Live Fiorentina - Basilea, risultato partita Europa League 2015/16 (1-2)

Live Fiorentina - Basilea, risultato partita Europa League 2015/16  (1-2)
Fiorentina
1 2
Basilea
Fiorentina: (3-4-2-1) Sepe; Roncaglia, Gonzalo Rodriguez, Astori (68' Tomovic); Błaszczykowski, Badelj, Borja Valero Alonso; Mati Fernandez (68' Pasqual), Ilicic (46' Babacar); Kalinic. All. Sousa.
Basilea: Vaclík; M. Lang, Suchý, Høegh, Zuffi; B. Bjarnason, Elneny, Xhaka; Boëtius (72' Delgado), Janko (86' Callà), Embolo. All. Fischer.
SCORE: 3' Kalinic, 71' Bjarnason, 79' Elneny
ARBITRO: M. Oliver (Inghilterra). AMMONITI: 33' Xhaka, 34' Roncaglia, 56' Suchy, 83' Janko. ESPULSO: 65' Gonzalo Rodriguez
NOTE: Gara che si gioca all'Artemio Franchi di Firenze dalle ore 21.05, valevole per il girone I di Europa League.

Per questa sera è dunque davvero tutto, tre punti pesanti per il Basilea, una sconfitta pesante in casa per la Fiorentina, ancora cantiere a cielo aperto. Da Giorgio Dusi e da tutta la redazione di Vavel Italia, un augurio di buonanotte.

Nel secondo tempo ci siamo indubbiamente divertiti di più rispetto a quanto visto nel primo tempo, ovvero nulla. Come sabato contro il Genoa, i Viola sono rimasti in 10 al 65' per l'espulsione di Gonzalo Rodriguez e si son fatti rimontare da un Basilea pericoloso solo a spunti. Il primo gol vede qualche colpa dei ragazzi di Paulo Sousa, per il secondo poco da dire, grandissima sassata di Elneny. L'ingenuità del capitano è costata troppo alla Fiorentina.

Rivediamo subito i due gol che decidono la partita in favore degli svizzeri:

FINISCE QUI!!! FINISCE QUI!!!!! LA FIORENTINA CADE IN CASA, SI PIEGA AL BASILEA NELLA RIPRESA!!!!

90+3' - Tiene palla lontana dalla propria porta il Basilea, vicinissimo all'impresa.

90+1' - Embolo sfiora il terzo gol!!! Destro da dentro l'area che sfiora solo il primo palo!!

QUATTRO DI RECUPERO!!!

90' - Elneny PROVVIDENZIALE per anticipare Kalinic, intercetto perfetto al limite dell'area. 

88' - Grande lancio di Pasqual per Babacar in posizione regolare, leggermente lungo!!!

86' - Si gioca la carta Callà Fischer, esce Janko!

84' - BABACAR CON LA BOTTA RESPINTA!!! Poi Badelj la ciabatta da fuori... Assalti disperati della Fiorentina, Kalinic ha chiesto un rigore molto sospetto.

83' - Giallo per Janko, che ha ritardato l'azione della Fiorentina. Cartellino ben speso, ma forse un po' presto... 

80'  - Cross basso di Pasqual, pochi problemi per Vaclik che blocca. Che contraccolpo l'espulsione di Gonzalo, ma che gol quello di Elneny.

79' - MAMMA MIAAAAAAAAAA CHE GOL DI ELNENY!!!! MAMMA MIA CHE GOL DI ELNENY!!!!! STRAORDINARIO DESTRO, DRITTO PER DRITTO ALL'INCROCIO SU UNA SPONDA DI DELGADO!!!! CHE SASSATA DI ELNENY!!!!

78' - Lancio per Kalinic intercettato dall'arbitro Oliver!! Tutto giustissimo, peccato ci fosse il fischietto inglese di mezzo...  

74' - Occhio perchè ora gli svizzeri ci credono e tengono in mano il pallino del gioco attaccando con buona insistenza.

71' - BIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIRKIRRRRRRRRR BJAAAAAAAAAAAARNASONNNNNN!!!! L'EX PESCARA FA MALISSIMO ALLA FIORENTINA, INSERIMENTO PERFETTO DALLA DESTRA E BOTTA SUL PRIMO PALO CHE SEPE NON TIENE: TOCCO SUL PALO E RETE DEL PAREGGIO!!! E subito dentro Delgado per Boetius ora!!! Basilea che aggredisce!!

70' - Linea a quattro con Roncaglia a destra, Tomovic-Alonso coppia centrale e Pasqual a sinistra: 4-3-2 a occhio. Embolo imprendibile, altro fallo guadagnato.

68' - Escono Astori e Mati per far spazio a Pasqual e Tomovic!

66' - Occhio perchè anche Astori non sta bene, prepara un doppio cambio Sousa, che deve fare il restyling in difesa ora.

65' - ROSSO PER GONZALO RODRIGUEZ!!! ESPULSO IL CAPIANO DELLA FIORENTINA, TACCHETTI DIRETTI SULLA CAVIGLIA DI EMBOLO. ROSSO INECCEPIBILE, VIOLA IN 10!!! 

64' - Si ricomincia a giocare con i due protagonisti della testata in campo. Ci prova Boetius con il destro, tentativo da rivedere ma apprezzabile.

61' - Bruttissimo testa contro testa tra Astori e Janko, il centrale della Fiorentina sembra aver avuto la peggio.

60' - Kalinic prova una rovesciata difficilissima sulla torre di Kuba di testa, palla che finisce totalmente larga. Ma che bel tentativo!

58' - La Fiorentina architetta ottimi contropiedi, riesce a ripartire con buon ordine e ci prova cavalcando Babacar: un paio di conclusioni respinte, poi Borja Valero crossa, ma vien tutto sventato.

56' - Suchy trattiene nettamente Babacar e si prende il giallo. Doveva evitare il contropiede l'ex Spartak Mosca.

55' - Blitz di Embolo sulla sinistra, altro tunnel, stavolta a Marcos Alonso, che poi con un guizzo mette in corner. 

53' - JANKO SEGNA, MA IN OFFSIDE!!! Boetius sulla sinistra vola, tocco dentro per Zuffi che la ciabatta verso l'attaccante austriaco, che è davanti a tutti.  

49' - PALOOO!!!! PALOOOOO!!!!!!!!! FIORENTINA VICINISSIMA AL RADDOPPIO!!!! Contropiede magistrale avviato da Borja Valero, condotto poi da Babacar che fa filtrare una palla d'oro per Blaszczykowski: ci arriva il polacco, salta anche Vaclik ma da posizione defilatissima trova solo il legno!!!! Contropiede eccezionale, solo la sfortuna nega il gol a Kuba.

47' -  Punizione pericolosa dalla sinistra per il Basilea, occhio ai saltatori.

22.08 - SI RIPRENDE A GIOCARE!!! Viola ora più chiaramente con un 3-4-1-2.

Ed ecco che entra proprio Babacar, esce Ilicic. Resta dunque in campo Blaszczykowski.

Vedremo se ci saranno cambi nell'immediato, si è scaldato molto Babacar, prima soluzione per l'attacco. A disposizione c'è anche Rebic.

Ecco la rete di Kalinic:

Una partita decisamente bruttina quella che stiamo vedendo. La Fiorentina è arrivata al gol in maniera fortuita dopo soli tre minuti, da li ha smesso di giocare e l'unica palla gol è arrivata grazie a un'indecisione della difesa del Basilea. Gli svizzeri pochissima cosa in avanti, si affidano alle giocate di Embolo.

Nel frattempo dolore forte per Ilicic, brutta smorfia uscendo dal campo. Buoni segnali da parte di Blaszczykowski, appena rialzatosi.

FINISCE IL PRIMO TEMPO, DECIDE KALINIC!!! 1-0 per la Viola!!

