Europa League, tra Austria Vienna e Viktoria Plzen finisce a reti bianche

Zero emozioni e quindi nessuna rete all'"Ernst Happel Stadion". Austria Vienna e Viktoria Plzen non si fanno male mantenendo le proprie porte inviolate. Gli austriaci salgono a 4 punti, mentre i cechi vanno a 2.

Europa League, tra Austria Vienna e Viktoria Plzen finisce a reti bianche
Austria Vienna
0 0
Viktoria Plzen
Austria Vienna: Almer; Larsen, Filipovic, Stronati, Martschinko; Serbest, Holzhauser; Venuto (Tajouri-Shradi, min-79), Grunwald, Pires; Kayode (Friesenbichler, min.85). A disp: Pentz, Gluhakovic, Vukojevic, Salamon, Kvasina. All. Fink
Viktoria Plzen: Kozacik; Mateju, Hejda, Hubnik, Limbersky; Petrzela (Kopic, min.55), Kace (Hromada, min.91), Horava, Zeman; Poznar, Bakos (Krmencik, min.66). A disp: Bolek, Duris, Reznik, Hrosovsky. All. Pivarnik
ARBITRO: John Beaton (SCO). Ammoniti Limbersky (min. 15), Filipovic (min. 62), Mateju (min.72), Tajouri-Shradi (min. 81), Hejda (min. 86), Kace (min. 88), Krmencik (min. 92)
NOTE: Seconda giornata Gruppo E. Stadio "Ernst Happel Stadion", Vienna

L'Austria Vienna non riesce ad andare oltre lo 0-0 contro il Viktoria Plzen. Una partita piuttosto bloccata dal punto di vista tattico con le due squadre che non hanno alcuna voglia di scoprirsi e quindi non vogliono rischiare di subire gol. Chi ci prova di più sono i padroni di casa che si vedono annullare una rete nel primo tempo per un fuorigioco attivo di Kayode sul tiro - cross di Grunwald. Il n.10 dell'Austria è il più pericoloso dei suoi con continui movimenti su tutto il fronte offensivo avversario. Inoltre il centrocampista austriaco s'incarica della battuta di tutti i calci piazzati, ma nessuno di questi viene però concretizzato. Nel secondo tempo l'Austria Vienna si vede annullare una nuova rete, con protagonista ancora Kayode che si fa beccare in fuorigico sulla verticalizzazione di Grunwald. Il Viktoria si limita a contenere senza neanche provare il contropiede. Nel finale gli austriaci provano il forcing che però non porta a nulla e quindi entrambe le squadre devono alla fine accontentarsi di un pareggio a reti bianche. Un punto che accontenta di più i padroni di casa considerando la vittoria alla prima giornata contro l'Astra Giurgiu, meno i cechi che provenivano dal pareggio casalingo con la Roma (1-1). Nel prossimo turno l'Austria Vienna andrà a far visita proprio ai giallorossi, mentre la formazione di Pivarnik ospiterà i romeni dell'Astra.

Dopo un intensa fase di studio arriva il primo tiro in porta al 14' con Horava che prova la conclusione in porta, ma contrata dalla difesa avversaria viene facilmente parata da Almer. Al 19' viene annullato un gol ai padroni di casa: Grunwald esegue un tiro-cross che termina alle spalle di Kozacik, ma l'arbitro ferma tutto per il fuorigioco attivo di Kayode. Gli austriaci provanno ad assediare la metà campo avversaria con Pires che appoggia la sfera a Grunwald, il quale prova a piazzarla ma la sfera finisce tra le braccia dell'estremo difensore avversario. Alla mezz'ora Holzhauser s'incarica della battuta di un calcio di punizione, che vede Stronati colpire di testa ma troppo debolmente favorendo così la parata di Kozacik. Insiste l'Austria Vienna con un tiro - cross di Holzhauser controllato alla perfezione dal n.1 ceco. Al 41' si fa vedere il Viktoria con un tiro di Bakos, che deviato da Stronati, viene bloccato senza problemi da Almer. Il primo tempo termina quindi a reti bianche, punteggio giusto per quanto visto in questi 45 minuti nonostante un leggero predominio territoriale messo in atto dalla squadra di casa.

Il secondo tempo denota lo stesso equilibrio visto nella prima frazione di gioco. Petrzela prova a romperlo con un tiro dai 20 metri che si spegne però lontano dai pali della porta avversaria. Al 60' si rende pericoloso l'Austria Vienna con Filipovic che svetta più in alto di tutti su un calcio di punizione battuto dalla fascia sinistra ma la sfera termina di poco sul fondo. Al 63' secondo gol annullato ai padroni di casa: Kayode viene servito in profondità ed una volta giunto davanti all'estremo difensore avversario riesce a superarlo per il gol dell'1-0, ma il guardalinee aveva già alzato la bandierina per fuorigioco. Al 65' Holzhauser s'incarica della battuta di un calcio d'angolo, che viene respinto dalla difesa ceca, sulla ribattuta si avventa Venuto che calcia in porta ma Kozacik non ha problemi nel bloccare la sfera. Al 78' Pires serve Grunwald che tenta il tiro da posizione defilata ma la palla termina sul fondo. All'87' è ancora il n.10 austriaco ( Grunwald ) a rendersi pericoloso con un tiro a giro che finisce oltre la traversa. L'Austria Vienna tenta il forcing finale ma non riesce a concretizzare e quindi la partita termina sul risultato di 0-0.

Europa League