Mendy vicino al Man City, ma il Chelsea non molla

Secondo il Guardian il terzino del Monaco sta per volare da Guardiola, anche se i Blues vogliono inserirsi: servono 60 milioni di euro.

Mendy vicino al Man City, ma il Chelsea non molla
Mendy vicino al Man City, ma il Chelsea non molla | www.bleacherreport.com

Si profila un altro duello di mercato all’orizzonte tra Chelsea e Manchester City. Dopo lo scontro su Danilo del Real Madrid, che verrà vinto con tutta probabilità dai Citizens, il terreno di sfida si sposta sulla corsia opposta e l’obiettivo comune risponde al nome di Benjamin Mendy. Il terzino mancino ha attirato le attenzioni di diversi club grazie alle sue ottime prestazioni nel corso dell’ultima stagione e le due big inglesi sono pronte a soddisfare le richieste economiche del Monaco. Secondo il quotidiano inglese The Guardian, i monegaschi sarebbero intenzionati ad accettare l’offerta di Pep Guardiola da 52 milioni di sterline – quasi 60 milioni di euro – con il classe ‘94 in procinto di partire per l’Inghilterra per svolgere le visite mediche e firmare il contratto con il City; il tecnico catalano è sulle tracce di Mendy da tempo, ma il Chelsea sta provando ad inserirsi in extremis.

Dopo aver ufficializzato Alvaro Morata, Antonio Conte si può concentrare sulla questione esterno sinistro: Alex Sandro era il preferito, però la Juventus non ne ha voluto sapere, neanche di una proposta monstre; ora le alternative sono proprio Mendy e Ryan Bertrand. Anche per quest’ultimo, cresciuto nel settore giovanile dei Blues, è vivo l’interesse del Manchester City – la stampa inglese ha parlato di un’offerta da 30 milioni di sterline pronta per lui – ed ora, con il possibile arrivo di Mendy alla corte di Guardiola, il classe ‘89 del Southampton potrebbe fare ritorno a Cobham.

In ogni caso, per il Monaco si prospetta una nuova super plusvalenza: acquistato un anno fa dal Marsiglia per circa 15 milioni di euro, Mendy ha praticamente quadruplicato il suo valore in una stagione in cui ha collezionato 39 presenze fra tutte le competizioni, aiutando i suoi a conquistare il titolo di nuovo dopo 17 anni ed a tornare in una semifinale di Champions League per la prima volta dal 2004; nella parte finale dell’annata però ha avuto qualche frizione con la società monegasca che lo hanno escluso da alcune partite, tra cui la semifinale d’andata di Champions contro la Juventus.

Premier League