Europa League, le gare delle 19.00: due italiane, occhi su Lione, Hoffenheim, Villarreal e Dynamo Kiev

Sei big, due protagoniste dei match segnate col tricolore (Everton e Milan). Tra le altre, attenzione soprattutto per il Lione, in trasferta, mentre le altre tre in casa non dovrebbero aver problemi.

Europa League, le gare delle 19.00: due italiane, occhi su Lione, Hoffenheim, Villarreal e Dynamo Kiev
Fotomontaggio Vavel | Giorgio Dusi

Oggi, alle ore 19, scatta ufficialmente l'edizione 2017/18 dell'Europa League, che dopo le fasi preliminari entra finalmente nel vivo. Si comincia in grande stile, si comincia con due squadre italiane subito coinvolte e sei candidate alla vittoria finale - Milan compreso - in campo per il primo kick-off della fase a gironi.

Abbiamo citato i rossoneri, da qui partiamo: gruppo D, una passeggiata di salute per Montella ed i suoi, che oggi aprono le danze giocando al leggendario Prater di Vienna, l'Ernst Happel Stadion, dove hanno vinto la Champions League nel 1990. Probabile 3-5-2 per il tecnico ex Fiorentina, che sperimenterà contro un avversario di caratura nettamente inferiore, ma che potrebbe dire la sua con difesa-e-contropiede a oltranza. Dall'altra parte, sempre nel gruppo D, sfida tra Rijeka ed Aek Atene.

L'altra italiana scende in campo nel gruppo E, è l'Atalanta, che ospita l'Everton in un match-clou, gara che attirerà molte attenzioni, tra cui quella del Lione, avversario per il passaggio del turno di inglesi e bergamaschi. I francesi sono oggi ospiti dell'Apollon Limassol e vogliono proseguire il buon momento che stan vivendo in campionato (11 punti in 5 partite) senza commettere passi falsi. Buon momento di salute per i francesi, privi soltanto di Martins Pereira e Cheick per la trasferta a Cipro, dove Genesio potrebbe attuare del turnover.

Lotta aperta anche nel gruppo B, ma tutto alle spalle della Dynamo Kiev, ampiamente favorita ed oggi impegnata contro lo Skenderbeu un casa. Da testare la tenuta di squadra senza Yarmolenko, ma per passare e piazzarsi davanti a Young Boys, Partizan e gli albanesi dovrebbe bastare.

Curiosità intorno al Villarreal, che ritrova invece l'Astana (già battuto due volte nel 2014, spareggi di Europa League) nel gruppo A. Fran Escribà approccia la competizione con molte assenze nella rosa, che dovrebbero per la verità pesare il giusto. Slavia Praga e Maccabi Tel Aviv sono le altre due avversarie che popolano il raggruppamento, con i kazaki puntano all'inseguimento del sottomarino giallo.

Un pizzico più complicato si preannuncia il girone C per l'Hoffenheim, alla prima grande esperienza europea. La squadra di Nagelsmann è tutta da testare a livello di gioco, meno a livello individuale. Stasera contro il Braga, specialista dell'Europa League, le prime preziose indicazioni; completano il girone Basaksehir e Ludogorets, squadre difficili da affrontare. In Anche in Turchia sarà un match bollente.

Zilina e Sheriff sono invece le squadre materasso - almeno sulla carta - nel gruppo F, Copenhagen e Lokomotiv le favorite alla qualificazione. Stasera è già tempo di testa a testa.

Il programma delle gare alle ore 19.00

Gruppo A
Villarreal - Astana
Slavia Praga - Maccabi Tel Aviv

Gruppo B
Dynamo Kiev - Skenderbeu
Young Boys - Partizan

Gruppo C
Hoffenheim - Braga
Basaksehir - Ludogorets

Gruppo D
Austria Vienna - Milan
Rijeka - Aek Atene

Gruppo E
Atalanta - Everton
Apollon - Lione

Gruppo F
Zilina - Sheriff
Copenhagen - Lokomotiv Mosca