Serie B: è la giornata del Frosinone

La squadra laziale si porta in testa alla classifica dopo la vittoria sul Modena. Finalmente il Bologna vince davanti al proprio pubblico, bene anche il Livorno.

Serie B: è la giornata del Frosinone
La Presse

Questa sera Bari-Avellino e domani Cittadella-Virtus Entella chiuderanno la nona giornata di Serie B. Occhi puntati soprattutto sulla sfida del San Nicola: dopo le polemiche della gara di Coppa Italia dello scorso agosto (gli irpini vinsero 2-1) questa partita diventa un crocevia importante per entrambe le squadre. Il Bari, infatti, con una vittoria si porterebbe a -3 dalla capolista, mentre l'Avellino aggancerebbe proprio il Frosinone in testa.

I Canarini nella giornata di ieri hanno battuto tra le mura amiche il Modena con il punteggio di 2-0: una vittoria col brivido perchè arrivata nei minuti finali. A sbloccarla è il tiro vincente di Carlini al 73' a cui è seguito il raddoppio di Dionisi, dieci minuti dopo. Modena costretto in dieci per 60 minuti in virtù dell'espulsione di Beltrame al 28'. 
Tanti sorrisi anche al Dall'Ara di Bologna dove i rossoblu hanno finalmente trovato un minimo di coninuità nei risultati: il 3-0 al Varese con le reti di Abero, Acquafresca e Cacia regala agli emiliani il secondo posto insieme all'altra retrocessa: il Livorno
Gli amaranto, anche loro in un'ottimo momento di forma, spazzano via la Ternana a domicilio vincendo per 4-0 con le doppiette di Cutolo e Vantaggiato. 

A ridosso del trio di testa continua a rimanere il Carpi: la formazione emiliana vince ancora in casa contro il Latina e sale a 15 punti. Una sfida decisa tutta dagli undici metri in virtù dei tre rigori concessi dal direttore di gara: alla doppietta iniziale di Mbakogu ha parzialmente risposto Sforzini. 
Diversa la situazione del Perugia nonostante l'ottima posizione in classifica: la formazione umbra (capolista fino a qualche giornata fa) sembra non essere più in grado di vincere. Ieri un pareggio contro il Lanciano: dopo essere passati in vantaggio con il gol di Perea, i grifoni vengono raggiunti a venti minuti dal termine dal rigore trasformato da Gatto. 

Cade la Pro Vercelli a Brescia in una gara decisa nei venti minuti finali: rondinelle avanti con Caracciolo al 70' e raggiunte dopo appena due minuti da Marchi. La firma per i tre punti la mette Benali che all'81' fa esplodere, finalmente, di gioia il Rigamonti per la prima vittoria casalinga di questa stagione.
Notte fonda per il Catania: la società siciliana è sempre più in fondo alla classifica. I risultati continuano a non arrivare e il passivo di 3-0 rimediato in 10 contro 11 ieri contro lo Spezia è davvero pesante da digerire. Ad affossare gli etnei (penultimi con due gare in più dell'Entella ultimo) è la rete di Brezovec e la doppietta di Catellani. 
Stessa situazione per il Crotone che crolla a Trapani sotto i colpi di Ciaramitaro (doppietta) e Mancosu. Per gli ospiti rete della bandiera di Torregrossa. 

In attesa dei posticipi ecco la classifica dopo nove giornate
Frosinone 18, Livorno e Bologna 17, Avellino (*), Carpi, Perugia e Trapani 15, Lanciano 14, Pro Vercelli e Spezia 13, Bari 12 (*), Modena 11, Ternana (*), Brescia e Vicenza 10, Pescara 9, Cittadella (*) e Varese  8, Latina 7, Catania 6, Virtus Entella 5 (**)
* = una gara in meno