Europa League, il Dortmund attende Klopp e il Liverpool nel fortino del Westfalenstadion

Nell'andata dei quarti di finale di Uefa Europa League, il Borussia Dortmund di Tuchel, trova il Liverpool di Klopp sulla strada verso Basilea. Tra emozioni, vecchi amici e spettacolo, il match del Westfalenstadion si presenta come il migliore della serata.

Europa League, il Dortmund attende Klopp e il Liverpool nel fortino del Westfalenstadion
Marco Reus e Alberto Moreno, due attesi protagonisti del match tra BVB e Liverpool. Fonte: Vavel.com

La Signal Iduna Park come platea; il campo, verdissimo e lucente come palcoscenico; il pubblico, caldo e appassionato, come benzina per il motore. Borussia Dortmund - Liverpool si presenta ai nastri di partenza come il match più bello, affascinante ed emozionante di questi quarti di finale di Uefa Europa League.
Al Westfalenstadion di Dortmund infatti, si affrontano due delle squadre migliori tra le pretendenti alla finale di Basilea: da una parte la potenza offensiva del Borussia Dortmund autentica macchina da gol guidata dall'uomo dei record Aubameyang; dall'altra il Liverpool dell'ex più atteso, quel Jurgen Klopp che ha regalato emozioni uniche al pubblico giallo-nero, e che è pronto a lasciare un segno indelebile già alla sua prima stagione Reds. 

Dopo aver trovato sul proprio cammino un'altra squadra di Premier League, ora il Dortmund di Tuchel vuole bissare la grande prova degli ottavi, dimostrando che l'Europa League è davvero obiettivo chiaro e preciso della stagione giallonera. I ragazzi terribili di Tuchel infatti, sono ancora impegnati sul fronte campionato, con l'affannosa rincora al Bayern Monaco che giornata dopo giornata diventa sempre più difficile, ma non ancora impossibile.
Al contrario dei pardoni di casa, il Liverpool di Klopp è lontano dalle posizioni di vertice, ma nonostante ciò, crede ancora nel difficile piazzamento in Europa League. La soluzione migliore per i Reds, sarebbe quella di vincere la competizione, per ritrovarsi in un sol colpo con un trofeo in bacheca e una qualificazione alla prossima Champions League già confezionata. 

Park Joo Ho e Pierre-Emerick Aubameyang durante gli allenamenti del BVB. Fonte: Getty Images.
Park Joo Ho e Pierre-Emerick Aubameyang durante gli allenamenti del BVB. Fonte: Getty Images.

In casa Borussia Dortmund, Tuchel ha espresso tutta la sua stima verso Jurgen Klopp, considerato, parole dello stesso tecnico giallonero, tra le persone più competitive e preparate in assoluto. Il tecnico del BVB ha anche messo in guardia i suoi ragazzi, elogiando le qualità di un Liverpool che è cresciuto in modo importante in quest'ultima fase di stagione: "sappiamo di dover disputare un'altra partita perfetta" ha ribadito Tuchel dopo aver elogiato i Reds in conferenza stampa.
Non ci sono molti assenti in casa Borussia Dortmund, ma per il tecnico tedesco, seppur pochi, sono assenti di grande peso. Indisponibile Subotic, anche a centrocampo mancherà un uomo chiave come Ilkay Gundogan, tornato ad allenarsi lunedì, ma non ancora pronto per scendere in campo in un match così delicato. 
La formazione del Dortmund dunque, è praticamente fatta. Nel solito 4-2-3-1 di marca Borussia, davanti al portiere Burki, la linea di difesa sarà composta da Piszczek, capitan Hummels, Sokratis e Schmelzer. La linea di centrocampo, vedrà Sahin e Weigl agire davanti alla difesa, con il tris tutta qualità formato da Kagawa, ReusMkhitaryan alle spalle di Aubameyang

Borussia Dortmund: (4-2-3-1):  Bürki; Piszczek, Hummels, Sokratis, Schmelzer; Weigl, Şahin; Kagawa, Mkhitaryan, Reus; Aubameyang. All. Tuchel.

