Premier League - United e Tottenham chiudono la prima sfilata

I Red Devils e gli Spurs di Pochettino saranno protagonisti dei due posticipi della domenica della prima giornata di Premier League. Visti gli avversari abbordabili, è già tempo di far punti per i rispettivi obiettivi.

Premier League - United e Tottenham chiudono la prima sfilata
Premier League - United e Tottenham chiudono la prima sfilata

Gran parte delle partite sono già state giocate, ma la prima giornata ha ancora un paio di botti da lanciare. Manchester United e Tottenham infatti ancora non sono scese in campo, visto che saranno protagoniste dei due posticipi della domenica. I Red Devils ricevono il West Ham, mentre gli Spurs eternamente secondi riceveranno il neopromosso Newcastle di Rafa Benitez.

Il primo posticipo vedrà protagonista l'eterna delusa della Premier League, ovvero il Tottenham. Da due stagione infatti gli uomini di Pochettino restano per tutto l'anno in corsa per vincere il tanto agognato titolo, che non viene aggiunto in bacheca da ormai 56 anni. Gli Spurs puntano sempre tutto sulla corsa al primo posto, sacrificando anche le altre competizioni (Champions League compresa), ma alla fine sono sempre andati solo ad un soffio dal sogno. L'anno scorso è stato il Chelsea ad avere la meglio, con il Tottenham che nell'ultima giornata si è sfogato sull'Hull City, vincendo per 7-1. Adesso è tempo di ricominciare, l'organico è sempre lo stesso, con però la cessione al City per 50 milioni del terzino destro Walker, ancora non rimpiazzato (dovrebbe esserci Trippier al suo posto). Ad ospitare gli Spurs sarà una neopromossa, ovvero il Newcastle di Rafa Benitez, un allenatore dallo spessore internazionale preso dalla società per riportare i bianconeri ai livelli di una volta. Il mercato non ha portato colpi partircolarmente eclatanti (Murphy dal Norwich, Manquillo dall'Atletico Madrid, Lejeune dall'Eibar...) potrebbe essere Merino la sorpresa. Arrivato in prestito dal Borussia Dortmund, potrebbe ribaltare le sorti del centrocampo. Il pronostico pende tutto in favore della banda di Pochettino, vedremo se i padroni di casa riusciranno a tenere botta e ottenere i primi, difficilissimi, punti salvezza, perchè non può non essere quello l'obiettivo di una squadra appena tornata in Premier League.

L'ultimo match della prima giornata si giocherà all'Old Trafford. Il Manchester United ospiterà il West Ham, squadra ricca di alti e bassi nel corso degli ultimi anni. I Red Devils vengono dalla sconfitta in Supercoppa Europea contro il Real Madrid, quindi oltre che voglia di punti ci sarà anche voglia di riscatto per gli uomini di Mourinho. Sono tutti curiosi ovviamente di vedere il grande colpo dell'estate United all'opera, ovvero Lukaku. L'ex Everton è arrivato per più di 80 milioni e dovrà sostituire l'infortunato Ibrahimovic (che potrebbe tornare con un contratto a gettone). Autore l'anno scorso di 25 reti, il belga dovrà far fare il salto di qualità definitivo allo United, che, per rinforzare la rosa ha anche speso cifre importanti per Matic e Lindelof e che non vedrà, dopo tredici anni, Rooney in rosa, ormai considerato ai margini del progetto. Una corazzata che ha ulteriormente aumentato il proprio arsenale, vedremo se sarà sufficiente per riottenere uno dei primi quattro posti. Intanto il primo test mette davanti ai rossi gli Hammers, dopo due anni a livelli apprezzabili (con eliminazione però già ai preliminari di Europa League) la squadra di Bilic è parsa subire psicologicamente i continui fallimenti internazionali, finendo all'undicesimo posto. Quest'anno dunque la società ha fatto innesti importanti per tornare a lottare per i piazzamenti di vertice (Arnautovic, Hart, Zabaleta, Chicharito Hernandez). Due squadre che hanno fatto una buona campagna estiva, i bookmakers ovviamente dicono United, ma attenzione al West Ham in casa propria.


Share on Facebook