Premier League - Tappa numero 36, Leicester e Manchester City in campo già sabato

Ben 6 partite in campo nella seconda delle 4 giornate del matchday 36: i Citizens ospitano il Crystal Palace ad ora di pranzo, Mazzarri vola dai detentori nel pomeriggio. Alle 18:30 Swansea-Everton: tutto il programma.

Premier League - Tappa numero 36, Leicester e Manchester City in campo già sabato
Yaya Touré segna uno dei suoi gol all'andata al Selhurst Park, dove il City vinse per 1-2. | Manchester Evening News.

In Premier League è tempo di tornare in campo. Dopo i turni infrasettimanali recuperati durante la settimana e l'anticipo di ieri sera disputatosi fra West Ham e Tottenham, il sabato sarà come al solito la giornata più satura del weekend, dove, nonostante un programma di matchdays spezzettato in 96 ore, si giocheranno ben 6 partite. Analizziamo dunque quello che ci aspetta nella giornata di oggi: tre fasce orarie diverse, in campo diverse partite interessanti.

13:30

Manchester City-Crystal Palace

I Citizens sono al quarto incontro stagionale con le Eagles: hanno vinto i precedenti 3, ma quelli che saranno ospiti nel lunch match odierno erano tutt'altra squadra. Allardyce è riuscito a rialzare l'asticella della sua squadra, che ormai è lanciata verso una salvezza tranquilla e ha poco da chiedere al campionato. Domani il coach inglese farà a meno di Cabaye e insieme a lui rischia di perdere Benteke e Townsend che però dovrebbero stringere i denti nel 4-3-3. Guardiola non può perdere punti nella corsa alla Champions League magari pure senza passare dai preliminari, e dovrebbe rispondere - non avendo a disposizione Aguero - con il ritorno dal 1' di Gabriel Jesus. Out anche David Silva.

Manchester City (4-2-3-1): Caballero; Jesus Navas, Kompany, Otamendi, Clichy; Fernandinho, Yaya Touré; Sterling, De Bruyne, Sané; Gabriel Jesus.

Crystal Palace (4-3-3): Hennessey; Ward, Kelly, Delaney, Van Aanholt; Cabaye, Milivojevic, Puncheon; Zaha, Benteke, Townsend.

ooyala.com
Fonte immagine: ooyala.com

16:00

Bournemouth-Stoke City

Interessante match, visto che entrambe le squadre non hanno ormai molte ambizioni ma vogliono comunque chiudere al meglio la propria stagione. Le Cherries però non vorranno abbandonare la parte sinistra della classifica, appena raggiunta nello scorso matchday, mentre al contempo gli avversari vorranno tornare attorno al decimo posto. Eddie Howe è però in piena emergenza: oltre a Wilshere e Wilson mancano Gosling e Afobe, perciò l'attacco sarà guidato da King. Dubbio tra Berahino (favorito) e Walters per Hughes, che dovrebbe riproporre la difesa a 4.

Bournemouth (4-2-3-1): Boruc; Smith, Francis, Cook, Daniels; Cook, Arter; Fraser, Stanislas, Pugh; King.

Stoke City (4-2-3-1): Butland; Glen Johnson, Shawcross, Martins Indi, Muniesa; Whelan, Cameron; Shaqiri, Allen, Arnautovic; Berahino.

Fonte immagine: Daily Mail
Fonte immagine: Daily Mail

Burnley-West Bromwich Albion

Stesso discorso della partita precedente per questo confronto, che però ha delle chiavi tattiche estremamente interessanti. Le due squadre hanno essenzialmente una filosofia difensiva, ma vengono da momenti diversi: i Clarets partono favoriti sia per il fattore campo sia per un momento favorevole dal punto di vista psicologico. La risposta di trasferta vede un posizionamento più alto nella classifica, ma Pulis sembra aver un attimo mollato la presa nelle ultime settimane, con tutto il suo spogliatoio: per lui out Robson-Kanu e Phillips. Sean Dyche ha detto riguardo a Mee che "sarebbe una sorpresa se fosse pronto". Keane dovrebbe perciò forzare un attimo per poter dare delle garanzie al centro della difesa.

