Carica Ventura: "Se giochiamo da Toro nulla ci è precluso!"

I granata arrivano nella fredda San Pietroburgo forti dell'impresa di San Mames, consci delle proprie forze ma anche della qualità dell'avversario.

Carica Ventura: "Se giochiamo da Toro nulla ci è precluso!"
Carica Ventura: "Se giochiamo da Toro nulla ci è precluso!"

Da un'impresa ad un'altra. Il Torino di Ventura s'appresta a scendere in campo nella fredda Russia. Un regalo che la squadra granata s'è fatto mettendo a segno una delle più belle vittorie europee degli ultimi anni del calcio italiano. Finita qua? Macché. Quando il gioco si fa duro, il Toro inizia a giocare. E domani sera, nella fredda San Pietroburgo contro lo Zenit di Villas Boas servirà lo stesso carattere di Bilbao per portar via un risultato positivo in ottica qualificazione. 

Lo sa bene il tecnico dei granata Giampiero Ventura, che ha presentato oggi nella consueta conferenza stampa della vigilia, la sfida di Europa League contro lo Zenit: "Rispetto alla sfida contro l'Athletic avremo maggiori difficoltà: andiamo ad affrontare una squadra che sta dominando il proprio campionato e questa sarà una bella verifica sulla personalità della squadra e sull'approccio. Se giocheremo da Toro nulla ci è precluso. Sicuramente sarà un'esperienza molto importante affrontare una delle favorite al successo finale. Non ci siamo allenati qui ma in Italia, ma credo non sia una cosa importante. La cosa fondamentale è quella di esserci allenati bene e lo abbiamo fatto sul nostro campo. Volevo chiedere qualche consiglio a Spalletti, ma ho saputo che è all'estero per staccare un po' e ho preferito non disturbarlo. Villas-Boas è giovane, eppure occupa una panchina di prestigio come quella dello Zenit, un motivo ci sarà. Darmian? Dopo quattro anni è diventato protagonista e non ha nessun timore della sfida di domani, anzi è molto stimolato dall'idea di affrontare lo Zenit. Questo è un segnale importante di crescita".

In compagnia di Giampiero Ventura, c'è il terzino granata Matteo Darmian. Il giocatore che ha regalato la qualificazione al Torino con il gol a Bilbao del 2-3 ha analizzato gli aspetti principali della sfida di domani contro lo Zenit: "Il mio ruolo preferito è sulla fascia destra perchè mi permette di sfruttare al meglio il mio piede, ma sono a disposizione della squadra e mi adatto anche in altre zone del campo. Domani sera faremo la nostra gara e poi vedremo come andrà a finire. Percentuali sul passaggio del turno non ne voglio fare. Sappiamo di incontrare una grande squadra, con ottime individualità e dunque sarà importante mantenere la concentrazione e disputare la gara così come l'abbiamo preparata. Loro sono una squadra di qualità e noi dovremo sopperire a questo gap mettendo in campo grinta e cuore. Contro l'Udinese abbiamo avuto un piccolo passaggio a vuoto: dovremo essere bravi a farne tesoro e non ripetere l'errore nel prosieguo del campionato".

Ecco la lista dei convocati scelti da Ventura in vista della gara di domani:  

PORTIERI: Luca CASTELLAZZI, Daniele PADELLI
DIFENSORI: Cesare BOVO, Matteo DARMIAN, Kamil GLIK, Pontus JANSSON, Nikola MAKSIMOVIC, Cristian MOLINARO, Emiliano MORETTI, GASTON SILVA
CENTROCAMPISTI: Marco BENASSI, Omar EL KADDOURI, Alessandro GAZZI, Alexander FARNERUD, Giuseppe VIVES
ATTACCANTI: AMAURI, Maxi LOPEZ, Josef MARTINEZ,  Fabio QUAGLIARELLA

Europa League