45+1' - Unico minuto di recupero e bruttissima botta subita da Blaszczykowski, ricaduto male in volo.

45' - Problemi per Ilicic. Contrasto in precedenza abbastanza duro per lui, si scaldano Babacar e Rebic.

43' - Malinteso che fa infiammare Paulo Sousa tra Fernandez e Kalinic!! Il cileno prova a crossare, ma l'attaccante fa un movimento opposto rispetto a quello iniziale. 

41' - Arriva un tiro estremamente velleitario da parte di Bjarnason, destro diretto in curva. 

40' - Gara bruttina, cinque minuti al termine del primo tempo. La Fiorentina non riesce a giocare come vorrebbe, Basilea che, esclusi gli spunti di Embolo e Boetius (pochi), fa fatica. 

37' - Rischia tantissimo Roncaglia, contatto con Embolo (colpo al volto). Nessuno vede nulla e l'argentino resta in campo. 

34' - Subito altro giallo, indirizzato a Roncaglia che da dietro in ritardo stende un Embolo veramente sugli scudi.

33' - Primo giallo della gara, pestone di Xhaka su Borja Valero. Ineccepibile la decisione del fischietto inglese.

31' - Boetius si avventura in mezzo a due dopo averne saltato uno al limite, finisce anche a terra ma Oliver segnala rimessa dal fondo (per la cronaca, era un corner). Occhio che l'olandese sta prendendo fiducia!!  

28' - CHE GIOCATA DI EMBOLO!!!! Dalla sinistra rientra verso l'area, passa in mezzo a due utilizzando anche il fisico e cerca un destro a giro che Sepe respinge!!

27' - Ora la Fiorentina è più attendista, l'iniziativa è del Basilea.  

24' - TUNNEL di Embolo su Roncaglia, che poi lo ferma col corpo: punizione pericolosa dalla sinistra per il Basilea. 

20' - MAMMA MIA FOLLIA DI HOEGH!!! Lancio lungo per Kalinic, il centrale di testa anticipa tutti, cercando di alleggerire, ma per un attimo prende in controtempo Vaclik, sfiorando un autogol poi salvato dal suo numero uno a pochissimo dalla riga. 

18' - Kalinic sciupa una buona ripartenza cercando un tiro alla Del Piero, a giro sul secondo palo. Respinge la difesa, c'erano i centrocampisti al limite che chiedevano palla. 

15' - MATI FERNANDEZ! Destro convinto da fuori a giro, Vaclik in presa senza eccessivi problemi.

14' - Ritmi bassi, la Fiorentina è paziente nell'attendere la partita, senza forzare la giocata.

11' - Botta mancina di Lang da fuori, palla che finisce sull'esterno della rete!! Fuori di poco, ottima occasione per gli svizzeri!!  

10' - Prime sortite offensive di un Basilea piuttosto timido. 

7' - La Fiorentina gioca molto bene, cavalca molto la fascia destra ma trova un buon contributo anche dalla mediana e dai difensori che avanzano. Comunque in fase difensiva la Fiorentina si mette con una linea a 4, non a 5.

3' - NIKOLAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA KAAAAAAAAAAAAAAAALINICCCCCCCCCCCCC!!! LA FIORENTINA VA IN VANTAGGIO, MA QUANTI DUBBI!!! Palla geniale di Roncaglia per la punta che taglia, prima sull'uscita di Vaclik controlla con un braccio (forse involontariamente), poi praticamente da terra Suchy nel contrastarlo gli calcia addosso la palla, e forse c'è un altro tocco di mano decisivo. Azione complicata, ma Oliver ha dato il gol!! Fiore in vantaggio però!!!

1' - Subito una botta subita da Embolo da Astori, tutto rientrato subito però.

21.05 - E SI COMINCIA ANCHE A GIOCARE A FIRENZE!!!

21.02 - LE SQUADRE SCENDONO IN CAMPO AL FRANCHI, con una novità: Vecino si è fatto male nel riscaldamento, dentro Borja Valero. Dovrebbe proprio essere 3-4-2-1.

