La Fiorentina perde e saluta l'Europa League. Montella: "Ci prendiamo i fischi e andiamo a casa"

Gli spagnoli detentore del trofeo, ha battuto 2-0 i viola al Franchi dopo essersi imposti 3-0 all'andata. Il tecnico: "I cicli iniziano e finiscono. E quando finiscono si possono aprire anche cicli più grandi, che è quello che mi auguro. Sarebbe irresponsabile non conquistare il quinto posto"

La Fiorentina perde e saluta l'Europa League. Montella: "Ci prendiamo i fischi e andiamo a casa"
Fiorentina
0 2
Siviglia
Fiorentina: (3-5-2) Neto; Savic, Gonzalo Rodriguez, Basanta (dal 1’ s.t. Pasqual); Joaquin, Mati Fernandez (dal 22’ Badelj), Pizarro, Borja Valero (dal 40’ s.t. Lazzari), Marcos Alonso; Ilicic, Salah. (Tatarusanu, Aquilani, Bernardeschi, Gomez). All. Montella.
Siviglia : (4-2-3-1) Rico; Coke, Carriço, Kolodziejczak, Tremoulinas; Mbia, Krychowiak; Alexi Vidal, Banega (dal 10’ s.t. Iborra), Vitolo; Bacca (dal 25’ s.t. Gameiro). (Beto, Navarro, Figueiras, Suarez, Reyes). All. Emery.
SCORE: 0-2 Bacca al 22’, Carriço al 27’ p.t.
ARBITRO: ARBITRO Skomina (Slo). NOTE spettatori 32.466. Ammoniti Pizarro, Savic, Borja Valero, Banega. Recuperi: p.t. 1’; s.t.

Niente 'remuntada': La Fiorentina perde 2 a 0 contro il Siviglia che conquista la seconda finale consecutiva di Europa League. Tra andata e ritorno la semifinale finisce 5-0. La squadra di Montella sostenuta dallo stadio, dura solo venti minuti: Dopo un buon avvio dei padroni di casa, il Siviglia in quattro minuti chiude i conti approfittando delle solite leggerezze difensive viola. Prima con Carlos Bacca, dopo 22 minuti e poco dopo Daniel Carriço manda definitivamente ko i toscani. Nella ripresa la gara ha poco altro da dire. Josip Ilicic sbaglia un rigore. Dalla Fiesole partono anche gli olè. Poi fischi. Gli spagnoli di Unai Emery volano per la seconda volta consecutiva in finale di Europa League, un'impresa che gli era già riuscita nel 2006 e 2007 quando vinse entrambe le edizioni. Ora Montella, che non è più sicuro di rimanere, dovrà difendere nelle ultime tre giornate di campionato il quinto posto che vale l’accesso alla prossima Europa League senza preliminari.

Le parole di Vincenzo Montella nel post partita a Premium Sport: “Nelle due partite non siamo stati fortunati rispetto alle palle gol e alle occasioni create. Loro hanno concretizzato quasi il 100%, noi lo 0%. Il Siviglia è una squadra molto forte ma la Fiorentina ha provato a giocare la partita fino alla fine, anche se il risultato era chiuso ci abbiamo messo orgoglio e credo che la squadra meriti più rispetto di quello che gli è stato dimostrato. Chi paga il biglietto può esprimere il suo pensiero, ma i giocatori non meritavano i fischi, i tifosi presenti stasera non riconoscono la nostra dimensione. Forse qualcuno dei giocatori dopo stasera lo perderemo, ci prendiamo i fischi e andiamo a casa. La mia permanenza? Ho un contratto, la società conosce il mio pensiero, vedremo a fine stagione. I fischi li prendo con grandissima serenità, ma sono libero anche di dire la mia. E la mia è che questo gruppo è composto da uomini al cento per cento e questo gruppo non meritava di essere deriso. Non solo abbiamo ricevuto di meno di quanto abbiamo dato. Mi auguro di avere in futuro uomini come questi da allenatore. I giocatori sono delusi ed amareggiati per la sconfitta, ma anche per l’atteggiamento della gente. I calciatori valutano anche questo. Gomez? Avevo intenzione di metterlo ma c’era qualche centrocampista che era in difficoltà fisica e quindi ha interrotto il riscaldamento. I cicli iniziano e finiscono. E quando finiscono si possono aprire anche cicli più grandi, che è quello che mi auguro. Sarebbe irresponsabile non conquistare il quinto posto. Non ci dovrà essere contraccolpo psicologico. Dovremo lavorare proprio su questo perché non possiamo lasciarci andare assolutamente”.

Unai Emery, tecnico del Siviglia: “Vorrei ringraziare la Fiorentina per queste due partite, perché i viola hanno avuto le loro occasioni. I tifosi viola hanno avuto rispetto per noi e questo è fondamentale”.