Europa League, il Sassuolo ipoteca la fase a gironi

La squadra di Di Francesco mette in mostra una prestazione spettacolare, fatta di triangolazioni continue e gioco in profondità. In grandissimo spolvero Berardi e Politano, autentici gioielli di questa formazione. La trasferta in Serbia si presenta come pura formalità.

Europa League, il Sassuolo ipoteca la fase a gironi
Sassuolo
3 0
Stella Rossa
Sassuolo: Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Berardi (Falcinelli, min.69), Defrel (Trotta, min.76), Politano (Sensi, min.84). A disp: Pegolo, Antei, Mazzitelli, Letschert. All. Di Francesco
Stella Rossa: Kahriman; Phibel, Cvetkovic, Ristic; Ruiz (Plavsic, min.57), Donald, Le Tallec, Poletanovic, Mouche (Srnic, min.71); Katai, Hugo Vieira (Sikimic, min.84). A disp: Supic, Petkovic, Lukovic, Rendulic. All. Bozovic
SCORE: 1-0, min. 16, Berardi. 2-0, min. 41, Politano. 3-0, min. 69, Defrel.
ARBITRO: Serdar Gozubuyuk (NED). Admonished Cvetkovic (min. 20), Cannavaro (min. 52), Plavsic (min. 66)
NOTE: Andata play-off Europa League. Stadio "Mapei Stadium", Reggio Emilia

Il Sassuolo porta a casa una vittoria importantissima in vista del ritorno del play - off di Europa League che si disputerà in Serbia. La squadra neroverde mette in mostra un calcio spettacolare, al quale la Stella Rossa non è mai riuscita a trovare le dovute contromisure. Movimenti continui da parte di tutti i giocatori offensivi, soprattutto Duncan, Politano e Berardi. Gli ultimi due in particolare confezionano il 2-0 dei padroni di casa al termine del primo tempo, ma il punteggio sarebbe potuto essere ben più ampio viste le tante occasioni sbagliate. Netto il predominio degli uomini di Di Francesco che non fanno veder palla ai giocatori serbi. Nel secondo tempo si mettono in mostra Duncan e Gazzola che attaccano costantemente le due fasce crossando al centro palle molto insidiose. I più pericolosi però rimangono sempre Politano e Berardi che colpiscono un palo ciascuno. A 20 minuti dal termine Defrel mette al sicuro ( a meno di clamorose rimonte ) la qualificazione dei neroverdi con il gol del 3-0. Qui si spegne la partita e per la Stella Rossa è un "discreto" vantaggio in vista del ritorno, visto che il punteggio sarebbe potuto essere più pesante. Paradossalmente se si vuol trovare una nota "stonata" nella partita dei neroverdi sta proprio nelle tante occasioni sbagliate, che in Europa spesso non si perdonano. Per ora comunque Di Francesco può essere assolutamente soddisfatto della prova dei suoi anche se  non si dovrà commettere l'errore di abbassare la tensione, in modo da chiudere la pratica in Serbia senza problemi.

Il Sassuolo parte fortissimo con Defrel che fa da sponda per Politano, il quale scarica su Biondini che tira da fuori area impegnando severamente Kahriman. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo a favore Politano tira verso la porta avversaria senza impensierire più di tanto il portiere serbo. Al 17' si sblocca la sfida: Berardi assiste Politano che conclude da fuori area, la palla sbatte sui due pali, dopodichè lo stesso n.25 si fa trovare pronto sulla ribattuta e deposita la sfera in fondo alla rete. La Stella Rossa reagisce con Ristic che crossa per Mouche, il quale colpisce malissimo di testa. Duncan taglia in area per Berardi che però sbaglia la conclusione. Al 27' il fantasista neroverde viene ottimamente servito da Gazzola, dopodichè lascia partire un tiro che, deviato da un avversario, finisce di pochissimo a lato. Al 28' strepitosa azione del Sassuolo: Duncan serve Politano, che dopo aver eseguito un tunnel ad un difensore avversario assiste Defrel, il quale dall'altezza del dischetto spedisce la palla a fondo campo. Politano fa da sponda per Magnanelli che lascia partire un tiro ben bloccato da Kahriman. Al 42' il Sassuolo raddoppia ed è sempre l'ex giocatore della Roma (Politano) a rendersi protagonista: inserimento al centro dalla fascia sinistra, scambio con Berardi che lo mette tutto solo davanti al portiere avversario, destro incrociato e raddoppio siglato. Il primo tempo termina quindi sul risultato di 2-0 per i padroni di casa, che hanno assolutamente meritato il vantaggio.

Il secondo tempo si apre con il Sassuolo riversato in avanti: Berardi viene servito nello spazio e tenta il pallonetto di prima intenzione, la palla supera l'estremo difensore avversario ma termina la sua corsa contro il palo. E' sempre e solo Berardi anche al 59', con il talentino neroverde che triangola con Gazzola, ed una volta giunto in area spara incredibilmente oltre la traversa. Due minuti dopo i ruoli s'invertono con il n.25 che assiste il terzino destro, il quale tenta la conclusione da posizione defilata, Kahriman non si fa sorprendere e devia la sfera in corner. Sul corner seguente incorna Cannavaro che però non inquadra la porta. Al 64' Gazzola attacca ancora una volta la fascia destra e crossa in mezzo, dall'altra parte arriva Politano che colpisce bene di testa ma la sfera impatta contro il palo destro della porta avversaria. Al 70' arriva il 3-0 neroverde: Duncan lancia in profondità Falcinelli, che dal fondo crossa per Defrel, il quale al volo spedisce la sfera nell'angolino basso dove il portiere avversario non può arrivare. Triangolano alla perfezione gli uomini di Di Francesco, in questo caso Duncan - Politano - Defrel con il n. 11 che allarga troppo il sinistro spedendo così la palla a lato. La partita scorre via senza ulteriori sussulti e quindi il Sassuolo può festeggiare la vittoria per 3-0.


Share on Facebook