Diretta Napoli-Young Boys: risultati live di Europa League 2014

Diretta Napoli-Young Boys: risultati live di Europa League 2014
Napoli
3 0
Young Boys
Napoli: (4-2-3-1): Rafael; Mesto, Henrique, Koulibaly, Britos (Ghoulam); Inler, Gargano; Mertens, De Guzman, Insigne (Callejon); Duvan (Higuain).
Young Boys : (4-3-3): Mvogo, Rochat, Vilotic, Von Bergen, Hadergjonaj, Gajic (Nikci), Sanogo, Bertone, Steffen, Nuzzolo (Kubo), Hoarau (Afum).
SCORE: 1-0, 47'P.T. De Guzman. 2-0, 65' min. De Guzman. 3-0, 83' min. De Guzman.
ARBITRO: Hansen (Den); Guardalinee: Rix-Andersen (Den); Addizionali: Kehlet-Kristtoffersen (Den); Quarto uomo: Larsen (Den)
NOTE: 06/11/2014, ore 21,05. Dallo Stadio San Paolo di Napoli, 4^ Giornata dell'Europa League. Napoli - Young Boys.

Per queste sera è davvero tutto. Buona notte da Vincenzo Esposito e da Vavel Italia. Alla prossima!

Ecco tutta la felicità dell'uomo della partita, che dopo l'Hattrick realizzato, porta a casa anche il pallone. Ecco Jonathan de Guzman!!

Vittoria strameritata del Napoli, contro un modesto Young Boys, a dimostrazione delle giuste scelte attuate da Benitez anche all'andata. Decide l'incontro una tripletta di de Guzman, che finalmente ha dimostrato tutto il suo valore. 

93'- Fallo di Inler su Steffen. Ultima azione della partita. Offside fischiato dall'arbitro che poi decreta la fine del match!

91'- Tiro altissimo di Nikci.

89'- Rafael salva il risultato! Svarione difensivo del Napoli, con Rafael che salva i suoi su Nikci. Sono 3 i minuti di recupero.

87'- Nell'altra partita del Girone I, lo Sparta Praga sta annichilendo lo Slovan Bratislava per 4-0!

Terzo gol del Napoli, segna ancora De Guzman, tripletta per lui questa sera. Il centrocampista olandese è bravissimo a sfruttare una corta respinta di Rochat, a saltare in dribblign Von Bergen e a freddare Mvogo!

83'- DE GUZMANNNNNNN!! HATTRICKKKKKKKKKKK! PORTA A CASA IL PALLONE DE GUZMAN!!!

79'- Ultimo cambio tra le fila azzurre. Esce Zapata ed entra Higuain. Benitez vuole assolutamente il 3-0.

77'- Continua a spingere il Napoli alla ricerca del 3-0. Questa volta è il neo-entrato Callejon ad impegnare Mvogo.

75'- Tiro potente di Zapata, palla alta. Davvero una buona ripresa per l'attaccante colombiano, dopo una prima frazione spesa soprattutto a fare a sportellate con i difensori elvetici. 

72'- Ed ecco il cambio, entra Callejon ed esce Insigne. Buona prestazione dell'attaccante napoletano a cui è mancato soltanto il gol.

70'- Pronto ad entrare in campo il capocannoniere della Serie A, Jose Maria Callejon, probabilmente farà rifiatare Insigne.

Probabilmente Zapata ha visto Higuain scaldarsi!!

67'- Zapata sfiora il 3-0!! Tiro dal limite dell'attaccante colombiano che stava per infilarsi sotto la traversa, ma Mvogo è bravissimo a deviare in corner.

Semina il panico Zapata, salta due uomini in dribbling e serve una palla d'oro a de Guzman che deve solo spingerla in rete. Raddoppio meritatissimo del Napoli.

65'- DE GUZMANNNNNNN!! DE GUZMANNNNNN!! 2-0 NAPOLI, MA CHE GIOCATA DI ZAPATAAAAA!!

64'- Triangolazione tra Mertens e Zapata, con il folletto belga che prova il tiro, bravo Mvogo a bloccare in due tempi.

61'- Doppio cambio per lo Young Boys, entrano Kubo e Nikci, ed escono Nuzzolo e Gajic.

60'- Altra occasione gol per il Napoli, ancora per Insigne, tiro di poco alto. Adesso c'è solo la squadra partenopea in campo, che prova in tutti i modi a mettere in ghiaccio la partita.

