Diretta Fiorentina - Inter in Serie A

Diretta Fiorentina - Inter in Serie A
Cuadrado e Milito battagliano
Fiorentina
1 2
Inter
Fiorentina: Fiorentina (3-5-2) : Neto; Diakite, Gonzalo Rodriguez (62° Tomovic), Compper; Cuadrado, Mati Fernandez, Pizarro, Aquilani, Vargas; Ilicic, Joaquin (68° Mario Gomez). Allenatore: Montella
Inter : Inter (3-5-2) : Handanovic; Rolando, Samuel, Juan Jesus; Jonathan, Guarin (72° Taider), Kuzmanovic, Hernanes, Nagatomo (85° D'Ambrosio); Palacio, Milito (55° Icardi). Allenatore: Mazzarri
SCORE: 0-1, min.34 Palacio; 1-1, min.46 Cuadrado; 1-2 min.75 Icardi (INT)
ARBITRO: Damato (ITA) ammonisce Jonathan al 16' (INT), ammonisce Rolando al 44' (INT), ammonisce Guarin al 61' (INT), ammonisce Aquilani al 66' (FIO), ammonisce Samuel al 81'(INT), ammonisce Matri al 92' (FIO). Guardalinee: Giallatini e Dobosz (ITA)
NOTE: Si gioca per la 24° giornata di Serie A, all'Artemio Franchi di Firenze, Italia.

Buona serata e grazie per aver seguito il nostro live.

Aggiungiamo un'ultima cosa: l'Inter è la squadra che segna di più in trasferta (24 gol).

I gol della partita:


Fiorentina 1-2 Inter (Highlights) 15...

La classifica giornata: 

Può festeggiare l'Inter la sua prima vittoria in trasferta dopo 5 k.o di fila fuori casa. Vittoria meritatissima per gli uomini di Mazzarri. Nella ripresa in campo si vede una Fiorentina migliore ma a nulla servono i cambi effettuati da Montella. L'Inter dimostra più lucidità e più qualità (vedi Icardi). E' proprio Icardi a tornare a giocare (si era infortunato il 22 dicembre) e a ridare la vittoria all'Inter. Dimostra così l'argentino di non dover far parlare di sé solo per questioni extracalcistiche. Interessante come siano tornati a segnare gli attaccanti (soprattutto Palacio, a secco nelle ultime partite). Finisce 1-2 come nella gara d'andata. Dopo tre anni, l'Inter torna alla vittoria a Firenze. Non ci resta che fare i complimenti a Mazzarri: seconda vittoria consecutiva. Aspettate, ma il quarto posto è lontano solo 5 punti...

93' - Occasione del pareggio sprecata. Non ci arriva nessuno, non ci arriva Gomez. Matri tenta una conslusione che suona come un passaggio ma Gomez non ci arriva. E' finita, a Firenze, vince l'Inter!

91' - Vargas ha spazio per il cross e lo fa. Taglia in area ma nessuno ci arriva. Ci prova allora Ilicic e sarà calcio d'angolo. Ci crede la Fiorentina!

90' - 4 minuti di recupero a Firenze. 4 minuti in cui può succedere di tutto

87' - Tomovic salva ancora e ferma D'Ambrosio! Quest'ultimo, appena entrato, corre e, preso dalla fretta, sbaglia il cross per Palacio 

85' - C'è spazio anche per D'Ambrosio nell'Inter. Uscirà Nagatomo, ottima partita per lui, considerando l'avversario che aveva di fronte

83' - Contropiede tutto argentino dell'Inter. Palacio ruba palla e parte in velocità: solo lui ed Icardi contro Tomovic. Palacio la passa ad Icardi che ha fretta di ricambiare il passaggio e sbaglia tuto

81' - A due passi dalla porta Ilicic, rischiosamente, prova ad infilarla di testa! Nulla da fare per una Fiorentina decisamente più sveglia nel secondo tempo

79' - Problema muscolare che ha costretto Cuadrado ad uscire, speriamo di saperne di più presto