Burnley (4-4-2): Heaton; Lowton, Keane, Tarkowski, Ward; Boyd, Hendrick, Westwood, Arfield; Barnes, Gray.

West Bromwich Albion (4-1-4-1): Foster; Dawson, McAuley, Evans, Brunt; Livermore; Chadli, Morrison, Fletcher, McClean; Rondon.

Fonte immagine: Performgroup
Fonte immagine: Performgroup

Hull City-Sunderland

La matematica retrocessione in Championship per i Black Cats è arrivata settimana scorsa. La motivazione, i biancorossi, dovranno trovarla nel rispetto che dovranno mostrare verso la propria maglia, almeno per una volta. Sempre out, per Moyes, i vari Kirchhoff, McNair, Cattermole e Pienaar. Dall'altro lato Marco Silva si gode le quotazioni favorevoli, per una volta: lui sta invece correndo verso una salvezza sempre più vicina ma ancora da ottenere, in un appassionante duello con lo Swansea. Per le Tigers non sarà a disposizione Elabdellaoui, oltre ai soliti infortunati. Nessuna squalifica.

Hull City (4-2-3-1): Jakupovic; Elmohamady, Maguire, Ranocchia, Robertson; Ndiaye, Clucas; Markovic, Evandro, Grosicki; Niasse.

Sunderland (4-4-2): Pickford; Love, Koné, O'Shea, Manquillo; Borini, Honeyman, Ndong, Khazri; Defoe, Anichebe.

Fonte immagine: ooyala.com
Fonte immagine: ooyala.com

Leicester City-Watford

Altra interessantissima sfida sotto l'aspetto tattico, ma che obiettivamente ha poco da proporre, parlando di attese pregresse. Entrambe le tifoserie sono soddisfatte delle stagioni delle proprie squadre, e hanno una base "italiana" nei loro schemi. Gli ospitanti usano gli stessi schemi coniati da Ranieri durante l'anno scorso col tecnico Shakespeare, mentre Mazzarri è ancora saldamente seduto sulla panchina Hornet, grazie ad un soddisfacente rendimento in questi suoi mesi inglesi. I detentori del titolo faranno a meno di Morgan, Wagué e Mendy; dall'altro lato out in difesa Britos, Kaboul e Cathcart, oltre al solito Pereyra.

Leicester City (4-4-2): Schmeichel; Simpson, Benalouane, Huth, Fuchs; Mahrez, Drinkwater, Ndidi, Albrighton; Okazaki, Vardy.

Watford (3-5-2): Gomes; Mariappa, Prodl, Kabasele; Amrabat, Cleverley, Doucouré, Capoue, Janmaat; Deeney, Niang.

18:30

Swansea City-Everton

Ultima sfida di giornata, probabilmente una delle più interessanti: le due fazioni hanno parecchio da perdere. I gallesi non possono più perdere lunghezze nei confronti dell'Hull City, del quale conosceranno il risultato e dal quale allontanarsi significherebbe avvicinarsi in maniera quasi inesorabile alla Championship. La partita è difficile per gli Swans: Clement farà a meno di Montero e Routledge nel suo 4-3-1-2. Lunga lista di indisponibili per Koeman, anche lui nel pieno della corsa per l'Europa: qui assenti Schneiderlin, Lennon, McCarthy, Bolasie e Coleman.

Swansea City (4-3-1-2): Fabianski; Naughton, Federico Fernandez, Mawson, Olsson; Fer, Britton, Carroll; Sigurdsson; Jordan Ayew, Llorente.

Everton (4-2-3-1): Stekelenburg; Holgate, Williams, Jagielka, Baines; Gueye, Barkley; Davies, Enner Valencia, Calvert-Lewin; Lukaku.

Fonte immagine: FourFourTwo
Fonte immagine: FourFourTwo

Share on Facebook