58'- Cosa sbaglia Insigne!! Altra azione perfetta sulla destra, con Mertens che trova perfettamente Insigne a centro area, che incorcia troppo il destro: palla di poco fuori. 

54'- Che occasione per il Napoli con Zapata!! Bella azione partenopea con Mertens e Mesto sulla destra, il terzino arriva sul fondo e la mette all'indietro verso Zapata, che tutto solo spreca sparando alto.

51'- Lo Young Boys prova ad imbastire gioco alzando il baricentro, ma il Napoli non concede spazi.

49'- De Guzman strppa il pallone a Sanogo e prova il tiro a giro di destro. Palla centrale che termina tra le mani di Mvogo.

47'- Subito Napoli in avanti con Mertens che stoppa un pallone in maniera impeccabile, tenta in dribbling e scarica il destro che finisce sull'esterno della rete.

22.09 - Il signor Hansen fischia l'inizio della ripresa. Primo pallone giocato dal Napoli.

22.07 - Squadre nuovamente in campo.

22.02 - Il turnover sta dando ragione per adesso a Benitez e al Napoli, che meritatamente è in vantaggio. Troppo attendista la squadra svizzera, che rinuncia spesso ad attaccare l'insicura retroguardia partenopea.

21.55 - Primo tempo godibile allo Stadio San Paolo. Il Napoli trova il vantaggio sul finire della prima frazione, grazie ad un tiro cross di de Guzma, che si infila all'incorcio dei pali. Young Boys mai pericoloso, ma ben messo in campo.

De Guzman porta in vantaggio il Napoli, anche con la collaborazione del forte vento che è salito negli ultimi 10 minuti al San Paolo! Tiro cross del centrocampista olandese che prende una traiettoria imparabile per Mvogo e si infila all'incrocio dei pali. Tutto sommato vantaggio meritato degli azzurri.

47'- DE GUZMANNNNNNNNNNNNNNN! DE GUZMANNNNNNNN! NAPOLI IN VANTAGGIO!!

46'- Incontenibile Insigne che arriva sul fondo e mette al centro un pallone insidioso, salva in corner Vilotic.

45'- Sono 3 i minuti di recupero.

43'- Che parata di Mvogo!! Ancora Insigne, servito da de Guzman, prova il destro potente, ma il portiere della nazionale svizzera under-21 si supera e devia in corner.

42'- Punizione da posizione insidiosa per lo Young Boys. Respinge di testa Henrique verso Insigne, che parte in contropiede, salta un  uomo e prova il tiro dai 65 metri con Mvogo fuori dai pali, tiro di poco a lato. Cosa ha provato Insigne.

41'- Ci prova Inler dalla distanza, Mvogo blocca in due tempi.

38'- Britos è costretto al cambio dopo la botta subita da Nuzzolo, al suo posto entra Ghoulam.

36'- Doppio dribbling di Insigne che rientra sul destro e prova il tiro a giro, palla alta.

35'- Zapata non riesce a stoppare la palla in area, libera Von Bergen.

33'- Ci prova Nuzzolo dal limite, ma il tiro viene murato da Koulibaly.

30'- Ci prova Mertens con un tiro al volo, ma la palla esce lontana dalla porta di Mvogo.

26'- Angolo conquistato da Hoarau, bravo Rafael in uscita a bloccare la sfera.

24'- Partita che sale di ritmo, con il Napoli che cerca il gol e lo Young Boys pronto a ripartire.

22'- Aumenta il forcing azzurro, con i partenopei che sfiorano il vantaggio. Cross di Mertens e ottimo inserimento di de Guzman, che di testa anticipa tutti, palla che esce a fil di palo.

20'- Grande occasione per de Guzman!! Zapata veste i panni del rifinitore e mette al centro un ottimo cross sul quale arriva il centrocampista olandese che calcia di pochissimo alto. Prima occasione nitida per il Napoli.

17'- Azione d'attacco dello Young Boys con Steffen che arriva sul fondo, la palla è lunga e viene rimessa al centro da Hoarau, ma Britos in tuffo anticipa Nuzzolo e si becca un calcione, rimanendo a terra storidito. Cure mediche per il difensore uruguagio.

14'- Mertens serve Insigne che prova il destro, ma Mvogo è bravo a distendersi in tuffo e deviare il tiro.