78' - Esce anche l'altro colombiano coinvolto nella mini-rissa, dentro Matri. Si sperimenta la coppia Matri-Gomez

77' - Insicurezze della difesa fiorentina che lascia ricevere cross pericolosi a Palacio

76' - Nagatomo salta Cuadrado, bella giocata del giapponese. Tiene palla ora l'Inter

72' - Pronto Taider per Guarin. Mazzarri intanto continua a dare consigli a Icardi ("Stai sempre incollato ai difensori")

68' - Dopo cinque mesi esatti torna in campo Super Mario Gomez. Fuori Joaquin

66' - Probabile posizione di offside quella di Icardi, roba di centrimetri, bisognerebbe rivederla per esserne certi

65' - Mercoledì compie 21 anni Icardi, classe '93, lo ricordo

65' - ICARDIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII! INCREDIBILEEEEEEEEEEEEEEEE! Riesce a portare sì in vantaggio l'inter! Piatto di interno sinistro. Entra e segna, sempre, ancora, Maurito Icardiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!

64' - Fortemente fischiato Guarin ora

63' - Mati Fernandez ha allargato per Vargas. Samuel legge la situazione prima di tutti ed allontana. Buonissimo anticipo del difensore nerazzurro

60' - Boato al Franchi, si scalda anche Mario Gomez 

59' - Scintilla tra i due colombiani Guarin e Cuadrado a causa di un fallo del primo su quest'ultimo. Guarin non lo giudicava fallo mentre Cuadrado voleva il giallo e i due compagni di nazionale si sono resi protagonisti di alcune spinte

57' - Vargas dà uno sguardo in area e prova a crossare ma Rolando respinge

55' - Fuori Milito e dentro Maurito Icardi. E' tornato finalmente l'argentino. Vediamo se riesce a regalare il gol del vantaggio alla sua squadra

53' - Conclusione violenta da fuori area di Hernanes! Sul traiettoria della palla c'è però Compper che allontana

49' - Milito con un tunnel e poi un passaggio per Palacio innesca l'azione del vantaggio che purtroppo non si concretizza

47' - Ci prova ancora Cuadradoooooooooo! Questa volta è più attento Samir Handanovic. Che ripresa del colombiano

46' - CUADRADOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO GGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLL! Secondo gol in questa settimana. Assist dalla sinistra di Mati Fernandez e Cuadrado la piazza. Avrebbe potuto fare di più Handanovic

46' - Parte forte la Fiorentina con un calcio d'angolo conquistato da Vargas

45' - Nessun cambio da ambo le parti. Si è riscaldato Anderson ed anche - leggermente però - Matri

Stanno rientrando i campo i giocatori. Fra pochi secondi evdremo se ci saranno dei cambi

Primo tempo che evidenzia subito le differenze fra le due squadre. L'Inter svolge una partite fantastica: vicina al gol prima con Palacio (palo) e poi con un'altra serie di occasioni. Fiorentina impallata e quasi confusa in casa sua: pochissime iniziative dei ragazzi di Montella. Montella che decide all'ultimo di lasciare in panca Matri, si starà pentendo ora? Non è tempo di rimpianti per l'Inter, invece, perchè Fredy Guarin, proprio quel Fredy promesso alla Juve gioca e stupisce a Firenze. Verticalizza e pesca in area Palacio che, questa volta, davanti a Neto non sbaglia.

Il gol di Palacio:

45' - Arriva il fischio di Damato. 0-1 al Franchi. 

45' - Cuadrado tiene palla e vorebbe provare il tiro ma è circondato da maglie nerazzurre, poi esagera e perde palla

43' - Due minuti alla fine del primo tempo. Giallo anche per Rolando a causa di un fallo su Gonzalo Rodriguez. L'ammonizione probabilmente non c'era e infatti il difensore nerazzurro avanza qualche protesta

41' - Palacio per Jonathan, la palla finisce in area e trova Nagatomo che si gira ma non trova la porta!