21.00  Attenzione alle varianti tattiche che il tecnico portoghese potrebbe applicare: la più concreta potrebbe riguardare una difesa a tre, con esterni Kuba e Alonso, con Mati e Ilicic più vicini a Kalinic.

20.55 - Il protagonista della gara sarà comunque il grande ex, Paulo Sousa, sulla panchina degli svizzeri fino allo scorso anno.

20.50 - In tribuna c'è anche Vladimir Petkovic, commissario tecnico della nazionale Svizzera.

20.45 - Vediamo il match sheet ufficiale...

20.40 - Le squadre sono sul terreno del Franchi per il tradizionale riscaldamento per partita. Ricordiamo che la gara vale per il Girone I, che oltre a Fiorentina e Basilea comprende Belenenses e Lech Poznan.

20.30 - Ecco come risponde Fisher, con un 4-3-3 senza Kuzmanovic e Gashi, che partono in panchina. Occhio al tridente davanti, con il bomber Janko e i due velocisti ai suoi lati.

Vaclík; M. Lang, Suchý, Høegh, Zuffi; B. Bjarnason, Elneny, Xhaka; Boëtius, Janko, Embolo. All. Fischer.

20.20 - Ecco le formazioni ufficiali, partiamo dai padroni di casa. Paulo Sousa sceglie un classico 4-3-3 dopo gli esperimenti nella sfida casalinga col Genoa, con un trio d'attacco tutto in -ic che vede due nuovi arrivati. Innesto del mercato anche in porta, dove gioca Sepe, mentre in difesa confermato Astori con Gonzalo Rodriguez.

(4-3-3) Sepe; Roncaglia, Gonzalo Rodriguez, Astori, Alonso; Vecino, Badelj, Fernandez; Błaszczykowski, Kalinić, Ilicic. All. Sousa.

Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, della sfida valevole per la prima giornata della fase a gironi dell'Europa League tra Fiorentina e Basilea. Si gioca all'Artemio Franchi di Firenze, ore 21, con l'allenatore della viola, Paulo Sousa, che ritrova fin da subito la sua ex squadra. Da Giorgio Dusi e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di una piacevole serata in nostra compagnia. 

Paulo Sousa accoglie al Franchi il suo ex Basilea in una serata che oltrepassa il campo e si colora di ulteriori motivazioni. Un addio rumoroso, un saluto poco gradito, l'approdo in Italia, alla Fiorentina, con buona pace del club svizzero. Scintille che riaffiorano dopo un sorteggio beffardo, con Fischer che guida ora l'undici elvetico e Heusler che sogna lo sgambetto all'ex protetto. Sousa non cade nella ragnatela della stampa, sceglie il basso profilo e concentra l'attenzione sui 90 minuti che attendono i suoi. Incrocio delicato, perché frappone le due squadre di maggior prestigio del Girone I, completato da Lech e Belenenses.

La Fiorentina riparte dalla semifinale contro il Siviglia bi-campione in carica della scorsa stagione. Una maggiore esperienza in campo internazionale ed nuova linfa dai nuovi innesti potrebbero rappresentare quel quid in più per i viola verso il raggiungimento dell'obiettivo finale. Così come ha confermato Sousa in conferenza stampa, l'obiettivo della dirigenza è (oltre a quello pro forma di vincere tutte le partite) di migliorare, se possibile, il risultato della scorsa stagione. Non sarà affatto facile, ma la Fiorentina ha tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo. 

Come arrivano le squadre al match 

L'avvio in A stimola entusiasmo e prospettive, la Fiorentina gioca un calcio gradevole e pare acquisire, con il passare dei minuti, consapevolezza e compattezza. Resta il gusto della giocata caro a Montella, ma a questo si affianca una ritrovata stabilità, specie nel comparto arretrato. La cornice europea chiama il gruppo a un ulteriore salto di qualità, è la prova del nove per il nuovo corso benedetto da Della Valle.