12'- Prima azione degli elvetici che spingono sulla fascia destra con Nuzzolo, cross dell'esterno con Maggio bravo a scalare in diagonale e ad anticipare Steffen.

10'- Si chiude bene la squadra di Uli Forte, concedendo poco spazio agli azzurri.

8'- Spinge adesso il Napoli, con Insigne e Mertens sugli esterni. Per i partenopei è di fondamentale importanza portare a casa i tre punti.

6'- Prima accelerazione degli azzurri, Insigne scatta sul filo del fuori gioco, ma viene chiuso in corner.

3'- Gli svizzeri si schierano dietro la linea del pallone, cercando la riparenza. Ritmi bassi in avvio.

1'- Young Boys che si schiera con il 4-3-3 come detto in precedenza. Nuzzolo e Steffen si schierano larghi sulla linea di Hoarau. Napoli con il classico 4-2-3-1, con de Guzman che sostuisce Hamsik dietro la punta.

21.05 - Il signor Hanses dà il via al match. Primo pallone giocato dagli svizzeri.

21.03 - I capitani scambiano i gagliardetti e si sfidano per la scelta del campo. 

21.00 - Tutto pronto, squadre agli ordini del signor Hansen, pronte a fare il loro ingresso in campo.

20.50 - Napoli e Young Boys hanno ultimato il riscaldamento. Squadre che tornano negli spogliatoi.

20.45 - Squadre ancora in campo per il riscaldamento. Anche se poco il pubblico, scalda a dovere l'ambiente. 

20.35 - Serata fredda al San Paolo, e vista la concomitanza con la diretta TV, i tifosi saranno poco più di 10000. Ecco un'istentanea dallo Stadio partenopeo:

20.30 - Confermate tutte le nostre indiscrezioni. Chance sulla destra a Mesto, che torna in campo dopo aver esordito in Europa League contro lo Slovan Bratislava, si rivedono anche Henrique e Britos dopo la brutta sconfitta di Berna. Torna anche Gargano dal primo minuto dopo i venti minuti giocati contro la Roma, in attacco spazio a Duvan Zapata, supportato da De Guzman, Mertens e Insigne.

20.25 - Questi invece gli 11 mandati in campo da Rafa Bentitez: Rafael; Mesto, Henrique, Koulibaly, Britos; Inler, Gargano; Mertens, De Guzman, Insigne; Duvan.

20.20 - Uli Forte sorprende tutti e schiera i suoi con un 4-3-3. A  sorpresa vanno in panchina il giapponese Kubo e il terzino Lecjaks, a loro vengono preferiti Hadergjonaj e Bertone. Più consistenza a centrocampo quindi e maggiore affidamento alle ripartenze sugli esterni con Nuzzolo  e Steffen. Davanti l'ex attaccante del Psg Hoarau, che ha punti il Napoli all'andata.

20.15 - Diramate le formazioni ufficiali, partiamo dagli ospiti. Ecco gli 11 schierati da Uli Forte: Mvogo, Rochat, Vilotic, Von Bergen, Hadergjonaj, Gajijc, Sanogo, Bertone, Steffen, Nuzzolo, Hoarau.

20.10 - Buona sera e benvenuti da Vincenzo Esposito e da Vavel Italia alla diretta scritta live ed di Napoli - Young Boys, incontro valevole per la 4^ Giornata dei gironi preliminari di Europa League. Dopo la sconfitta subita a Berna, il Napoli vorrà a tutti i costi riscattarsi, e prosegurire lo splendido momento di forma, che l'ha portato sabato a battare anche la Roma in campionato. Di fronte ci sarà l'agguerrito Young Boys, che già all'andata è riuscito a mettere in difficioltà i ragazzi di Benitez. 

Qui Napoli: Rafa Benitez è intenzionato a sfruttare un ampio turnover questa sera, dopo aver utilizzato per tre partite consecutive quasi sempre gli stessi uomini. Con Hamsik e David Lopez non convocati, si liberano in automatico due posti che saranno presi dal rientrante Gargano (per lui 15 minuti con la Roma) e da De Guzman, che finalmente potrà far vedere di essersi inserito a dovere nel gruppo partenopeo. Rispetto all'11 sceso in campo contro la Roma, dovrebbero partitre titolari solo Rafael, Insigne e uno tra Albiol e Koulibaly. Questa la probabile formazione partenopea: 