40' - Nel mucchio, Gonzalo Rodriguez prova il tiro e coraggiosamente Handanovic esce e respinge con un pugno

38' - Due palloni in campo ma mette subito fuori Joaquin, nessun fastidio, la partita prosegue tranquilla

34' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOL PALACIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! Azione fantastica dell'Inter. Parte tutto da Guarin che verticalizza dal limite dell'area e trova Palacio che stoppa e poi anticipa Neto che gli viene incontro

33' - Contropiede Inter, Hernanes allarga per Milito che apre dall'altra parte per Nagatomo. Nagatomo mette al centro ma nulla

32' - Anche Pizarro è l'ex di questa partita. Ha indossato la maglia nerazzurra nel 2005/2006

30' - Scocca la mezzora. I centrocampisti interisti lasciano troppo spazio a Compper che tenta il tiro, rasoterra, Handanovic la para sì, ma in due tempi

26' - Calcio di punizione per la Fiorentina. Vargas e Cuadrado sul pallone... Parte Vargas ma colpisce male: il pallone termina altissimo

24' - Ilicic scambia con Aquilani ma la difesa nerazzurra soffoca sul nascere l'inizio di una possibile azione da gol

23' - Ora Hernanes si è spostato a destra e Guarin a sinistra: si sono quindi invertite le mezzali. Hernanes va contro Aquilani e Guarin contro Mati Fernandez

19' - Bella sfida quella sulla fascia destra tra Nagatomo e Cuadrado. Il giapponese è in forma e Cuadrado può sfruttare la sua velocità ed i suoi dribbling per confoderlo 

17' - Cross del Trenza in area che va a cercare la testa di Nagatomo. Allonta la difesa viola ma non demorde l'Inter: palla a Hernanes che la passa a Nagatomo che tira. La palla viene deviata e va fuori, sarà calcio d'angolo. Inter con grande personalità

15' - Neto respinge un'altra occasione dell'Inter da parte di Milito. Inter nettamente migliore in questi primi quindici minuti

13' - PALO PALACIO! Sfortunata l'Inter, grande occasione per i nerazzurri! Brivido per la Fiorentina. Tutto parte da una verticalizzazione di Guarin che manda la palla dritta sui piedi di Palacio. L'attaccante tira ma colpisce il palo. Prima vera chance della partita

13' - L'Inter rischia molto a causa dei falli. Altro calcio di punizione conquistato dalla Fiorentina, Ilicic però decide di calciare in porta, troppo debole

12' - Aquilani è l'unico italiano in campo, assurdo! 

10' - Fallo da dietro di Samuel su Joaquin. Rischia il giallo il difensore nerazzurro...

9' - Tunnel in area di Guarin, bellissimo! Purtroppo Mati Fernandez lo ferma

8' - Jonathan per Guarin che subito effettua il cross in area ma c'è Aquilani che aveva già capito tutto

7' - Resta a terra Mati Fernandez a causa di un fallo di Juan Jesus. Fallo che poteva starci. Jonathan decide di mandare fuori la palla. Fernandez si rialza, ora è tutto ok

5' - Mati Fernandez su punizione crossa in area ma Handanovic anticipa tutti

4' - Gestisce bene il pallone l'Inter. A proposito, ricordo che Kuzmanovic è l'ex della partita

3' - Neto controlla superficialmente e Palacio ne approfitta, quasi, con furbizia! 

2' - Intervento duro di Compper su Milito. E' arrivato molto deciso il difensore della Viola. Sarà calcio di punizione

1' - Si comincia! L'Inter gestisce il primo pallone della gara con Hernanes

20.45 - Sorride in panchina Mario Gomez

20.43 - Matteo Renzi, futuro Premier e sindaco (uscente) di Firenze, in tribuna al Franchi

20.40 - I giocatori sono nel tunnel

20.35 - I giocatori nello spogliatoio si preparano e si caricano per entrare in campo. Che vinca il migliore!

