Premier League - Il Manchester City batte il West Bromwich e sale al terzo posto: 3-1 all'Etihad

Nel recupero della trentaquattresima giornata gli uomini di Guardiola vincono grazie ai gol di Gabriel Jesus, De Bruyne e Yaya Tourè mentre il gol della bandiera è di Robson-Kanu.

Premier League - Il Manchester City batte il West Bromwich e sale al terzo posto: 3-1 all'Etihad
Premier League - Il Manchester City batte il West Bromwich e sale al terzo posto: 3-1 all'Ethiad
MANCHESTER CITY
3 1
WEST BROMWICH ALBION
MANCHESTER CITY: CABALLERO; KOLAROV, KOMPANY (77' STONES), OTAMENDI, FERNANDINHO, TOURE (81' FERNANDO), SANE, SILVA (62' SILVA), DE BRUYNE, GABRIEL JESUS, AGUERO. ALL. GUARDIOLA
WEST BROMWICH ALBION: FOSTER; DAWSON, WILSON (52' MCCLEAN), EVANS, NYOM, YACOB, CHADLI, LIVERMORE (65' MORRISON), FLETCHER, BRUNT, RONDON (71' ROBSON-KANU). ALL. PULIS
SCORE: 3-1. 1-0 28' GABRIEL JESUS, 2-0 30' DE BRUYNE, 3-0 57' YAYA TOURE', 3-1 87' ROBSON-KANU
ARBITRO: PAWSON AMMONITI: CHADLI, DAWSON (W), SANE (M)
NOTE: STADIO ETHIAD INCONTRO VALIDO PER IL RECUPERO DELLA TRENTAQUATTRESIMA GIORNATA DI PREMIER LEAGUE

Tutto semplice per il Manchester City che, nel recupero della trentaquattresima giornata di Premier, batte il West Bromwich per 3-1. Dominio da parte dei Citizens che chiudono il primo tempo in vantaggio di due reti grazie ai gol di Gabriel Jesus e De Bruyne mentre nella ripresa arriva il sigillo di Yaya Tourè e la rete della bandiera di Robson-Kanu. Vittoria importantissima dei ragazzi di Guardiola che salgono al terzo posto superando il Liverpool quando mancano 90 minuti alla fine del campionato. 

Per quanto riguarda il capitolo formazioni 4-1-4-1 per il Manchester City con Sanè e Gabriel Jesus sulle fasce mentre Aguero unica punta. Stesso modulo per il West Brom con Rondon in attacco. 

Il copione tattico della partita è chiaro con il Manchester City che fa la partita mentre il West Bromwich prova a colpire in contropiede. Il primo squillo è dei padroni di casa e arriva al 15' con una punizione di Kolarov dai venticinque metri ma Foster si allunga e devia in angolo. Poco dopo Citizens ad un passo dalla rete del vantaggio con Aguero che ruba palla a Dawson e serve in profondità Sanè il quale solo davanti a Foster calcia a lato. La gioia è rimandata solo di qualche minuto perché al 28' i padroni di casa passano con Silva che trova in profondità De Bruyne il quale punta il fondo e serve a centro area Gabriel Jesus che insacca a porta vuota, 1-0.

Passano due minuti e il City raddoppia con Aguero che viene murato dalla difesa ospite, il pallone vaga al limite dell'area dove De Bruyne si coordina e manda dove Foster non può arrivare, 2-0. Nonostante il doppio vantaggio gli uomini di Guardiola non smettono di attaccare e al 36' vanno vicini al tris con un tiro dalla distanza di De Bruyne ma Foster allontana in tuffo. L'ultima chance della prima frazione è sempre per il City con Aguero che calcia dal limite, dopo un rimpallo, ma Foster blocca. 

Nella ripresa il copione non cambia e al 54' il Manchester sfiora il tris con Silva che si mette in proprio e calcia col mancino dal limite, palla alta di poco ma è solo il preludio alla rete che arriva al 57' con Yaya Tourè che scambia bene con Aguero e col piatto destro dall'interno dell'area insacca per il tris, 3-0. Guardiola concede anche la standing ovation a Zabaleta che prende il posto di Silva e al 68' i Citenzs sfiorano la rete del poker con Gabriel Jesus che va via in mezzo a tre uomini e calcia col mancino ma Foster vola deviando in corner.

Nell'ultimo spezzone di gara Guardiola manda in campo anche Stones e Fernando per Kompany e Yaya Tourè. All'84' i padroni di casa sfiorano ancora il gol del poker e ancora con Gabriel Jesus che si presenta solo davanti a Foster ma si fa murare per ben due volte dall'estremo ospite. Dall'altra parte, alla prima occasione della partita, arriva il gol del WBA con Robson-Kanu che, entrato da poco, sfrutta un cross dalla destra e gira verso la porta battendo Caballero, 3-1. E' l'ultima emozione della partita: il Manchester City vince agevolmente e sale al terzo posto in classifica. 

 


Share on Facebook