Qui Young Boys: Uli Forte è intenzionato a schierare l'undici tipo per provare a sorprendere nuovamente il Napoli e tornare a Berna con un risultato positivo, quindi ancora una volta spazio al 4-2-3-1. Pesa ancora sugli elvetici la sconfitta subita nell'ultima giornata contro il Vaduz, e rispetto all'11 sceso in campo in quell'occasione vederemo sicuaramente qualche variazione. In difesa Rochat e Von Bergen al centro con Lecjaks a destra e Sutter a sinistra. A centrocampo Bertone e Sanogo mentre in attacco confermati Nuzzolo, Kubo e Steffen alle spalle dell'ex Psg Hoarau, già a segno nella gara d'andata. Ecco lo schieramento tattico degli elvetici: 

19.40 - Benitez ha parlato ieri in conferenza stampa cercando di spiegare che partita sarà quella questa sera: "All'andata abbiamo fatto un buon primo tempo, ma nella ripresa non siamo riusciti a svoltare. Sarà una gara difficile, lo Young Boys sa giocare bene a calcio. Credo che per loro sia una opportunità per mettersi in mostra, gli svizzeri daranno il 100%". Poi un passaggio sulla gara persa  a Berna e sul turnover: "Sono convinto che possiamo fare bene sfruttando tutta la rosa, sono convinto altrimenti non farei qualche cambio. Ho rivisto la gara di Berna, nel primo tempo avremmo potuto fare gol. Ci sono diverse interpretazioni su Mertens e Insigne, ma entrambi sono di grande livello. Abbiamo sufficiente qualità per affrontare i tanti impegni stagionali. Io cambio calciatori per provare sempre a vincere. Michu e David Lopez non giocheranno, Gargano può darsi. Ci sarà sicuramente qualche cambio, da tanti anni preparo la rosa per tutto l'anno e non solo per il campionato. Vogliamo fare bene in tutte le competizioni, tutti si allenano al top per essere preparati anche se non dovessero giocare qualche gara. Cerco di cambiare i calciatori per tenere un ritmo alto".

19.35 - Ha parlato anche Walter Gargano nella conferenza pre-gara, ecco uno stralcio del suo intervento: "Per me è stato difficile tornare, capisco i tifosi perchè sono fatti così. Questo è il calcio, al mister è capitato di andare al Chelsea e di non essere apprezzato appieno dai tifosi londinesi, abbiamo parlato tantissimo quando sono tornato e lo facciamo tuttora. Ai tifosi del Napoli non è andata giù di aver giocato con altri due club, ma io darò sempre il massimo per questa maglia. Non ho mai vissuto una atmosfera come quella che ho vissuto qui, ho due figli napoletani e sarò legato a vita a Napoli. Non c'era cosa più bella di tornare qui".  I cronisti chiedono al centrocampista azzurro cosa sia cambiato dalla sua passata esperienza: "Ricordo le conferenze passate, non c'era tutta questa attenzione. Il Napoli è cresciuto molto e lo dimostra il fatto dell'arrivo di un grande allenatore e di grandi calciatori, i tifosi devono essere orgogliosi di questa crescita. La mentalità è quella di vincere sempre e comunque, dispiace quando non ci riusciamo. I portieri contro di noi fanno sempre grandi miracoli, anche noi ci arrabbiamo. Napoli è una città che vive di calcio, sono orgoglioso di essere in questo club".

19.25 - Anche il tecnico dello Young Boys, Uli Forte, è intervenuto in conferenza stampa, ecco le sue parole: "Abbiamo subito una sconfitta nell’ultima gara di campionato, ma non credo ci saranno conseguenze psicologiche per la partita di domani contro il Napoli. Sono due cose diverse. Per domai siamo a buon punto e possiamo fare grandi cose. Ho delle ottime sensazioni. Io come parte dello staff abbiamo origini campane e per noi sarà una partita speciale. La cosa più importante è avere coraggio e non avere paura. Noi ce la giochiamo fino in fondo come all’andata. Dobbiamo fare il nostro gioco dall’inizio alla fine. Contro il Vaduz abbiamo fatto il 70% e abbiamo sprecato tantissimo, ecco come mi spiego la sconfitta in campionato. Ci sono grandi stimoli in una partita del genere e ci vuole sangue freddo. Il Napoli che ha battuto la Roma è stato tutt’altro rispetto a quello di Berna. Anche Higuain era molto diverso. Molto più solare e disteso. Non mi aspettavo il turonver da parte di Benitez domani, ma sicuramente quando non ci sono campioni del livello di Hamsik, Callejon o Higuain per noi è sempre un vantaggio. Non posso svelare la formazione ma sicurametne saremo costretti a difenderci bene perché il Napoli ci metterà sotto pressione e dovremo difenderci nel migliore dei modi. Non credo che riusciremo a pressare e chiudere il Napoli nella propria area di rigore".