20.20 - Parla Juan Jesus: "Dobbiamo rimanere concentrati"

20.10 - Mazzarri invece conferma gli 11 probabili: Handanovic; Rolando, Samuel, Juan Jesus; Jonathan, Guarin, Kuzmanovic, Hernanes, Nagatomo; Palacio, Milito

20.05 - Manca poco alla sfida fra Fiorentina ed Inter! Vi diamo subito le formazioni ufficiali. Qualche cambio nella Fiorentina rispetto alle formazioni pronosticate: Montella lascia fuori Matri e punta tutto sulla coppia Joaquin-Ilicic. A centrocampo fuori Anderson e dento Aquilani. Eccole qui: Neto; Diakite, Gonzalo Rodriguez, Compper; Cuadrado, Mati Fernandez, Pizarro, Aquilani, Vargas; Ilicic, Joaquin.

19.30 - Oggi non può essere un giorno d'amore. Oggi dev'essere un giorno di sfida. Passato San Valentino, oggi non c'è nessun cuore e nessuna pietà. Montella versus Mazzarri. Una vittoria che servirebbe al tecnico ex Napoli per confermare l'arrivederci al periodo grigio della sua Inter e 3 punti che servirebbero all'Aereoplanino per agganciare il terzo posto occupato proprio da quel Napoli che era di Mazzarri ma che ora appartiene a Rafa Benitez. La parola d'ordine è: vincere. Benvenuti alla diretta live di Fiorentina - Inter!

Sfida tra vicini, possiamo dire, perchè la Fiorentina si trova al quarto posto (44 punti) a +8 proprio sull'Inter e l'Inter si trova, quindi, al quinto posto, a pari punti (36) con l'Hellas Verona, sesto. Tuttavia la Fiore dista solo 3 punti (proprio quei 3 punti che potrebbe ottenere vincendo) dal Napoli (47), come già detto, terzo. Ovviamente la Fiorentina sembra più in forma dell'Inter: viene da due vittorie consecutive per 2-0, l'ultima in campionato con l'Atalanta e recentemente (11 febbraio) con l'Udinese in Coppa Italia. Nelle ultime 10 la Fiore ne ha vinte 6, pareggiate 2 e perse 2. In casa, invece, sempre nelle ultime 10 ne ha vinte 6, pareggiate 3 e persa solamente 1. Un bel bottino per gli uomini di Montella. Il tecnico della Viola dovrà gestire bene le rotazioni perchè subito dopo lo aspetta l'impegno in Europa League (giovedì, 20 febbraio) e poi volerà a Parma.

Con Giuseppe Rossi out (tornerà agli inizi di Maggio), la Fiore si è coperta in attacco grazie al prestito del "Mitra" Matri dal Milan. Ha aggiunto alla sua rosa un giocatore che viene dall'estero, che ha gustato il profumo della magica Premier League ed ha giocato sotto la pioggia inglese con la maglia dei Red Devils: Anderson dal Manchester United. Ha arruolato anche Modibo Diakité dal Sunderland (a cui ha poi prestato Marcos Alonso) e Rosati dal Sassuolo. Ha lasciato andare, invece, a fare esperienza Jakovenko (al Malaga, Spagna) e Vecino (prestito con diritto di riscatto della metà, al Cagliari).

Anche se Pepito non c'è, Montella ritrova (e porta in panchina) Mario Gomez. Il tedesco, finalmente, sembra aver recupero dal brutto infortunio che l'ha tenuto perennemente fuori dall'inizio del campionato. Tocca stare fuori, per questo turno, anche a Borja Valero (squalificato) e a Savic (vittima di uno stiramento nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Udinese). In porta c'è Neto. In difesa ci saranno Diakité (leggermente favorito su Tomovic), Gonzalo Rodriguez e Compper. I cinque di centrocampo: Cuadrado, Mati Fernandez preferito ad Aquilani (che ha appena smaltito un infortunio e non può sostenere due partite in pochi giorni), Pizarro sicuro del posto così come il suo compagno di banco Anderson e sulla fascia sinistra Vargas. Matri sarà supportato da Joaquin.

