Manchester United, si avvicina il rientro di Pogba

Il francese ha postato un video in cui corre su un tapis roulant: le previsioni di un lunghissimo stop dovrebbero essere scongiurate.

Manchester United, si avvicina il rientro di Pogba
Manchester United, si avvicina il rientro di Pogba

Prima lo stop, poi il rischio operazione con annesse polemiche, infine il rientro in campo che potrebbe essere addirittura anticipato. Il video pubblicato da Paul Pogba sul proprio profilo Facebook in cui si vede il francese che corre su un tapis roulant fa ben sperare i tifosi del Manchester United in merito ad un suo imminente ritorno in campo.

L’ex centrocampista della Juventus si era procurato una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra durante il match di Champions League contro il Basilea il 12 settembre scorso che lo ha costretto ad uscire dal terreno di gioco dopo 19 minuti, lasciando Old Trafford con le stampelle. Alternative, terapia conservativa od operazione, strada seguita da Ousmane Dembelè del Barcellona per un infortunio simile, con la conseguente prognosi di 4 mesi; alla fine si è deciso di non operare e le previsioni di un rientro si stimavano attorno alle 6-8 settimane, anche se Josè Mourinho non mancava l’occasione di stuzzicare il fuoriclasse – reo di seguire un personal trainer invece dei medici dello staff del Manchester United – con pronostici ben più pessimistici.

Ora non si può ancora ipotizzare la data esatta del recupero completo, ma è probabile che in una decina di giorni Pogba possa tornare a disposizione dello Special One e riprendersi il suo posto in mediana. Per la verità, i Red Devils non hanno risentito più di tanto dell’assenza del numero 6, visto che nei tre match di Premier League saltati dal francese le vittorie sono state altrettante, contro Everton, Southampton e Crystal Palace – con 9 goal segnati e 0 subiti – mentre nella gara di Champions League di Mosca contro il CSKA è arrivato un successo per 4-1, oltre all’altro 4-1 inflitto al Burton in Coppa di Lega; inoltre Pogba ha dovuto digerire l’esclusione dalla lista dei 30 finalisti per il Pallone d’Oro.

Premier League