Klopp in conferenza stampa a Dortmund. Per lui sarà la prima da avversario. Fonte: AFP/Getty Images.
Klopp in conferenza stampa a Dortmund. Per lui sarà la prima da avversario. Fonte: AFP/Getty Images.

Seguendo la via degli elogi tracciata dal tecnico, anche Jurgen Klopp ha ribadito la grande qualità del Borussia Dortmund, a sua detta una delle favorite per la vittoria finale: "Il Dortmund gioca bene, è coraggioso quando attacca ed è aggresivo. Non sarà facile ma ci siamo preparati bene" afferma Klopp che poi ricorda con piacere alcuni amici rimasti qui nela città tedesca: "Siamo fortunati ad essere arrivati qui così presto perchè ho avuto l'occasione di risentire qualche vecchio amico". La partita però, è un'altra cosa, e sul campo nessun avversario può essere tuo amico.
A differenza del Dortmund, il Liverpool di Jurgen Klopp deve fare i conti con diverse assenze. Indisponibili Ings, Rossiter, Lucas e Gomez, Klopp cerca di recuperare Firmino, colpito da un problema muscolare. Sono poche le speranze anche per Benteke, fermato da un problema alla caviglia che lo tira fuori dalla battaglia del Westfalen. 
Dunque, l'undici dei Reds dovrebbe essere lo stesso che ha pareggiato nell'ultimo turno con lo United a Old Trafford: nel 4-3-3 disegnato da Klopp, davanti a Mignolet ci sarà la difesa a quattro con Moreno, Lovren, Sahko e Clyne. A centrocampo è confermata la presenza di Can, con Lallana ed Henderson. In avanti, molto dipenderà dalle condizioni di Firmino. Klopp conta di averlo dal 1' accanto a Coutinho e Sturridge

Liverpool: (4-3-3): Mignolet; Clyne, Lovren, Sakho, Moreno; Henderson, Can Lallana; Coutinho, Firmino Sturridge. All. Klopp.

Coutinho esulta dopo il gol qualificazione a Old Trafford. Fonte: AFP/Getty Images.
Coutinho esulta dopo il gol qualificazione a Old Trafford. Fonte: AFP/Getty Images.

Nonostante Borussia Dortmund e Liverpool siano due squadre dal grande spessore internazionale, gli scontri diretti in ambito europeo, sono solamente tre. Il bilancio è in perfetto equilibrio con una vittoria e testa e un pareggio. Il primo e più celebre faccia a faccia tra le due squadre risale alla finale di Coppa delle Coppe, nel lontano 1966. Nella finale di Glasgow, il match si allungò fino ai tempi supplementari, quando il Borussia riuscì ad avere la meglio dei Reds con il punteggio di 2-1. 
La storia di BVB - Liverpool ci fionda dagli anni 60 al 2000, con gli ultimi due scontri diretti, che risalgono alla fase a gironi della Champions League 2001/02. Nella gara d'andata disputata al Westfalen le porte rimasero inviolate, mentre ad Anfield il Liverpool si impose per 2-0.

Aubameyang esulta dopo il gol al Tottenham. Fonte: Getty Images.
Aubameyang esulta dopo il gol al Tottenham. Fonte: Getty Images.

Dati più attendibili riguardano i confronti diretti delle due squadre con avversarie dello stesso Paese. Il Borussia Dortmund infatti, ha giocato 21 volte contro squadre inglesi in Europa: il bilancio è favorevole con 11 successi, 4 pareggi e 6 sconfitte. L'ultima in ordine di tempo a finire sotto i colpi dei gialloneri è stata il Tottenham, battuto sia all'andata che al ritorno. 
Per quanto riguarda il Liverpool, i Reds hanno affrontato 34 volte squadre tedesche in Europa. Anche in questo caso il bilancio è favorevole con 16 successi, 12 pareggi e 6 sconfitte. Anche il Liverpool ha affrontato un'avversaria tedesca in questa edizione di Europa League: la cenerentola Ausburg è stata superata dai Reds nei sedicesimi di finale grazie a una vittoria e un pareggio.