Europa League - Il Lione vola in semifinale: battuto il Besiktas ai rigori dopo un match incredibile

La squadra turca va due volte in vantaggio con Talisca, di Lacazette la rete dei francesi che però vincono ai rigori grazie al penalty decisivo di Gonalons dopo l'errore di Mitrovic.

Europa League - Il Lione vola in semifinale: battuto il Besiktas ai rigori dopo un match incredibile
Europa League - Il Lione vola in semifinale: battuto il Besiktas ai rigori dopo un match incredibile
BESIKTAS
7 8
LIONE
BESIKTAS: FABRI; ADRIANO (77' BECK), TOSIC, MITROVIC, GONUL, HUTCHINSON, OZYAKUP (95' UYSAL), BABEL, TALISCA, QUARESMA (117' ARSLAN), TOSUN. ALL. GUNES
LIONE: LOPES; JALLET, NKOULOU, DIACKHABY, MOREL (121' RYBUS), TOUSART, GONALONS, TOLISSO, CORNET (77' FEKIR), LACAZETTE (90' GHEZZAL), VALBUENA. ALL. GENESIO
SCORE: 2-1. 1-0 27' TALISCA, 1-1 34' LACAZETTE, 2-1 58' TALISCA
ARBITRO: MAZIC AMMONITI: ADRIANO, TOSIC (B), GONALONS (L)
NOTE: BESIKTAS ARENA INCONTRO VALIDO PER IL RITORNO DEI QUARTI DI FINALE DI EUROPA LEAGUE

Notte di follie ad Istanbul dove il Lione batte ai rigori il Besiktas al termine di una partita incredibile con gol e colpi di scena a non finire. Primo tempo vibrante con Talisca che porta in vantaggio i suoi ma Lacazette ristabilisce subito la parità e dopo pochi minuti colpisce anche il palo. Nella ripresa i padroni di casa spingono a caccia del gol che arriva sempre con Talisca mentre Lacazette sbatte ancora una volta su un legno colpendo la traversa nel finale. Nei supplementari non mancano le emozioni ma il match si decide ai calci di rigore dove Gonalons regala la qualificazione ai suoi dopo una lotteria infinita. 

Per quanto riguarda le formazioni 4-2-3-1 per il Besiktas con Talisca, Babel e Quaresma a supporto di Tosun mentre il Lione risponde col 4-3-3 con il tridente formato da Cornet, Lacazette e Valbuena. 

Il primo squillo della partita è del Besiktas con Tosun che, dopo quattro minuti, controlla ai 20 metri e calcia ma Lopes vola ed allontana la minaccia. La risposta del Lione arriva al 14' con Lacazette che mette in mezzo Tolisso il quale controlla di destro e calcia col sinistro, dall'interno dell'area, ma la sfera esce di un nulla. Col passare dei minuti la squadra di Genesio prende campo, controlla ma subisce il gol del Besiktas al 27' con un calcio d'angolo corto in cui Talisca riceve il pallone al limite, controlla col sinistro e di destro trova l'angolino con una grande rasoiata, 1-0.

La gioia dei turchi dura poco perché al 34' Gonalons serve con una gran palla Lacazette il quale batte Fabri con un pallonetto dolcissimo, 1-1. Passano pochi minuti ed i francesi vanno ad un passo dal raddoppio con Lacazette che, lanciato sul filo del fuorigioco, controlla e calcia a giro col destro dai 16 metri ma la sfera si stampa sul palo interno e poi esce inspiegabilmente. Su capovolgimento di fronte Talisca, dai 25 metri, prende la mira e calcia con un potente sinistro a giro ma il pallone sfiora il palo destro.

La prima occasione della ripresa è per il Besiktas e arriva dopo quaranta secondi con Quaresma che mette in mezzo, Lopes va a farfalle, Talisca colpisce di testa ma Jallet salva sulla linea. Poco dopo i turchi vanno ancora ad un passo dal gol del vantaggio con Tosun che raccoglie un ottimo cross e va di testa a botta sicura ma Lopes fa il miracolo e salva i suoi. Sono solo le prove generali, però, del gol che arriva al 58' con Talisca che allarga sulla sinistra per Adriano il quale mette in mezzo proprio per il numero 94 che di testa sovrasta tutti e insacca, 2-1. 

Il Lione prova a reagire e al 63' sfiora il gol del pari con Tolisso che trova alla grande Lacazette il quale controlla e calcia ma Fabri risponde presente. Poco dopo sempre Lione pericoloso con un'azione meravigliosa che porta al cross Tousart, la palla viene deviata ma Fabri con un guizzo spedisce in angolo. Gli allenatori provano a cambiare qualcosa con il passare dei minuti: dentro Beck per Adriano nel Besiktas mentre nel Lione spazio a Fekir per Cornet. I ritmi si abbassano ma il Besiktas all'85' va ad un passo dal terzo gol con Quaresma che mette in mezzo ma il suo cross diventa un tiro e la sfera si stampa sul palo. La palla arriva poi a Babel che da due passi calcia addosso a Tosun.  

Il Lione non sta affatto a guardare e all'88' sfiora il gol del pareggio  con Diakhaby che svetta, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma Fabri fa il miracolo: la palla resta li con Tousart che va in rovesciata ma ancora Fabri dice di no. Passano due minuti e i francesi sprecano un'occasione gigantesca con Lacazette che viene lanciato a rete ma, a tu per tu con Fabri, spara sulla traversa. Genesio sorprende tutti, ai supplementari, togliendo Lacazette per Ghezzal ma è il Besiktas ad andare ad un passo dal gol al 102' con Quaresma che salva il pallone con una magia e mette in mezzo per Talisca che deve solo spingere dentro il pallone ma calcia fuori clamorosamente. Dall'altra parte pericoloso anche il Lione con Diakhaby che stacca per l'ennesima volta di testa ma il pallone esce ancora di un nulla. 

Il secondo tempo supplementare si apre con un'altra occasione clamorosa per il Besiktas  con Tosun che si ritrova il pallone tra i piedi, sugli sviluppi di un calcio di punizione, e calcia a botta sicura ma Lopes salva tutto. Dall'altra parte anche il Lione va ad un passo dal gol con Morel che mette in mezzo per Tolisso che gira a botta sicura ma Fabri con la mano allontana il pallone. I supplementari non sono sufficienti per decretare la vincitrice e si arriva ai calci di rigore dove sbagliano Mitrovic e Tosic per il Besiktas, Jallet per l'OL, mentre Gonalons non sbaglia e all'ottavo rigore rende realtà la vittoria del Lione che si qualifica alle semifinali di Europa League per la prima volta nella sua storia. 

 

Europa League