Europa League, il sorteggio dei sedicesimi: cosa riserva l'urna?

Tante insidie per le italiane, diversi big match plausibili già nel primo turno a eliminazione diretta. E quante contendenti...

Europa League, il sorteggio dei sedicesimi: cosa riserva l'urna?
Fonte immagine: UEFA.com

Today is the day: la strada verso Solna, la città svedese sede della finale di Europa League 2016/17, passa da Nyon, una volta di più. Oggi, dalle 12.55 in diretta su Sky Sport, le trentadue partecipanti scopriranno altre tappe del proprio percorso nel sorteggio dei sedicesimi di finale (in programma tra il 16 e il 23 febbraio). Tante insidie per le uniche due italiane rimaste e teste di serie, mentre rimane apertissima la possibilità di big match.

Le regole da seguire sono poche, due sostanzialmente: vietati gli incroci tra squadre dello stesso paese e tra squadre provenienti dallo stesso girone di Europa League. E' anche possibile che siano vietati gli scontri tra squadre russe ed ucraine per le note questioni politiche - anche se potrebbe non essere l'unico veto che verrà annunciato al momento del sorteggio.

La prima fascia

Roma Fiorentina hanno vinto il loro girone senza enormi patemi e si sono guadagnate un posto in prima fascia, insieme ad altre armate del calibro di Fenerbahce, Schalke 04, Shakhtar e Zenit. Queste sei, insieme a Tottenham e Lione, provenienti dalla Champions League, sono molto probabilmente le migliori del lotto, ma anche l'Ajax e il Besiktas se la possono giocare alla grande. Partono invece decisamente più dietro CopenhagenOsmanlisporSparta Praga, Saint-Etienne, GenkAPOEL, gli anelli deboli della situazione, anche se i belgi possono rivelarsi più ostici del previsto.

La seconda fascia

Il pericolo numero uno in assoluto si chiama Manchester United, manco a dirlo. Dietro ai Devils il Villarreal e il Gladbach, poi Athletic: queste tre sarebbero squadre difficili da affrontare, o quantomeno, non abbordabili quanto possono essere altre. Astra Giurgiu, AZ Alkmaar e PAOK sono quasi certamente le meno quotate. Potrebbero essere invece trasferte impegnative quelle con, ad esempio, il Ludogorets, il Rostov o il Krasnodar, ma anche con lo stesso Legia Varsavia, senza dimenticare l'Hapoel Beer Sheva. Restano invece nel limbo GentAnderlechtCelta Vigo e Olympiakos, squadre di medio livello.

IL QUADRO

PRIMA FASCIA 

SECONDA FASCIA

Fenerbahce (Turchia) ****

Manchester United (Inghilterra) *****
APOEL Nicosia (Cipro) ** Olympiakos (Grecia) ***
Saint-Etienne (Francia) ** Anderlecht (Belgio) ***
Zenit san Pietroburgo (Russia) *****  AZ Alkmaar (Olanda) *
Roma (Italia) ***** Astra Giurgiu (Romania) *
Genk (Belgio) *** Athletic Bilbao (Spagna) ***
Ajax (Olanda) *** Celta Vigo (Spagna) ***
Shakhtar Donetsk (Ucraina) ****  Gent (Belgio) **
Schalke 04 (Germania) **** Krasnodar (Russia) ***
Fiorentina (Italia) **** PAOK Salonicco (Grecia) *
Sparta Praga (Repubblica ceca) **  Hapoel Beer Sheva (Israele) **
Osmanlispor (Turchia) ** Villarreal (Spagna) ****
Copenhagen (Danimarca) ***  Rostov (Russia) ***
Lione (Francia) **** Legia Varsavia (Polonia) **
Tottenham (Inghilterra) *****  Borussia Moenchengladbach (Germania) ****
Besiktas (Turchia) **** Ludogorets (Bulgaria) **

Share on Facebook