Europa League, Tottenham-Gent: le voci dei protagonisti

Delusione Spurs, a Wembley ad esultare è il piccolo Gent.

Europa League, Tottenham-Gent: le voci dei protagonisti
Tottenham-Gent, la voce dei protagonisti

Il Tottenham saluta la competizione ai sedicesimi di finale. Dopo aver perso 1-0 in Belgio, a Wembley non va oltre il 2-2 contro il Gent, e consente ai belgi di ottenere una prestigiosa qualificazione agli ottavi di finale di Europa League. Gli Spurs, per due volte in vantaggio (reti di Eriksen e Wanyama), non hanno sfruttato le occasioni create, e sono stati castigati dalla caparbietà del Gent che è uscito indenne dalla temuta trasferta londinese. L'autorete dello sfortunato Kane, ed il sigillo nel finale di Perbet, hanno proiettato al settimo cielo la squadra allenata da Vanhaezebrouck.

Tradito dai suoi uomini migliori, Mauricio Pochettino esterna tutta la sua delusione: "Loro partivano con un vantaggio minimo, potevamo e dovevamo fare di più. Non siamo stati bravi a mettere tra noi e loro due gol di scarto. L'espulsione di Dele Alli ci ha complicato la vita, ha cambiato i nostri piani. Era un nostro obiettivo, ci tenevamo ad andare avanti, purtroppo non siamo stati all'altezza. Con la vetta della Premier distante dieci punti, ora dobbiamo puntare fortemente a rincorrere i Blues e cercare di fare più strada possibile in FA Cup".

Anche Christan Eriksen, autore del gol del momentaneo 1-0, ha parlato nell'immediato dopo gara, esprimendo tutta la sua rabbia mista a delusione per l'eliminazione prematura dalla competizione: "Non siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto. Nel primo tempo i nostri avversari hanno pareggiato senza mai tirare in porta, mentre nella ripresa, sul risultato di 2-1 in nostro favore non siamo stati bravi a sfruttare a dovere le occasioni che ci siamo creati, siamo stati poco cinici. Mi viene da dire che abbiamo fatto il possibile, poi anche l'arbitro non ci ha aiutato. È stata una serata dura, e dal finale amaro, spunti positivi davvero pochi".

Raggiante, come facilmente preventivabile, il tecnico del Gent Vanhaezebrouck: "Siamo felici di aver passato il turno, festeggiare la qualificazione in uno stadio così bello come Wembley è una cosa pazzesca. Era normale soffrire, il Tottenham è una grande squadra, composta da calciatori di ottima qualità. Tutto sommato, al netto di qualche sofferenza patita questa sera in alcuni frangenti di gara, ci siamo meritati questa profonda ed intensa gioia. L'espulsione di Dele Alli ci ha facilitato, ma relativamente. Il suo fallo è stato duro e per me è stato giusto espellerlo".

Europa League