Verso Brasile 2014: Klinsmann e la nazionale americana

Il ct tedesco ha scelto i 23 che partiranno per i Mondiali con molto anticipo. Tra le scelte piu' discusse quella di lasciare Donovan a casa.

Verso Brasile 2014: Klinsmann e la nazionale americana
Klinsmann, ct degli USA dal 2011

I ventitré nomi di Klinsmann sono arrivati già a metà Maggio. L’allenatore tedesco, infatti, I ventitré nomi di Klinsmann sono arrivati già a metà Maggio. L’allenatore tedesco, infatti, al contrario dei ct delle altre nazionali, ha buttato giù la lista dei suoi uomini il 22 maggio, in anticipo di una settimana rispetto alla scadenza della FIFA.

LE SCELTE – Come nella maggior parte dei casi, anche in casa americana non sono mancate polemiche sugli esclusi che, in questo caso, hanno il nome di Landon Donovan. Il gioiello dei Los Angeles Galaxy non partirà per il Brasile, nonostante i suoi 57 gol con la maglia della nazionale. Un altro escluso è sicuramente Brad Evans, scelta costante di Klinsmann durante le qualificazioni mondiali e determinante con il gol segnato contro la Giamaica. Al contrario di Evans, sull’aereo per il Rio ci sarà il compagno di squadra del Seattle, DeAndre Yedlin, il cui stipendio è uno tra i più alti della MLS.

STATO DI FORMA – Nonostante la vittoria contro la Turchia per 2-1 nelle gare amichevoli prima dell’apertura dei Mondiali, la nazionale a stelle e strisce ha dimostrato lacune importanti, come l’aver subito 23 tiri e un possesso di palla turco del 57%. Nonostante il gol al 26’, gli americani hanno subito la supremazia turca, il che ha costretto il tecnico a dei cambi soprattutto in difesa. Ora Klinsmann avra’ due settimane per pensare agli aggiustamenti prima dell’esordio contro il Ghana il 16 giugno.

I “TEDESCHI” - Alcune delle scelte che hanno creato perplessità nell’ambiente riguardano sicuramente Timmy Chandler e John Brooks, inseriti nella lista dei 23 nonostante Chandler sia lontano dai terreni di gioco da febbraio 2013, mentre la prestazione di Brooks contro l’Ucraina a marzo ha lasciato qualche dubbio. I due tedeschi-americani si vanno ad unire a Jermaine Jones, Fabian Johnson e Julian Green.

I CONVOCATI - PORTIERI (3): Brad Guzan (Aston Villa), Tim Howard (Everton), Nick Rimando (Real Salt Lake). DIFENSORI: DaMarcus Beasley (Puebla), Matt Besler (Sporting Kansas City), John Brooks (Hertha Berlin), Geoff Cameron (Stoke City), Timmy Chandler (Nürnberg), Omar Gonzalez (LA Galaxy), Fabian Johnson (Hoffenheim), DeAndre Yedlin (Seattle Sounders). CENTROCAMPISTI: Kyle Beckerman (Real Salt Lake), Alejandro Bedoya (Nantes), Michael Bradley (Toronto FC), Brad Davis (Houston Dynamo), Mix Diskerud (Rosenborg), Julian Green (Bayern Monaco), Jermaine Jones (Besiktas), Graham Zusi (Sporting Kansas City). ATTACCANTI: Jozy Altidore (Sunderland), Clint Dempsey (Seattle Sounders), Aron Johannsson (AZ Alkmaar), Chris Wondolowski (San Jose Earthquakes).

Calcio