Europa League, stasera il ritorno dei sedicesimi: il programma

Dopo i tre inusuali anticipi del mercoledì, questa sera si completa il quadro del primo turno ad eliminazione diretta. Rischia lo Zenit, parte da situazione di svantaggio anche il Tottenham. Tante le sfide ancora aperte, tra cui quelle di Ajax, Athletic Bilbao e Olympiakos.

Europa League, stasera il ritorno dei sedicesimi: il programma
Fonte immagine: Ansa

Dopo l'antipasto di ieri, con le passeggiate salutari dello Schalke e del Manchester United, più eliminazione a sorpresa (ma non troppo) del Fenerbahce, oggi è giorno di abbuffata in Europa League. Si scende in campo per giocarsi il ritorno dei sedicesimi di finale, tra sentenze già piuttosto definitive e speranze di rimonta realizzabili. Tredici partite sono in programma nella giornata odierna.

Si comincia dalla Turchia, alle 17, con uno scontro tra i più equilibrati: dopo lo 0-0 dell'andata, l'Olympiakos deve violare il campo dell'Osmanlispor, già espugnato tre volte su quattro partite nell'anno solare 2017.

Due ore più tardi, alle 19, Roma e Besiktas devono gestire l'ampio vantaggio accumulato in trasferta, con una passerella verso gli ottavi. Deve invece sovvertire i pronostici lo Zenit, che ospita l'Anderlecht dopo la sconfitta per 2-0 dell'andata. In casa anche l'Ajax, contro il Legia Varsavia: partita sulla carta scontata e che sulla carta sorride agli olandesi, ma attenzione a non sottovalutare le avversarie. Anche il Bilbao tiene un occhio di riguardo per l'APOEL: il divario tecnico è ampio, ma il 3-2 di settimana scorsa lascia poche garanzie.

Situazione simile per il Tottenham, battuto 1-0 dal Gent in Belgio. Stasera, a White Hart Lane, è facile (ma non certo) aspettarsi una goleada. Attenzione però all'organizzazione di Vanhaezenbrouck. Difficile il compito di Gladbach e Celta Vigo, chiamate a ribaltare lo 0-1 subito in casa, rispettivamente sui campi di Fiorentina e Shakhtar. Idem per il Ludogorets, che vola a Copenhagen con poche speranze. Strada invece apparentemente spianata per Lione e Rostov, fresche di un vantaggio più che cospicuo da poter gestire comodamente. Resta invece massimo equilibrio tra Genk e Astra Giurgiu, ma i belgi hanno qualcosa in più, anche se stasera devono dimostrarlo.

Giocate ieri

Ore 18.00, Fenerbahce - Krasnodar 1-1 (agg. 1-2)

Ore 18.00, Schalke - Paok 1-1 (agg. 4-1)

Ore 18.00, Saint-Etienne - Manchester United 0-1 (agg. 0-4)

Oggi

Ore 17.00, Osmanlispor - Olympiakos (agg. 0-0)

Ore 19.00, Roma - Villarreal (agg. 4-0)

Ore 19.00, Apoel Nicosia - Athletic Bilbao (agg. 2-3)

Ore 19.00, Ajax - Legia Varsavia (agg. 0-0)

Ore 19.00, Besiktas - Hapoel Beer Sheva (agg. 3-1)

Ore 19.00, Zenit - Anderlecht (agg. 0-2)

Ore 21.05, Shakhtar Donetsk - Celta Vigo (agg. 1-0)

Ore 21.05, Copenhagen - Ludogorets (agg. 2-1)

Ore 21.05, Sparta Praga - Rostov (agg. 0-4)

Ore 21.05, Fiorentina - Borussia Moenchengladbach (agg. 1-0)

Ore 21.05, Olympique Lione - Az Alkmaar (agg. 4-1)

Ore 21.05, Tottenham - Gent (agg. 0-1)

Ore 21.05, Genk - Astra Giurgiu (agg. 2-2)


Share on Facebook