Il Basilea arriva alla partita di questa sera sulle ali dell'entusiasmo. La squadra, dopo 8 giornate, è a punteggio pieno, 24 punti che lasciano poco spazio alle rivali tradizionali. Il Grasshoppers si ritrova a 7 lunghezze, il Sion, terzo addirittura a 10. Con un margine rassicurante, la formazione svizzera può guardare con attenzione e tranquillità all'Europa League.

Le ultime dai campi

Il tecnico si affida al consolidato 3-4-2-1, con G.Rodriguez a dirigere il reparto di difesa, completato da Astori e Roncaglia. Il tessuto di mezzo è composto da Suarez e Borja Valero. Geometrie e interdizione, un connubio di spessore. Pasqual e Gilberto sulle corsie esterne, con Ilicic e Mati Fernandez a ispirare Kalinic. Modulo malleabile, con l'ex Palermo e Mati pronti a scalare a centrocampo in fase di non possesso. Tante le soluzioni in panchina, con Rossi, Babacar e Bernardeschi, senza dimenticare Kuba. L'esterno, ex Dortmund, rappresenta il colpo di fine mercato ed è in evidente crescita.

4-2-3-1 per Fischer. L'elemento di spicco è Xhaka. Il n.34 si posiziona davanti alla difesa, al fianco di Elmeny, ed è la mente del Basilea. Embolo, Zuffi e Bjarnason alle spalle di Janko. Davanti a Vclik, difesa a quattro, con Lng, Suchy, Hoegh e Safari. A disposizione, giocatori d'esperienza, come Kuzmanovic e Samuel, protagonisti per diverse stagioni nel campionato italiano. 

Probabili formazioni

Fiorentina (3-4-2-1): Sepe; Roncaglia, Rodriguez, Astori; Gilberto, Borja Valero, Mario Suarez, Pasqual; Ilicic, Mati Fernandez; Kalinic. All.: Sousa

Basilea (4-2-3-1): Vclik; Long, Suchy, Hoegh, Safari; Xhaka, Elmeny; Embolo, Zuffi, Bjarnason; Janko. All.: Fischer. 

Le parole dei protagonisti 

Paulo Sousa ha commentato così l'arrivo della sua ex squadra in quel di Firenze per l'esordio in Europa League: "Provo molta felicità nell’affrontare il Basilea dopo un anno stupendo vissuto in Svizzera perchè abbiamo vinto tanto lo scorso anno. Il vantaggio è loro perché mi conoscono. Conosco bene l’allenatore Fischer e anche i giocatori, sanno come la penso e come lavoro. Sono felice di incontrarli, ho passato con loro un anno molto positivo sotto tutti i profili. Ci incontriamo con grande piacere nonostante lo si faccia da avversari. Ciò che conta è quello che lo lasci." Organizzazione diversa dal nostro campionato dunque: "Si, loro sibi organizzati in maniera diversa, in Svizzera giochi quattro volte contro gli avversari e finisci per conoscerli meglio. A metà c’è anche una sosta invernale molto lunga e le squadre che vanno avanti nelle coppe fanno fatica proseguire il percorso perché perdono intensità a livello mentale. Il campionato svizzero è differente da quello italiano perchè si affrontano gli avversari più volte e la pausa invernale è molto più lunga che qui. L’organizzazione delle società in Svizzera e Italia è differente però da entrambe le parti si può far bene. Ogni paese culturalmente ti porta ad avere un’organizzazione diversa e i due posti sono differenti. Se si leggono gli organigrammi delle due società si notano le differenze. L'obiettivo della Fiorentina? Il nostro obiettivo è quello di vincere tutte le partite, non penso mai al pareggio o ad una sconfitta. Cerco di creare tutte le condizioni per vincere, poi abbiamo degli avversari davanti da considerare. Credo che noi dobbiamo partire sempre da una base di convinzione, da un’idea di gioco. Dobbiamo creare un’identità di squadra. Questo è l’importante: ci deve essere totale intesa tra tutti i giocatori. Le due più grandi lezioni che ho imparato dai miei genitori sono state quelle di dare rispetto e di cercare sempre di migliorarsi.  loro è l’esperienza di giocare partite di alto livello, hanno l’opportunità di giocare la finale nel loro stadio. Loro puntano molto su questa competizione. Come alleanatore cerco sempre di migliorarmi, anche prendendo ispirazione dagli altri. Per quanto riguarda noi dobbiamo partire da queste motivazioni. Dobbiamo mettere in campo tutte le nostre qualità senza limiti cercando di segnare e di migliorare sul campo. Dovrà essere sempre difficile batterci per gli avversari”.  