19.15 - Steve Von Bergen, roccioso difensore dello Young Boys con una breve militanza anche nella nostra Serie A, ha analizzato la sfida di questa sera: "Siamo felici di essere qui e di avere sei punti in classifica. Pensiamo di poter fare molto bene al San Paolo, anche se so quanto sia difficile giocare su questo campo. Ho sfidato Cavani, Lavezzi e Hamsik in passato e ho perso tante gare qui, ma non ci penso troppo. Di sicuro non sarà una gara come quella dell’andata, vedremo un altro Napoli in campo".

19.00 - L'andata finì 2-0 per lo Young Boys

La gara giocata due settimane fa lasciò tanti strascichi tra le fila partenopee, tanto che i tifosi giunti a Berna contenstarono la squadra, anche in maniera violenta. Ma andiamo con ordine. Fu una partita dai due volti, con un primo tempo dominato dal Napoli, incapace però di trovare l'affondo vincente, e con una ripresa dove lo Young Boys fu bravo a trovare il gol del vantaggio, sfruttando l'ennesima disattenzione difensiva partenopea, con gli azzurri di Benitez sulle gambe e poco volitivi, che nel finale presero anche il secondo gol in contropiede. Dopo la sconfitta il Napoli venne criticato aspramente, soprattutto dalla stampa partenopea, che probabilmente era ignara delle successive partite che avrebbe giocato il Napoli (raccogliendo ben 7 punti in tre partite, che potevano essere addirittura 9 se Higuain non avesse sbagliato il rigore a Bergamo), ben più importanti della trasferta in terra svizzera. Venne criticato a Benitez il severo turnover utilizzato in quella circostanza, ma il tecnico era forzato ad attuarlo, proprio per arrivare ad un ciclo di 5 partite (Verona, Atalanta, Roma, Young Boys e Fiorentina), dove non si sarebbe potuto lasciare nulla per strada, e dove avere i giocatori più forti nelle migliori condizioni fisiche sarebbe stato fodamentale. Adesso, dopo la splendida vittoria sulla Roma, sono tornati tutti sul carro del vincitore. 

Ecco le reti che decisero Young Boys - Napoli:


Le squadre italiane si sono imposte solo due volte contro formazioni svizzere nelle ultime nove sfide europee (3N, 4P). I campani hanno sempre subito gol in ognuna delle ultime sei gare casalinghe in Europa League – una media di due reti subite a partita. Nella gara disputata a Berna, solo il 42.9% dei tiri del Napoli sono finiti nello specchio, peggiore percentuale per i campani in questa Europa League.
Tra le formazioni italiane nella competizione (escludendo la fase di qualificazione), il Napoli è quella che ha provato più volte la conclusione (42).
Il Napoli è secondo solo al Borussia Mönchengladbach (88%) per percentuale di passaggi corretti (85.9%) nella fase a gironi di Europa League.
Sei tiri fuori dallo specchio per Dries Mertens, solo Claudiu Keseru dello Steaua Bucarest (sette) ne ha fatti di più nella competizione (esclusa la fase di qualificazione). Sono due gli assist per Yuya Kubo finora, solo Alexandru Chipciu (Steaua Bucarest) ha fatto meglio (tre) in questa fase a gironi.

Il Napoli è imbattuto da 7 gare europee casalinghe, in cui ha collezionato cinque vittorie e due pareggi. L'ultima sconfitta risale al 3-0 contro l'FC Viktoria Plzeň ai sedicesimi di finale di UEFA Europa League nella stagione 2012/13. Attenzione agli svizzeri. Lo Young Boys ha vinto l'unico precedente contro un'avversaria italiana: l'8 novembre del 2012 la formazione elevetica si è imposta 3-2 contro l'Udinese Calcio, nella quarta giornata della fase a gironi 2012/13. Il Napoli non è mai uscito alla fase a gironi di una competizione europea nelle quattro partecipazioni precedenti.