Premier League - Arsenal, speranze di Champions: vincere col Sunderland è il primo obiettivo

I Gunners non hanno il destino nelle proprie mani e devono sperare in passi falsi di City o Liverpool per agguantare almeno il quarto posto. Wenger arriva al match con i dubbi su Sanchez e Koscielny.

Premier League - Arsenal, speranze di Champions: vincere col Sunderland è il primo obiettivo
Fonte immagine: Hottest Football

Due partite da vincere, per poi sperare che la macchina di Guardiola o di Klopp si inceppi, per preparare l'aggancio e il sorpasso. L'Arsenal insegue l'obiettivo Champions League, sempre meno alla portata ogni giorno che passa, ma le sperante dei Gunners, seppur fragili, sono ancora in piedi. Questa sera i londinesi devono muovere i propri tre passi in avanti battendo il Sunderland, ospite all'Emirates nel recupero della 34esima giornata di Premier League.

Fonte immagine: Daily Mail
Fonte immagine: Daily Mail

Black Cats sono il fanalino di coda della classifica e hanno già assaporato da giorni il gusto amaro della retrocessione, non hanno più nulla da chiedere alla stagione, anche se Moyes vorrà cercare di salvare almeno la faccia - oltre che trarre indicazioni in vista della prossima stagione di Championship.

Dal canto suo, invece, l'Arsenal può e deve solo vincere, per riportarsi a parità di gare giocate a -1 dal Liverpool e agganciando il Manchester City, il quale sarà però impegnato in contemporanea ai londinesi in casa col West Bromwich. Wenger non è padrone del proprio destino, almeno nella corsa alla Champions. Tutto si deciderà domenica, ore 16, nell'ultima giornata.

Fonte immagine: Telegraph
Fonte immagine: Telegraph

Qui Arsenal

Tre titolari da sostituire per il tecnico alsaziano, di cui due decisamente pesanti, in generale uno per reparto. In difesa potrebbe non farcela Koscielny, il cui sostituto sarebbe Holding; discorso diverso sull'out di destra di centrocampo, con Chamberlain sicuramente fuori, dunque c'è Bellerin pronto a subentrare. L'assenza più pesante potrebbe però rivelarsi quella di Alexis Sanchez, toccato duro contro lo Stoke nel match di sabato (vinto brillantemente per 1-4).

L'idea è che Wenger non rischierà nessuno dei tre, dovendo guardare avanti, per la precisione al 27 di maggio, giorno della finale di Fa Cup contro il Chelsea. Il canonico 3-4-2-1 dovrebbe comporsi con Cech in porta, davanti a lui cerniera con Holding, Mustafi e Nacho Monreal; esterni Bellerin e Gibbs, centrali Ramsey e Xhaka; davanti Ozil e probabilmente Walcott alle spalle di uno tra Giroud e Welbeck. Ballottaggio apertissimo tra il francese e l'inglese.

L'undici di Wenger.
L'undici di Wenger.

Qui Sunderland

David Moyes deve fare la conta degli uomini: sono infatti out Cattermole, Honeyman, Denayer, Pienaar e Anichebe. Dovrebbe invece rientrare Bryan Oviedo, che prenderà posto sulla corsia mancina di difesa, con Jones a destra e il duo O'Shea-Kone in mezzo. Larsson, Gibson e Ndong saranno il trio in mediana, mentre Borini e Khazri avranno il compito di sostenere l'unica punta Defoe.

Le scelte di Moyes
Le scelte di Moyes

Terzo incontro stagionale tra le due compagini, i due precedenti hanno visto uscire vincitore l'Arsenal: 1-4 allo Stadium of Light in Premier, 3-1 all'Emirates in Fa Cup. Arbitro della sfida Roger East, calcio d'inizio ore 20.45.

Premier League