I 22 convocati: Neto, Lupatelli; Compper, Roncaglia, Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Pasqual, Rosati, Modibo Diakité; Anderson, Aquilani, Bakic, Mati Fernandez, Ilicic, Vargas, Wolski, Pizarro, Joaquin; Matri, Mario Gomez, Ryder (Matos), Cuadrado

Montella sa che non sarà tutto facile. "L'Inter è una squadra di campioni, ci sarà da soffrire", ha detto in conferenza stampa l'Aereoplanino. Queste le parole del tecnico alla vigilia della sfida contro l'Inter: "La squadra è sicuramente un po' stanca per i tanti impegni disputati nell'ultimo periodo. Domani sarà importante il ripristino mentale e fisico. Sarà una partita difficile per noi. L'Inter dispone di grandissimi calciatori."

"Il mercato invernale dell'Inter?" -  "Ha fatto colpi importanti."
"Il rapporto con Mazzarri?" -  "Nessuno tipo di problema."
"Gomez entrerà a partita in corso?" - "La condizione fisica ancora non è ottimale. C'è la possibilità di vederlo comunque in campo."
"Formazione?" - "Ancora non ho deciso. Mi sono preso ancora un po' di tempo."
"Indisponibili?" - "Dobbiamo recuperarli per avere nuove energie."
"Matri?" - "Sta bene."
"La finale di coppa Italia?" -  "Siamo felici di giocarcela. Adesso però dobbiamo concentrarci sul campionato."
"Cuadrado sapeva di essere diffidato contro l'Udinese?" -  "Si. L'ammonizione però va accettata".
Poche parole, ma buone.

L'Aereoplanino conosce poco l'Inter, infatti l'ha sfidata solo 7 volte, da tecnico, con bilancio di 2 vittorie per il mister viola, 2 pareggi e 3 successi nerazzurri, in gare in cui i milanesi hanno sempre segnato, per un totale di 10 reti all'attivo. Da giocatore, Vincenzo Montella ha affrontato i nerazzurri in 19 gare ufficiali, di cui 17 di serie A e 2 di coppa Italia: il bilancio è stato di 4 vittorie di Montella, 6 pareggi e 9 successi dell'Inter. In questi 19 confronti Montella ha segnato 12 gol alla squadra nerazzurra, suo bersaglio preferito in carriera, alla pari della Fiorentina. All'andata l'incontro terminò 2-1 per i nerazzurri con rete decisiva di Jonathan (sotto, la foto)

Mazzarri, invece, la Viola dovrebbe conoscerla bene, essendo cresciuto da giocatore nel settore giovanile della Fiorentina (dal 1979/80 al 1980/81), con cui ha vinto scudetto e coppa Italia 'primavera', nella stagione 1979/80. Nella sua carriera da allenatore, Mazzarri ha sfidato la Fiorentina 21 volte uscendone vittorioso solamente in 5, pareggiandone 9 e perdendone ben 7.

Gli infortuni sono uno dei fattori che costituisce l'insieme denominato "periodo grigio" dell'Inter. Si è fermato Ricky Alvarez, che tanto bene stava facendo (anche se un po' sottotono nella gara con la Juve) ed anche Mateo Kovacic. Il talento croato classe '94 si è procurato un taglio al ginocchio destro in allenamento, giovedì, che non gli permette di correre (correndo, infatti, la ferita rischia di riaprirsi e quindi di causargli dolore). Buona notizia per Mazzarri: Cambiasso ha recuperato e andrà in panchina.

Apriamo una parentesi proprio sul difensore nerazzurro, Samuel. Quest'ultimo oggi gioca la sua 400esima gara (in totale con le maglie di Roma ed Inter, 281 presenze in serie A, 29 in coppa Italia, 83 in coppe europee e 6 in altri tornei).

