Europa League: ne basta uno al Marsiglia, Konyaspor battuto 1-0

Adil Rami regala i tre punti in Europa League ai suoi con un colpo di testa da calcio d'angolo su assist di Payet. Male il Konyaspor che si rende pericoloso quasi mai per il Marsiglia

Europa League: ne basta uno al Marsiglia, Konyaspor battuto 1-0
Adil Rami esulta dopo la rete | Twitter @OM_Officiel
Marsiglia
1 0
Konyaspor
Marsiglia: Pele; Sakai, Rami, Rolando, Amavi; Kamara, Luiz Gustavo, Sanson; Thauvin (Ocampos, min.74), Germain (Sarr, min.81), Payet (Zambo Anguissa, min.89)
Konyaspor: Kirintili; Skubic, Turan, Moke, Oztorun; Findikli (Jonsson, min.61), Bourabia; Fofana, Araz (Milosevic, min.46), Sahiner (Ezekiel, min.72); Evouna
SCORE: 1-0, min.48, Rami.
ARBITRO: Gediminas Mažeika (LTU) AMMONISCE: Turan (min.6), Oztorun (min.35), Araz (min.42), Moke (min.51), Luiz Gustavo (min.71)
NOTE: Partita valida per la prima giornata della fase a gironi della UEFA Europa League 2017/2018, Gruppo I. Match fra Marsiglia e Konyaspor, Stade Vèlodrome di Marsiglia

Dopo un primo tempo privo di emozioni e ancor meno di occasioni da gol, il Marsiglia strigliato per bene da Rudi Garcia si risveglia dal torpore e sfodera una gran prestazione nel secondo tempo che gli vale i tre punto con il gol di Rami. Da rivede l'atteggiamento troppo difensivo del Konyaspor, che lascia campo libero agli avversari e si fa vedere avanti troppo poco. Incontenibile Payet protagonista assoluto del match. Marsiglia che si prende la vetta del gruppo visto il pareggio nell'altro incontro fra Guimaraes e Salisburgo. 

L'esultanza del Marsiglia dopo il gol del vantaggio | Twitter @OM_Officiel
L'esultanza del Marsiglia dopo il gol del vantaggio | Twitter @OM_Officiel
PRIMO TEMPO

Il primo squillo della partita arriva al settimo con Sanson che raccoglie una respinta della difesa turca e prova a calciare di controbalzo, la sfera però finisce alta. Al decimo si fa vedere ancora il Marsiglia con un'azione personale di Payet, che si libera di un uomo e va al tiro dai venti metri, Kirintili la fa sua in due tempi. Risponde subito il Konyaspor con Fofana, che lanciato in profondità riesce a saltare Rolando e poi a tirare, colpendo però solo l'esterno della rete. E' ancora Payet a tentare il tiro al 14esimo dopo una bella azione corale del Marsiglia, il mancino dell'ex  West Ham però finisce alto oltre la traversa. Ancora Payet al ventunesimo, il numero 10 è senza ombra di dubbio il più ispirato dei suoi: recupera palla, tunnel ad un avversario e poi cambio di gioco per Thauvin, che rientra sul mancino e prova a farla girare verso il secondo palo, il suo tentativo esce di poco. 


Non c'è molto altro da raccontare in un privo tempo arido di emozioni e di occasioni da gol. Il Konyaspor ha impostato una tattica difensiva in attesa del Marsiglia che ha sortito i suoi frutti, coi francesi padroni di casa che non riescono a impensierire seriamente la retroguardia turca. Già tre ammoniti per gli ospiti dopo la prima frazione. 

Thauvin&Payet | Twitter @OM_Officiel
Thauvin&Payet | Twitter @OM_Officiel
SECONDO TEMPO

Riparte fortissimo il Marsiglia che dopo un minuto si guadagna un calcio d'angolo grazie ad un tiro del solito Payet. Sugli sviluppi del corner arriva l'incornata vincente dell'ex Milan Adil Rami, trovato proprio dal cross di Payet, che risulta ancora una volta decisivo per la squadra di Rudi Garcia. L'allenatore ex-Roma deve aver rimbrottato per bene i suoi durante l'intervallo fra le due frazioni di gara, perchè dopo il gol il Marsiglia non si ferma. Al 50' Thauvin prova la sua solita giocata: va via in velocità sulla fascia destra e poi rientra per tirare con il mancino, il tiro però è centrale e non crea eccessivi problemi all'estremo difensore del Konyaspor. Poi al minuto 52 Rami sfiora una clamorosa doppietta per lui che è un difensore centrale, ancora una volta imbeccato alla perfezione dal destro fatato di Payet, che stavolta su calcio di punizione riesce a servive il compagno di squadra.

Ma il Marsiglia è scatenato e galvanizzato dalla rete al 55' colpice una traversa con l'ex Monaco Germain, che sul cross dalla desta di Amavi conclude di prima e si vede negare il gol dal legno alto. Quattro minuti dopo Payet si prende ancora una volta la responsabilità di costruire da solo l'azione e provare anche a rifinirla, attento però Kirintili a bloccarla a terra. Al 60' arriva anche la risposta del Konyaspor che pareggia subito il conto dei legni: Fofana serve a rimorchio l'accorrente Bourabia, che di prima lascia partire un gran tiro che si infrange sull'incrocio dei pali della porta difesa da Pelè.

Passano solo quattro minuti però e il Marsiglia si riaffaccia nuovamente nei pressi dell'area turca, creando una doppia occasione, protagonista neanche a dirlo Payet: prima assist perfetto per Sakai all'interno dell'area di rigore, con il terzino destro giapponese che impegna seriamente Kirintili, costretto a parare con i piedi, sulla respinta arriva proprio Payet a calciare con il piatto destro, con la sfera alta di pochissimo sulla traversa.

Minuto 85, si porta in avanti il Konyaspor: Milosevic avanza palla al piede dal centrocampo fino al limite dell'area di rigore avversaria calciando con il destro e sfiorando la rete del clamoroso pareggio, dopo una partita in cui i turchi si sono fatti vedere molto raramente dalle parti di Pelè. Tre minuti dopo i turchi vanno ancora vicini al pareggio su un calcio di punizione battuto in mezzo che trova la testa di Turan, Pelè però la blocca e toglie le castagne dal fuoco. Tra l'89' e il 90', il Marsiglia ha l'occasione per chiudere definitivamente la gara, prima un colpo di testa di Rolando, poi un sinistro da lunga distanza da parte di Luiz Gustavo.

Entrambi i tentativi terminano fuori, ma non c'è bisogno del 2-0 per portare a casa i tre punti, il Konyaspor non costruisce nulla di buono nei minuti finali e al Marsiglia basta la vittoria di misura.