Verso Brasile 2014: Inghilterra-Peru' 3-0 e Hodgson avverte l'Italia

Sudamericani travolti nell'amichevole di 'Wembley'. A segno Sturridge, Cahill e Jagielka. Un 3-0 maturato grazie specialmente ai calci piazzati, ma aperto da una perla di Daniel Sturridge, forse il più rappresentativo dei ragazzetti convocati da Hodgson in barba a nomi più esperti.

Verso Brasile 2014: Inghilterra-Peru' 3-0 e Hodgson avverte l'Italia
INGHILTERRA
3 0
PERU'
INGHILTERRA: Hart; Johnson, Cahill, Jagielka, Baines; Gerrard, Henderson; Sturridge, Welbeck, Lallana; Rooney. All. Hodgson
PERU': Fernández; Yotún, Rodríguez, Ramos, Advincula; Cruzado, Ballón, Ramírez, Deza; Gambetta, Carrillo. All. Bengoechea.

L'Inghilterra spaventa l'Italia. A Wembley l'Inghilterra batte 3-0 il Perù nell'amichevole di preparazione al Mondiale brasiliano.. Ad aprire le marcature è Sturridge nel primo tempo, poi nella ripresa hanno arrotondato il punteggio Cahill e Jagielka

-Nonostante la gara non sia che un'amichevole, Avvio 'lento quello dell'Inghilterra, Il giro palla è prevedibile, e il Perù può facilmente arginare le iniziative dei lions. Glen Johnson deve subito superarsi, in scivolata, per bloccare una pericolosa iniziativa dei sudamericani. Dopo 35 minuti deludenti, l'Inghilterra passa in vantaggio grazie ad una invenzione di Sturridge: il sinistro a giro è imprendibile per Fernandez, che può solo osservare la sfera infilarsi in rete all'incrocio dei pali. È l'1-0 per l'Inghilterra, che fa valere la propria superiorità tecnica. C'è ancora tempo per la risposta del Perù, affidata alla fame di Ramirez: nell'occasione Hart è bravissimo a chiudere sul tiro rasoterra del peruviano.

All’inizio della ripresa  il Perù continua a concedere pochissimo agli inglesi. È in una delle poche sortite offensive che i sudamericani sfiorano il gol del pari: impressionante botta dalla distanza di Deza, il pallone si abbassa fino a sfiorare la traversa, ma non abbastanza da battere Hart.La partita si accende subito dopo. Prima Deza, in area di rigore, spara addosso ad Hart, poi Baines, dalla sinistra, mette in mezzo un pallone insidioso, su cui la difesa però è brava ad anticipare gli attaccanti.Ma  arriva il raddoppio di Cahill, con un colpo di testa su calcio d'angolo Poco dopo la squadra di Hodgson segna anche il terzo gol, ancora su azione di corner: il portiere Fernandez si lascia sfuggire il pallone e Jagielka è pronto ad approfittarneIl finale è un assedio inglese. Sterling, subentrato nel corso della frazione, fa in tempo a sfiorare il 4-0 concludendo un prezioso contropiede. 

Calcio