Urs Fischer non pensa al primo posto, ma ad imporre il proprio gioco senza dimenticare l'importanza della gara: "Partita già decisiva per il 1° posto? C'è sempre la differenza tra un brutto risultato e un buon risultato. E' una partita importante, importante portare a casa un buon risultato. Punto di forza della Fiorentina? Ottima squadra, possesso palla, dominante, fa un ottimo gioco sia in zona difensiva che offensiva. Favorito il Basilea perché i giocatori conoscono il calcio di Sousa? Noi a nostra volta possiamo dire che anche Sousa conosce bene la nostra situazione... quindi siamo 1-1. Se firmo per il pareggio? Io credo che ogni giocatore, ogni allenatore che fa una partita vuole vincere. Certo che giocare fuori casa, contro una grande squadra, e poi pareggiare.. può essere un risultato positivo. Le vittorie in campionato? Sicuramente vincere dà fiducia in sè stessi, è importante. Ora dobbiamo vincere per andare avanti in Europa, sempre più. Se firmo per il pareggio? Io credo che ogni giocatore, ogni allenatore che fa una partita vuole vincere. Certo che giocare fuori casa, contro una grande squadra, e poi pareggiare.. può essere un risultato positivo".

In conferenza stampa, accanto a Fischer, c'era Kuzmanovic. L'ex viola oggi al Basilea, ha così analizzato la sfida contro la Fiorentina di domani: "E' importante iniziare bene e con una vittoria è più facile, la Fiorentina è una grande squadra che gioca bene. Ci si aspetta una bella partita e difficile, ma siamo qui per vincere. Ti sarebbe piaciuto giocare in questa Fiorentina? Quando c'ero io abbiamo giocato la Champions ed è stata una bellissima esperienza, da quando sono venuto via è rimasto solo Pasqual. Di oggi non posso dire, ma sono stato molto contento quando ero qua. Cosa mi resta della Fiorentina? Sicuramente porto i tifosi nel cuore, loro mi hanno voluto sempre molto bene. Prandelli ha creduto a me quando ero giovane e mi ha fatto sempre giocare ed è stato molto importante per me che ero un giovane calciatore che venivo dalla Svizzera. Sono stato molto bene. Ho bei ricordi, ma ora sono con il Basilea e voglio vincere domani".  

I precedenti

• Le due squadre si affrontano per la prima volta in una competizione UEFA per club.

• Questo il bilancio della Fiorentina nelle otto partite contro squadre svizzere: V5 P1 S2 (di cui V2 P0 S2 in casa – V3 P1 S0 in Svizzera). Le due sconfitte riportano alle ultime due partite in casa – anche se la prima è una sconfitta a tavolino per 3-0 col Grasshopper-Club nel 1998, dopo l'interruzione dell'incontro sul 2-1 per i viola, in seguito al ferimento del quarto uomo, causato da una bomba carta tirata dagli spalti.

• Questo il bilancio del Basilea nelle nove partite contro squadre italiane: V3 P1 S5 (di cui V2 P1 S1 in casa – V1 P0 S4 in trasferta). L'unica vittoria maturata in Italia risale all'ultima trasferta – 3-1 sull'AS Roma nella fase a gironi di UEFA Champions League 2010/11.