A causa delle assenze di Alvarez e Kovacic, Mazzarri ripropone Hernanes mezzala sinistra e Kuzmanovic al centro. Jonathan-Nagatomo gli esterni su cui Mazzarri fa ormai abituale affidamento. Un Guarin felice di essere interista, dopo tante polemiche, come mezzala destra. Davanti Palacio ad aiutare Milito. In difesa Samuel al centro e al suo fianco Juan Jesus a sinistra e Rolanda a destra.

I convocati: Samir Handanovic, Juan Pablo Carrizo, Luca Castellazzi; Jonathan,Javier Zanetti, Juan Jesus, Marco Andreolli, Hugo Campagnaro, Andrea Ranocchia, Walter Samuel, Danilo D'Ambrosio, Rolando, Yuto Nagatomo; Fredy Guarin, Gaby Mudingayi, Zdravko Kuzmanovic, Esteban Cambiasso, Saphir Taider, Hernanes, Ruben Botta; Rodrigo Palacio, Mauro Icardi, Diego Milito

Mazzarri parte invece coi piedi per terra: "La vittoria di domenica di sicuro ha fatto benissimo, ma ho cercato di non far esaltare troppo i ragazzi". Poi parla della formazione e rotazioni: "Ho spiegato ai titolari e a tutti che non è scontato che qualcuno giochi sempre". Poi qualche parola sul rapporto con Montella: "Chiarire cosa? Non c'è nulla da chiarire con lui", e sulla Fiorentina: "E' pericolosa in casa. Sarà dura. Srà dura anche perchè c'è entuasismo tra loro, in questo momento". Si è toccato anche il tasto dolente 'attaccanti-infortuni' e della cessione dell'algerino Ishak: "Icardi si sta allenando a buoni ritmi da tre/quattro settimane. Mentre Botta lo vedo come una seconda punta; l'ho visto in allenamento ed è pronto. Di Belfodil non avevo inquadrato il ruolo". E qualche nuovo acquisto?, "Vidic? Preferisco non parlare di giocatori che non sono dell'Inter. Oggi dobbiamo pensare alla Fiorentina". Qualche domanda sul modulo, ora. "LA difesa a 4? La si può fare solo quando hai i giocatori giusti. Non posso improvvisare moduli se vedo che la squadra non è pronta". Conclude con "Ora serve continuità".

Se la Fiorentina in casa può vantare di buoni numeri, l'Inter in trasferta non può fare lo stesso. I nerazzurri vengono da 5 k.o di fila lontano da casa, nell'ordine: a Napoli (2-4 in campionato), 0-1 a Roma dalla Lazio (in serie A), ad Udine (coppa Italia), a Marassi dal Genoa (in serie A) ed a Torino dalla Juventus (1-3 in serie A). L'ultimo risultato positivo fuori casa nerazzurro risale all'1-1 di Bologna datato 24 novembre, l'ultima vittoria il 3-0 ad Udine del 3 novembre scorso, entrambe gare di campionato.

Curiosità e numeri:

  • la Fiorentina segna in casa da 16 gare ufficiali consecutive, per un totale di 37 marcature. Ultimo stop in Fiorentina-Grasshoppers 0-1 di Europa League del 29 agosto scorso.

  • La Fiorentina è una delle due squadre della serie A 2013/14 che ha ricevuto più rigori a favore, 7, come il Genoa. L'Inter è rimasta una delle due squadre senza rigori a favore nella serie A 2013/14, come il Chievo. L'ultimo rigore fischiato in favore dell'Inter risale all'8 maggio 2013, errore di Alvarez in Inter-Lazio 1-3. Da allora sono trascorse 25 giornate di campionato.

  • I precedenti tecnici ufficiali tra Vincenzo Montella e Walter Mazzarri sono 5, con bilancio di 1 successo per il mister viola, 2 per quello nerazzurro e 2 pareggi, con le squadre di entrambi i tecnici sempre in gol per un totale di 8 centri per le formazioni di Mazzarri, 7 per il collega della Fiorentina.

L'arbitro sarà Damato. Giallatini-Dobosz i guardalinee. A Firenze ci sono 17° centrigradi, il cielo è più che nuvoloso. non sono previste precipitazioni in serata.