus Navas piuttosto che Zabaleta, mentre sulla mancina Kolarov sembra in vantaggio su Clichy. In mezzo, il cruciale apporto di Yaya Toure e Fernandinho, ma qualora il brasiliano dovesse dare forfait è pronto il suo connazionale (e quasi omonimo) Fernando. Davanti, soliti spot sulla trequarti per Sterling, De Bruyne e Sané, pronto a lasciare il campo a Silva a partita in corso. Difficile ma non impossibile vedere il talentino ex-Valencia già dal primo minuto, mentre dovrebbe essere molto più probabile la presenza di Sergio Aguero come unica punta nell'XI titolare.

Fonte immagine: Twitter @MorizioRampino
Fonte immagine: Twitter @MorizioRampino

Tante, tante gatte da pelare anche per José Mourinho: gli infortuni mettono davvero in difficoltà lo Special One, che nel giro di una settimana ha perso tre pezzi pregiatissimi e si ritrova con una difesa decimata, ma non solo. Prima, nella già citata partita contro l'Anderlecht, sono arrivati gli infortuni di Zlatan Ibrahimovic e Marcos Rojo. Per lo svedese il referto parla di rottura del legamento crociato anteriore e posteriore, con tempi di recupero non inferiori a sei mesi, e anche il resoconto medico del difensore argentino non è molto diverso (con l'unica differenza che la lesione riguarda solo il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro) Nel weekend, contro il Burnley, si è fermato anche Paul Pogba, da aggiungere ai lungodegenti Smalling, Jones e Mata.

Difficile che Mou rischi uno dei due centrali sulla via del recupero: nessuno dei due ha ancora i 90' nelle gambe. Obbligata, quindi, la scelta di Daley Blind accanto ad Eric Bailly, mentre sulle fasce Darmian dovrebbe vincere la concorrenza di Shaw, testato in Europa League ma non visto di buon occhio dallo Special One. Antonio Valencia, invece, difenderà sulla destra. Possibile vedere un 4-2-3-1 per lo United, con Fellaini ed Ander Herrera a fare da diga (occhio però all'eventuale utilizzo del preziosissimo Carrick) ed un pacchetto di attaccanti del tutto inedito: ci sarà sicuramnte Rashford, che potrebbe tornare ad agire da prima punta, con Mkhitaryan, Lingard ed uno tra Martial ed Ashley Young a supporto. Nel caso Mou scegliesse il francese, potrebbe anche essere lo stesso Rashford, sicuramente l'uomo più in forma dei suoi, a scalare sulla sinistra lasciando lo spot da unica punta proprio all'ex-Monaco.

Fonte immagine: Twitter @premierleague
Fonte immagine: Twitter @premierleague

Manchester City (4-2-3-1): Bravo; Navas, Kompany, Otamendi, Kolarov; Yaya Toure, Fernandinho; Sterling, De Bruyne, Sané; Aguero. All. Guardiola

Fonte immagine: footballuser.com
Fonte immagine: footballuser.com

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Bailly, Blind, Darmian; Fellaini, Ander Herrera; Lingard, Mkhitaryan, Young; Rashford. All. Mourinho

Fonte immagine: Goal.com
Fonte immagine: Goal.com
Share on Facebook